Le-Li – My Life On A Pear Tree (Unhip/Garrincha, 2010)

Parlavamo tempo fa di pop pandistelle, ed eccolo qua il regalo perfetto per Emiliano Zanotti, il debutto di Le-Li: qui è tutto un bigino di certe sonorità scacciapensieri, fino a sfiorare la copia di mille riassunti ma senza farti dimenticare quanto ti possa essere piaciuto il genere. Leli (ovvero Elisa De Munari) è una ragazza vicentina, che dopo un diploma in contrabbasso e dopo aver fatto il dams a Bologna, imbraccia la chitarra e si immerge nel mondo fatato di canzoni sussurrate e filastrocche che si consumano come neve al sole. Il duo tiene benissimo e a testa alta il paragone con i connazionali Fr Luzzi (a proposito che fine hanno fatto?) o Tiger Tiger! Forse un po' meno con Comaneci. In mezzo a questo mondo fiabesco un po' tutto funziona, quasi telefonato: ci deve essere una bella canzoncina dal nome Lullaby, lasciano solo un po' sopresi le canzoni in italiano (la litania Cenere Sul Tavolo e la filastrocca Bimba) o in francese (Mon Amour dove il paragone con Carla Bruni si spreca), che spezzano un po' quel basso profilo che faceva la forza, tutto sommato, del disco. Un disco che è rimasto un po' sul pero, in effetti: fosse uscito qualche lustro fa poteva farsi un diverso nome. Un bel sussulto l'abbiamo con In The Backyard, quasi una nuova Sleep The Clock Around, mentre la cover versione indie pop sdolcinata di Lithium dei Nirvana diverte, anche se non so quanto avrebbe contribuito a far posare il fucile a Kurt se l'avesse potuta sentire per tempo. Spiccano comunque 17th June, accompagnato dal theremin di V. Canè (Mariposa) e gli arrangiamnenti – questi sì – fuori dal comune, tra gli altri: il rhodes di Nicola Manzan (Bologna Violenta, Teatro Degli Orrori) in Sparring Partner e Lullaby, il pianoforte, violino e violoncello che senza appesantire troppo le minimali tessiture, accompagnano i pezzi.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Giulio Aldinucci - Spazio Sacro (Time Released Sound, 2015)

Giulio Aldinucci già da qualche anno produce musica tra il field recordings e l'elettronica ambientale e ultimamente è molto attivo:…

16 Mar 2016 Reviews

Read more

Rue Royale - Remedies Ahead (Sinnbus, 2013)

Il duo anglo-americano Rue Royale, coppia anche nella vita, con Remedies Ahead è al suo terzo lavoro prodotto attraverso una…

16 Jan 2014 Reviews

Read more

Intervista ai Giuda

Street rock and roll al fulmicotone antemico e ballabilissimo. Come già suggerito in sede di recensione l'esordio a trentatré…

28 Nov 2011 Interviews

Read more

Valina - A Tempo! A Tempo! (Trost, 2008)

Mi appoggerò nuovamente al mio tormentone preferito, il grande Pozzetto di Paolo Barca, Maestro Elementare Praticamente Nudista in cui…

08 May 2008 Reviews

Read more

Beachwood Sparks - The Tarnished Gold (SubPop, 2012)

Da quasi tre lustri in circolazione i Beachwood Sparks sono tra i migliori, ai nostri tempi, nel riproporre una…

12 Jul 2012 Reviews

Read more

Neunau – S/T (Parachute, 2016)

Il 12” d’esordio di Neunau è il punto d’arrivo d’un lungo percorso di studio (ma si potrebbe dire di vita)…

02 Sep 2016 Reviews

Read more

Yuk! Interventi a cadenza casuale e necessaria numero 2 -…

Bene. Dopo la sbrodolata sul footwork, posso a passare a qualcosa di completamente differente. Dj Final Trip (un nome -…

29 Sep 2012 Articles

Read more

Polaris - s/t (Gringo, 2006)

Siamo degli ignoranti. Sappiamo tutto e rimaniamo degli ignoranti. Per qualche strana ragione qui da noi siamo obbligati a conoscere…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

I/O - Polytone (Fratto9 Under The Sky/Ebria, 2007)

Puzza di piccolo gioiello questo disco nuovo degli I/O, ma detto fuori dai denti, non credo che ci volesse molto…

30 Mar 2007 Reviews

Read more

ElectroAcousticSilence - Flatime (Amirani/Grim, 2010)

Ieri sera mentre facevo zapping, mi trovo di fronte a questa formazione che ad Umbria Jazz esegue Imagine come pezzo…

30 Jun 2010 Reviews

Read more

Various Artists - Albascura: A Descent Into The Blasco Lungs…

Quando ho saputo di Albascura della Asbestos, non ho di certo accolto con entusiasmo la notizia. Certo l’etichetta ci ha…

07 Oct 2019 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 15 (29/01/15)

Per la puntata numero quindici della terza stagione di The Sodapop Fizz Emiliano e Stefano ospitano in trasmissione Guido "Bisa"…

02 Feb 2015 Podcasts

Read more

Luminance Ratio - Reverie (Bocian, 2013)

Dopo avere ben rodato la formazione con le attività sia in studio che dal vivo, il quartetto dei Luminance Ratio…

13 Feb 2014 Reviews

Read more

Nuno Moita/Matteo Uggeri - Bathala (Old Bicycle, 2013)

Provate a prendere il vostro registratore digitale o a cassette o minidisk che sia, e andare in giro a registrare…

07 Apr 2014 Reviews

Read more

Get The People - S/T (Ruminance, 2006)

C’è gente che vive un drammi indicibili quando in fase post-adolescenziale vede crollare miserabilmente il proprio eroe e purtroppo è…

26 Feb 2007 Reviews

Read more

Shonen Knife – Pop Tune (Damnably, 2012)

"Quando le vidi la prima volta dal vivo, mi trasformai in una isterica ragazzina ad un concerto dei Beatles". Queste…

12 Sep 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top