Pest Sound – 76 Kilos Laughing (Stuntkite, 2006)

Mi scoccia ripetermi (bugiardo) eppure è strano come a volte un disco formalmente perfetto non arrivi dove dovrebbe. Pest Sound a differenza del richiamo ai "ragazzi da spiaggia" non hanno nulla di surf, nessuna reminiscenza sessanta/settanta stile Jennifer Gentle e tanto meno un suono "vintage".
Cantautorato indie con superproduzione con tanto di registrazione all’Electrical Audio di Steve Albini e mastering di John Golden, piano e bella voce in primo piano con una batteria per nulla molle ma pepata il giusto per non annoiare o non trasformare le canzoni in ballads. Potremmo quasi azzardare che i Pest Sound stiano al cantautorato-rock tanto quanto i 90 Day Man stanno al prog-rock e l’esempio non è del tutto casuale visto che nonostante le dovute differenze una matrice indie comune c’è e per di più si tratta per ambedue di rock con piano e voce che non fa da semplice guest star. Ben eseguito, molto ben congeniato e molto ben fatto, direi che questo disco sia proprio ineccepibile come dicevamo sopra, ma questo solo a livello formale visto che comunque, nonostante tutta questa bella carrozzeria forse è ancora un poco carente sul piano dell’incisività. Forse è solo questione di tempo visto che le capacità tecniche e i buoni spunti non mancano eppure manca sempre quel qualcosa che faccia passare in clase A e non come prima di loro successe ai Come che sì erano un gruppo della madonna ma sempre a venti millimetri dal capolavoro, più annacquati, ma anche vero che i Come vantavano purosangue come la Zadek e Brokaw. Se siete fan del cantautorato che sotto ha una spina dorsale allora forse un assaggio ve lo suggerisco "ma che bontà ma che bontà… ma che cos’è questa robina qua!".

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Il Cotone di Fukushima – Scie (Autoprodotto, 2013)

Dalla fertile Sardegna, fertile almeno dal punto della musica meno convenzionale, ci arriva l'esordio autoprodotto de Il Cotone Di Fukushima.…

27 Nov 2013 Reviews

Read more

St.Ride - Tutto Va Bene (Niente, 2011)

Con Tutto Va Bene a nome St.Ride si chiude il trittico di dischi Niente del 2011, sempre ad opera del…

30 Jan 2012 Reviews

Read more

The Tall Ships - Paint Lines On Your Glasses Look…

Mi ha incuriosito il fatto che l'esordio dal titolo chilometrico di questo terzetto di S. Diego sia uscito per un'etichetta…

01 Dec 2006 Reviews

Read more

Ludmilla Spleen - Gennariello (Artista Anch'Io/Villa Inferno/Neon Paralleli, 2020)

Mi rendo conto siamo ad inizio anno e di cose ne potremo  ascoltare molte, ma ad oggi, senza indugio alcuno…

18 Feb 2020 Reviews

Read more

Words And Actions / Red Sector A – Final Muzik…

Al quarto appuntamento il singles club della Final Muzik conferma la formula vincente di accostare nomi noti ad altri (relativamente)…

12 Sep 2014 Reviews

Read more

Musiche per il tempo del bosco

“Il compito della guida spirituale è condurvi il discepolo per liberarlo dalla paura. Il bosco lo fa morire e rinascere simbolicamente.…

13 Nov 2017 Articles

Read more

AIPS Collective – Postcards From Italy (Oak, 2013)

L’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori è un collettivo di musicisti il cui intento è quello di promuovere la cultura del…

14 Jan 2014 Reviews

Read more

Tiziano Milani - Im Innersten (Afe, 2009)

Ormai non ha più senso parlare di rivelazione per Tiziano Milani visto che sarà al quarto o quinto album e…

31 Jan 2009 Reviews

Read more

Ensemble Uzi - S/T (Autoprodotto, 2009)

Fa uno strano effetto sapere che un terzetto del genere, musica improvvisata che evita accuratamente la struttura…

28 Jul 2009 Reviews

Read more

The Wyns - A Place Like This (Autoprodotto, 2011)

Nota di colore che non c'entra nulla: credo che Luino, sul Lago Maggiore, il paese da dove provengono i giovani…

27 Jan 2012 Reviews

Read more

Cupio Dissolvi – Tanatomimesi ( Looney-Tick, 2017)

Si sentiva la mancanza di una pubblicazione che facesse tornare in scena il nome dell’oscuro progetto Cupio Dissolvi le cui…

04 Dec 2017 Reviews

Read more

Hermetic Brotherhood Of Lux-or - Ethnographies Vol. III – Musèe…

Arriva al terzo capitolo, quello conclusivo, la ricerca sull’uomo ermetico dei sardi Hermetic Brotherhood Of Lux-or, un lavoro poderoso in…

13 Sep 2017 Reviews

Read more

Sneers - For Our Soul, Uplifting Lights To Shine As…

Non sappiamo se Maria Greta Pizza e Leonardo Oreste Stefanelli, che compongono questo duo formatosi, come spesso capita, a Berlino,…

18 Dec 2013 Reviews

Read more

Above The Tree & The E-Side – Wild (Locomotiv, 2012)

Non mi è ben chiaro se questo lavoro rappresenti il nuovo corso della carriera di Above The Tree o una…

18 May 2012 Reviews

Read more

Claudio Parodi - The Mother Of All Feedback (Extreme, 2009)

Terzo giro di boa per il ligure Claudio Parodi e terzo disco che mette in luce quanto si tratti del…

29 Sep 2009 Reviews

Read more

Ranter's Groove - 俳句 (Kaczynski, 2019)

Nulla rivela un'attitudine autenticamente volta alla ricerca come la volontà di mettersi costantemente in gioco: dopo Songs From The Eternal…

29 Jul 2019 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top