Miss Massive Snowflake – Queen’s Headache (Northpole, 2008)

Proprio di recente ho avuto il grande piacere di ascoltarmi in anteprima l'ultimo Rollerball e per l'ennesima volta mi sono domandato come mai dopo tutti questi anni, svariati tour ed una serie di dischi davvero belli siano sempre stati presi sottogamba. Miss Massive Snowflake altri non è che Shane De Leon, un Rollerball storico che si è dato alla carriera solista. Venendo da Portland (oltre a Rollerball dirò solo Jackie O' Motherfucker) il suo disco è intriso di fricchettonate assortite ma nonostante ciò e nonostante l'atmosfera più o meno acida di tutto il cd, direi che si tratti di un disco di canzoni e per di più molto orecchiabili, a tratti strane, ma orecchiabili.

Dura trovare tutte le influenze con cui identificare un lavoro di questo tipo anche se manderei tutti a casa facendo un facile parallelo con il Beck più cazzone, ma credo che andreste vicini se provaste ad immaginarvi Prince periodo Around The World In A Day (e quindi il più freak), virato ex Rollerball e con qualche trashata elettropop in più. Il disco come era facile immaginare è molto eterogeneo e molto strano, si passa dalla canzoncina sghemba cavalcata dalla voce di un bambino al pezzo pseudo hip-hop alla Panjabi MC. Le parti con la voce del bambino mi ricordano un disco di Jad Fair dedicato ai mostri più famosi in cui suo nipote presenta Dracula, Godzilla, Frankenstein, etc. In mezzo a 'sto paesaggio da giardino d'infanzia per matti c'è spazio anche per una serie di pezzi a metà fra marcette da orchestra e trovate minchione stile Zappa, anzi il disco come spirito è più zappiano di parecchie cose che riprendono il sobillatore dei Mothers Of Invention. A parte tutto, Beck e Bob Geldof se non avessero avuto nulla da perdere forse sarebbero riusciti a registrare roba del genere, si può già vincere un premio per questa cosa? Non saprei, ma se avete un certo feeling per i cantautori minchioni che scrivono canzoni, Miss Massive Snowflake è qui e fra poco sarà anche in tour in Italia.

Tagged under: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Ongaku2 – Short Stories (La Bèl, 2013)

Dire prolifico è dir poco per il duo di Elia Casu e Paolo Sanna (molto attivi anche in altri progetti),…

05 Aug 2013 Reviews

Read more

Nadja + Whitehorse + Ivens + MV - 15/10/10 The…

Arriviamo giusto in tempo all'ultima data disponibile nel continente australiano per vedere i Nadja, che hanno accompagnato i Dead Meadow…

12 Sep 2010 Live

Read more

Daimon – S/T (Metzger Therapie, 2016)

Daimon è il nome che prende l’incontro fra la chitarra elettrica di Paolo Monti (The Star Pillow), le macchine elettroniche…

13 Feb 2017 Reviews

Read more

Aucan – Dna EP (Africantape/Ruminace, 2010)

È un laboratorio, questo EP, dove gli Aucan manipolano il proprio codice genetico partendo dal presupposto che "il domani è…

08 Feb 2010 Reviews

Read more

EAOrchestra - Likeidos (Amirani, 2011)

A proposito di gente che in questi tempi dovrebbe essere portata in palmo di mano e coccolata da certi…

15 Mar 2012 Reviews

Read more

Your Anguish – Heroes & Zeroes (Autoprodotto, 2013)

Heroes & Zeroes, terza prova dei torinesi Your Anguish dopo l’esordio omonimo del 2009 e il Desertified EP del 2010,…

20 Sep 2013 Reviews

Read more

Weltraum – Sy (Toxo, 2009)

A volte basta che uno recensisca due dischi o che suoni che dopo un viaggio ti ritrovi pieno di materiale…

29 Nov 2009 Reviews

Read more

You Are Here - As When The Fall Leaves Trees…

Ispirato dai suoni di band a mente unica quali M83 e Apparat, il trio romano You Are Here cerca…

27 Mar 2012 Reviews

Read more

Dashboard Confessional - Dusk And Summer (Vagrant, 2006)

Dopo lo sconfortante Sound The Alarm dei Saves The Day, anche Chris Carabba (già nei Further Seems Forever) getta alle…

25 Aug 2006 Reviews

Read more

La Piramide di Sangue – Tebe (Sound Of Cobra/Boring Machines,…

Mi mancava ancora un disco per l'estate, uno di quelli buoni da ascoltare quando si scende a sud, che abbia…

13 Aug 2012 Reviews

Read more

Postit – Mumble (Autoprodotto, 2009)

Postit, sei ragazzi da Campobasso che si autoproducono un buon esordio per gli amanti dello struggimento strumentale da cameretta e…

29 Sep 2010 Reviews

Read more

Joanna Newsom - Have One On Me (Drag City, 2010)

Dopo quello Ys che tanto ha fatto parlare di sé qualche anno fa, ritorna  la principessina dell'indiefolk Joanna Newsom, ben…

02 Apr 2010 Reviews

Read more

FERC – The Trial Of Monologue (Silta, 2012)

Si legge sul sito dell’etichetta che “La missione di Silta Records è di pubblicare e divulgare registrazioni di musica creativa…

17 Oct 2012 Reviews

Read more

USA Out Of Vietnam - Crashing Diseases And Incurable Airplanes…

Gli USA fuori dal Vietnam: non saprei bene come spiegarmi la scelta di un cartello delle manifestazioni anni sessanta per…

27 Jun 2014 Reviews

Read more

Konakon – Ousia (Os Tres Amigos, 2017)

Il ritorno di Konakon, progetto del parmigiano Matteo Berghenti (Lady Vallens e Second Family Records) segna un deciso cambio di…

09 Oct 2017 Reviews

Read more

Massimo Falascone - Works 05-007-2008 (Setola Di Maiale, 2008)

Questo cd di Massimo Falascone mi è arrivato proprio insieme ad un vagonata di materiali della Creative Sources, ed è…

14 Oct 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top