Porta d’Oro – Libero Pensatore (Sentiero Futuro, 2021)

Ho la certezza di conoscere solo in minima parte l’opera di questo autore.
Ho però la sensazione che questo non mi sia di ostacolo nell’entrare nel mondo di Porta d’Oro aka Giacomo Stefanini (membro dei Kobra e della crew di Sentiero Futuro, etichetta con all’attivo una decina scarsa di produzioni su cassetta ed in digitale, fate un giro su sentierofuturoautoproduzioni.bandcamp.com), percependo un’affinità spontanea con le sue azioni (scrive al momento come GRRAWR, Generic Record Reviews And Weekly Ramblings, ha un passato ed un presente nei Kobra, scriveva per Vice) ma ho idea di essermi già dilungato troppo.
Quel che ci interessa qui è questo nastrino, 12 stralci neri ed arancioni condivisi dall’autore, dal suo equipaggiamento strumentale scrauso ed i rumori dentro e fuori casa sua, raccolti nel corso di 2020 e 2021. È un mondo verosimilmente laterale, quel mondo di nastri duplicati in 30 copie, di connessioni non elitarie ma anzi, fondamentali perché espresse nelle fondamenta dell’espressione musicale, con metodi e veicoli che solo talvolta incrociano la luce e l’attenzione dei curiosi e dei profani. È musica punk, a detta del bandcamp ed in qualche modo la musica punk odierna potrebbe essere davvero questa. Musica non allineata, non immediata ma nemmeno ostica. Non innovatrice né di rottura, che potrebbe essere stata incisa in qualsiasi momento degli ultimi 40/45 anni. Musica libera, musica torbida (nel senso di non filtrata), musica che acquista un senso risuonando sul nostro corpo, con cui condividere le imperfezioni che ci rendono umani (e qui ci sta partisse il pernacchione, scusatemi!).
Si parte con un’intro dubbata poi arriva il pensatore libero…parole in fuga di coscienza su degli intarsi, “…pietra, acciaio, pianeta. Libero Pensatore”. Il dub, il ritmo grasso e scazzato, unito ai disturbi ed agli intriganti siparietti dipinti trasforma Milano in una Kingston fredda ed equivoca. Del resto come rappresentare al meglio lo “svelamento fiero della confusione pandemica” se non mettendo a nudo le proprie fragilità e le proprie urla sedate al vento ed al mondo, così come i risultati dei propri esperimenti bizzarri a cavi scoperti? Diciamo che quando gli incroci girano (e spesso lo fanno), siamo dalle parti del Soul Junk più pop e frammentario, con una liberta d’animo ed una ruvidezza percepita che rendono partecipi di un’opera che è più percorso che destinazione. Una destinazione calda, assolata, assonnata, scazzata. Un vagare che mi porta ad altre combinazioni sonore, quelle mixate dal nostro per Fritto FM, in un collage di atmosfere che definiscono ancor più il suo mondo, un mondo dove l’interferenza agisce direttamente sulla nostra percezione, riportando la nostra attenzione verso il segno, il margine, l’acciacco, l’interesse. Dub, noise, punk, rap…c’è tutto questo nella testa di un Libero Pensatore. Poi insisto, andando a scovarlo in una puntata dello show di Giuseppe Laricchia (IO E UN NOSTRO AMICO ASCOLTIAMO UNA CANZONE) insieme ad Andy Cap/ Andrea Caprara ad ascoltare un pezzo dei Kobra. Voi dategli una chance, fatelo girare ed apritevi al suo mondo, penso vi riserverà delle belle sorprese. Quanto a me, penso che proverò ad approcciarlo per fargli qualche domanda, vorrei proprio scoprire dove mi porterà…

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Majak - Scavengers (Autoprodotto, 2014)

Hardcore apocalittico e senza compromessi per questa agguerrita pattuglia genovese. Un brillante esordio dove scorgiamo tanto i cicloni ascensionali dei…

