Massimo Volume/Bachi Da Pietra – Split EP (La Tempesta, 2011)

Uno split fra due dei gruppi della penisola che più curano la parola, integrandola in contesti poco definibili ma certo lontano dal tradizionale cantautorato, è certo un boccone ghiotto, tanto più se va a suggellare il sodalizio nato dividendo palchi negli ultimi tempi. La formula è collaudata, un pezzi inedito per ciascuno e una cover reciproca, ma i risultati non potevano essere più diversi: rassicurante senza dirci nulla che già non sapessimo il lato dei Massimo Volume, coraggioso ma inevitabilmente interlocutorio quello dei Bachi Da Pietra. Iniziano i bolognesi riproponendo la bachiana Morse in una versione fin troppo ossequiosa nei confronti dell'originale, ma che almeno va oltre il consueto stile Massimo Volume virando verso un blues notturno ricco di sfumature e dissonanze e con un Clementi che si cimenta con un canto sommesso. Poco più di un déversement, ma utile a mostrarci il gruppo alle prese con qualcosa di diverso dal solito. Più normale è la successiva Un Altro Domani, che racconta, nel tipico stile della band, una storia di tempo che passa inesorabile, in linea con i temi del recente Cattive Abitudini. Sull'altro lato i Bachi Da Pietra si mettono decisamente più in gioco, facendo di tutto per non dare certezze né punti di riferimento; a tratti danno quasi l'impressione di voler risultare sgradevoli, certamente sono disturbanti. Litio, uno dei pezzi migliori dell'ultimo Massimo Volume, viene brutalizzata salvando solo il testo e il riff di chitarra: per il resto è reso irriconoscibile con un trattamento espressionista che a tratti la fa apparire quasi fuori sincrono, con la chitarra impazzita che si sovrappone alla voce. Perde un po' rispetto al pathos dell'originale, ma forse è un confronto che non ha senso fare. Ancora più sorprendente è il secondo brano, l'inedita Stige 11, in cui il duo Succi/Dorella si dimostra poco rispettoso anche del proprio stile (per quanto già nell'ultimo album apparisse in mutazione): volumi sparati, chitarra e batteria decisamente rock, voce che canta (!) rabbiosa risultando a volte al limite del comprensibile. Un pezzo di ruvidezza motorheadiana dove lo spirito del gruppo si intravede ma pare sommerso da una furia che difficilmente si potrebbe associare a un baco. Se è questo il nuovo corso si tratta di musica più normale (è puramente rock) ma comunque personale (un rock scuro e zoppo, senza grancassa e senza basso): la prossima opera sulla lunga distanza ci dirà qualcosa di più, ma è plausibile pensare che, coerentemente con la natura mutante di un baco, il gruppo non voglia più incarnarsi in una forma stabile.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Gerda - S/T (Wallace, Shove, Bloody Sound Fucktory, Fucking Clinica,…

Album senza nome (se non quello del gruppo, che già contrassegnava il CD d'esordio... almeno i Led Zeppelin si sforzavano…

18 Jul 2009 Reviews

Read more

Father Murphy - Pain Is On Our Side Now (Aagoo/Boring…

Non saprei dire quale momento o quale situazione della giornata sia più adatto per ascoltarsi un lavoro dei Father Murphy:…

29 Jan 2014 Reviews

Read more

Harembee – Different Strokes EP (Autoprodotto, 2010)

Il progetto, attivo da diversi anni, è giunto al suo secondo EP. Una ben stringata presentazione danno di loro i…

24 Apr 2011 Reviews

Read more

The White Mega Giant - Antimacchina (Shyrec/Up To You, 2011)

Quando siamo arrivati ad un punto di rigetto verso qualsiasi nuova band giovane, magari italiana, che ripropone in pieno…

23 Feb 2012 Reviews

Read more

Iron Molar – DIYCD (Fucking Clinica, 2010)

Non è facile stare al passo con tutte le uscite del duo Iron Molar: fra album, split e nastri, se…

19 Sep 2010 Reviews

Read more

Yuk! Interventi a cadenza casuale e necessaria numero 1 -…

Nel deserto delle proposte fritte e rifritte, ogni tanto mi capita di andare a cozzare con delle cose veramente personali…

15 Sep 2012 Articles

Read more

Murder - Tu M'Uccidi (Autoprodotto, 2010)

Sorpresa sorpresa! I Murder ti ammazzano sul serio, ma né di noia né dalle risate. Al secolo Carlo Marrone…

21 Mar 2010 Reviews

Read more

OvO – Crocevia (Load, 2009)

Tornano gli OvO e questa volta la release è 100% "made in Usa" come buona parte delle armi con cui…

10 Jan 2009 Reviews

Read more

Killed By 9V Batteries – The Crux (Siluh, 2011)

Parlavo proprio del Flex di Vienna nella precedente recensione degli Squaramouche ed ecco che leggo sul flyer che mi è…

12 Jan 2012 Reviews

Read more

Alessandro Calbucci, Matteo Uggeri - The Distance (Why Not Ltd,…

Partiamo subito dicendo che di Matteo Uggeri abbiamo già un'intervista su questa stessa webzine, mentre per onore della cronaca va…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Nevroshockingiochi – Scena 2 (Onlyfuckingnoise/Neon Paralleli/HYSM?/Il Verso Del Cinghiale…

Quando sulla loro pagina avevo letto l'autodefinizione art-rock, instintivamente avevo messo mano alla fondina, non credo si ci sia bisogno…

16 Oct 2013 Reviews

Read more

The Great Saunites – The Ivy (Neon Paralleli/HYSM?/Verso Del Cinghiale/Villa…

Torna a farsi sentire, con un vinile in tiratura limitata, il duo lodigiano, di cui avemmo modo di parlare un…

08 Apr 2013 Reviews

Read more

Damo Suzuki’s Network – 23/01/11 Vinile 45 (Brescia)

Torna a Brescia il vecchio kamikaze Damo Suzuki dopo l'estemporanea esibizione col duo locale dei Don Turbolento della scorsa primavera,…

23 Jan 2011 Live

Read more

Simon Balestrazzi – Annulled By Inertia (Diazepam, 2014)

È arduo seguire la copiosa discografia di Simon Balestrazzi che si divide fra diversi nomi (Kirlian Camera, TAC, Dream Weapon…

17 Feb 2015 Reviews

Read more

Fog In The Shell - Private South (Paradigms, 2007)

Gruppo strano i Fog In The Shell, e strano sotto diversi punti di vista: il loro disco di esordio pur…

13 Mar 2009 Reviews

Read more

LaColpa - Post Tenebras Lux (Brucia, 2021)

Uscito in dicembre ma da considerarsi un prodotto dell'anno in corso LaColpa incarna l'ultima fatica di Davide Destro, ormai decano…

15 Feb 2021 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top