Johnny Mox – We = Trouble (Musica Per Organi Caldi, 2012)

Non assomiglia a nulla della roba che si sente in giro, il nuovo disco di Johnny Mox, che sembra affondare le radici nel substrato più creativo degli anni novanta, dove una salutare confusione faceva convivere hardcore, hip-hop e avanguardia industriale. Affinato il progetto attraverso un’attività live capillare, che ha finito per inglobare anche l’esperienza del defunto progetto Nurse! Nurse! Nurse! di cui era batterista e voce, Johnny si presenta all’appuntamento col secondo disco, capace finalmente di riprodurre l’intensità che abbiamo conosciuto dal vivo.
Vi ricordate dei Disposable Heroes Of Hiphoprisy? Il gruppo che Michael Franti aveva prima di diventare un’imbarazzante versione abbronzata del già di per sé imbarazzante Jovanotti potrebbe essere un paragone calzante, un po’ per stile (si tratta comunque di hip hop anomalo), ma soprattutto per attitudine. Qui il rap, inteso più come sound system che come stile vocale, è il terreno comune dove tutti gli altri generi si incontrano e combinano, dando vita a una musica trascinante come poche, che forse manca di un pubblico di riferimento (anche gli Uochi Toki sono troppo ordinari a confronto) ma che dovrebbe riuscire coinvolgere almeno gli ascoltatori più onnivori. Tra tutti, l’elemento più presente sembra essere il gospel; detto così è quanto di meno attraente possiate pensare, l’effetto è invece ottimo: gli spirituals si trasformano in sermoni su basi ritmiche che richiamano i Public Enemy, e in pochi minuti ripercorriamo la storia della musica nera dalle origini ai giorni nostri. Nel cammino la formula si arricchisce di altri elementi, passando attraverso intrecci vocali doo-wop e funk metallici (in For President ti aspetteresti da un momento all’altro l’irruzione dei Nomeansno), senza mai perdere ritmo e ascoltabilità, nella miglior tradizione black. We = Trouble è infatti musica nera per culi bianchi dalla mente particolarmente aperta. “Non siamo industriali, siamo industriosi”, diceva sempre Michael Franti ai bei tempi. A lui questa definizione non serve più, la ceda: a Johnny Mox calza a pennello.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Julia Ensemble – S/T (Altrove, 2011)

Pianoforte, chitarra, batteria e contrabbasso, questo il nucleo sonoro centrale dei Julia Ensemble, a cui si aggiungono una pletora di…

11 May 2012 Reviews

Read more

Divus – S/T (Boring Machines, 2017)

Il torto peggiore che si possa fare a Divus è rivelare chi si nasconde dietro al suo nome. Facciamolo: Luciano…

17 May 2017 Reviews

Read more

Fabio Orsi/My Cat Is An Alien - For Alan Lomax…

Alan Lomax, ovunque ora si trovi, sarà felice di questo disco tributo dato che raggruppa una vera spremuta di buon…

02 Apr 2007 Reviews

Read more

No Sound - Lightdark (Burning Shed, 2008)

Partito nel 2002 come progetto solista di Giancarlo Erra, No Sound si è presto evoluto in una band a tutti…

14 Apr 2008 Reviews

Read more

AA. VV. – Safe In Their Alabaster Chambers (Under My…

La serie Murmured Poetry è un interessante progetto della Under My Bed che affida a tre gruppi una poesia, chiedendo…

04 Feb 2014 Reviews

Read more

Sean Carey - All We Grow (Jagjaguar, 2010)

Non sempre le cose sono come sembrano: Sean Carey è sì il batterista dei Bon Iver, ma per nostra fortuna…

22 Jul 2010 Reviews

Read more

Various Artists - Albascura: A Descent Into The Blasco Lungs…

Quando ho saputo di Albascura della Asbestos, non ho di certo accolto con entusiasmo la notizia. Certo l’etichetta ci ha…

07 Oct 2019 Reviews

Read more

We Are Not Afraid - Holes (Irma Group, 2014)

Il duo veneto We Are Not Afraid mostra straordinarie doti in materia tecno noise rave o club music che si…

07 Jan 2016 Reviews

Read more

Robert Lowe: la natura psichica dei licheni

Robert Lowe è recentemente assurto a una pur relativa notorietà grazie alla vicinanza con le doom star Om. In realtà…

27 Oct 2012 Interviews

Read more

The Wows - War On Wall Street (Gpees, 2013)

Gli Wows suonano dal 2008 e vengono da Verona. Hanno incontrato l'anno dopo Giorgio Pona, il loro produttore, che li…

12 Feb 2014 Reviews

Read more

The Go Find - Brand New Love (Morr Music, 2014)

Il belga Dieter Sermeus porta avanti i suoi The Go Find con un disco ogni tre/quattro anni, siamo arrivati al…

27 Mar 2014 Reviews

Read more

G. C. Neri - Logos (Black Widow, 2008)

Forse un po' in anticipo sui tempi di uscita, segnalo comunque questo nuovo progetto del polistrumentista genovese Giorgio C.…

11 May 2008 Reviews

Read more

Superportua – Resterai Sempre Uno (Shyrec/Soviet/Sisma Mvmnt, 2018)

Non si può non provare simpatia per i Superportua: raramente mi è capitato di sentire un gruppo che tirasse fuori…

26 Jul 2018 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 21 (12/03/15)

Puntata numero ventuno della terza stagione di The Sodapop Fizz: Andrea Valentini è ospite di Emiliano e Stefano con una abbondante…

16 Mar 2015 Podcasts

Read more

Piotr Kurek - World Speaks (LP/CD Ediçoes CN, 2022)

La mia conoscenza di musica polacca si ferma a tre nomi. Rope, Lutto Lento e Piotr Kurek. Ammetto di aver…

07 Jun 2022 Reviews

Read more

Bellini - The Precious Prize Of Gravity (Temporary Residence, 2009)

Emma Dante ripete spesso ai propri allievi di non andare a cercare fortuna a Roma perchè la città è…

09 Jun 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top