04 Nov 2014 Reviews

Read more

Black Lava - Lady Genocide (Hellbones, 2019)

Schegge radioattive scagliate in una corsia d'ospedale e conficcate sulle pareti bianche. Questa è la perfetta sintesi del progetto condiviso…

05 Jul 2019 Reviews

Read more

Psychocandy - Le Canzoni Dei Folli (Autoprodotto, 2006)

Buon prodotto di stampo tipicamente americano per questi quattro metallari del mezzogiorno che porano in giro il nome Psychocandy. Benché…

18 Aug 2007 Reviews

Read more

Rosolina Mar/Trumans Water - Split (Robotradio, 2007)

La Robotradio grazie ad un parto gemellare, oltre a Lucertolas, regala un nuovo capitolo della sua personale serie che unisce…

19 Dec 2007 Reviews

Read more

Colony Open Air Day 2 - Pala Brescia 22-23/07/2017 (Brescia)

Ci vuole un po’ di tempo per recuperare le energie in vista di un secondo giorno che si preannuncia impegnativo…

31 Aug 2017 Live

Read more

Marnero – Naufragio Universale (Donna Bavosa/Sangue Dischi/InLimine, 2010)

Ritroviamo con un LP di cui sono unici titolari i Marnero, che avevamo conosciuto nell'impari split coi Si Non Sedes…

03 Oct 2010 Reviews

Read more

Papiro - Automare (Muscut, 2017)

Marco Papiro arriva al settimo disco e si accasa presso la ucraina Muscat con questo Automare che continua la sua ricerca…

27 Mar 2018 Reviews

Read more

Turnstile - Nonstop Feeling (Reaper, 2015)

Per tutti voi che amate le sonorità più muscolari e il groove pesante potrebbe essere arrivato uno dei dischi…

04 Mar 2015 Reviews

Read more

Uncodified – Behaviour Traits Of Stalkers (Diazepam, 2013)

Con un titolo del genere, con un Black Death Synth che spicca fra la strumentazione, con Marco Deplano (Wertham) che…

24 Feb 2014 Reviews

Read more

Lleroy - Soma (Blinde Proteus/Bloody Sound Fucktory et al., …

Beh. Per farla breve: uno degli Io Monade Stanca mi contatta per sapere se si può parlare dell'ultimo disco dei…

17 Jun 2013 Reviews

Read more

Cagna Schiumante - S/T (Tannen, 2014)

Scorticare fino a raggiungere l'essenza stessa. Le tracce di questo lavoro sono canti di muezzin ubriachi e storti declamati sbavando…

26 Sep 2014 Reviews

Read more

The Go Find - Brand New Love (Morr Music, 2014)

Il belga Dieter Sermeus porta avanti i suoi The Go Find con un disco ogni tre/quattro anni, siamo arrivati al…

27 Mar 2014 Reviews

Read more

Daughter – 10/07/13 Teatro Arena Conchiglia (Sestri Levante – GE)

Bella sorpresa il cartellone del Mojotic quest'estate, con una programmazione che punta a nomi di richiamo, come una cittadina turistica…

19 Jul 2013 Live

Read more

Lite - Illuminate (Transduction, 2010)

Il perché la Transduction sia così ossessionata dai gruppi post/math-rock giapponesi mi è oscuro, resta che il livello tecnico e…

13 Oct 2010 Reviews

Read more

Nodolby - Deranged/Unlaced (Sincope, 2012)

Uscita interessante per Nodolby, moniker usato da Michele Scariot dell'etichetta Dokuro, già in passato presente su Sincope con uno split…

04 Mar 2013 Reviews

Read more

Yalda - Tavallodi Digar ( CD Taxi Driver, 2022)

A novembre dello scorso anno Massimo Perasso mi passa un live degli Yalda, conoscendo la mia passione per le voci…

23 Jun 2022 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top