Hidden Reverse – Six Cases Of Sleep Disorder (Azoth, 2017)

Gli Hidden Reverse sono Simon Balestrazzi e Massimo Olla, che qui danno seguito alla notevole cassetta edita qualche anno fa per Old Europa Café / Soundscape 713 con un disco intero per Azoth. L’etichetta di Balestrazzi ospita molte delle sue produzioni recenti e personalmente trovo il periodo creativo che coincide con questa sua modalità di produzione come l’ennesima interessante “nuova vita” del nostro. Ma veniamo al disco: Six Cases Of Sleep Disorder contiene sei brani che effettivamente poco conciliano il sonno, dato che Hidden Reverse è una inquietante esperienza rituale, a base di suoni di basso cupi e potenti e stridori, squilli e ronzii metallici creati con strumenti particolari spesso autocostruiti da Olla. Averli visti usare l’armamentario dal vivo l’anno scorso al “Festival di musica e arte inconsueta” non ha tolto la magia dell’ascolto a occhi chiusi, anzi: momenti più freddi e algidi lasciano spazio a picchi di caos molto controllato, ma non immaginate un disco dove le cacofonie vanno per la maggiore poiché uno dei punti a favore di Six Cases Of Sleep Disorder è proprio di riuscire ad avere comunque un gusto della melodia che lo avvicina alla colonna sonora, anche se l’ingrediente fondamentale è una ambient concreta e industriale. Misurato ma di pancia, astratto ma “terreno”, chissà se il rituale di Six Cases Of Sleep Disorder suonato all’incontrario ci potrà dare delle sorprese?

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Deerhoof - La Isla Bonita (Clapping, 2014)

Nel bene o nel male i Deerhoof li abbiamo amati un po' tutti. O meglio: tutti abbiamo passato un periodo…

12 Feb 2015 Reviews

Read more

Words And Actions – Life Of Farewell (Autoprodotto, 2011)

Se si escludono le produzioni di Larva o di Corpo Parassita era da tempo immemore che non recensivo un gruppo…

03 Nov 2011 Reviews

Read more

The Child Of A Creek – Find A Shelter Along…

Forse da qualche cima delle nostre montagne, si può scorgere la campagna inglese immerse nelle nebbie. È lì, fra Canerbury…

05 May 2010 Reviews

Read more

Koji Asano – Mileage Reimbursement (Solstice, 2012)

Non si ferma, ci preoccuperebbe il contrario, la prolifica produzione del giapponese Koji Asano e a pochi mesi da Travel…

05 Feb 2013 Reviews

Read more

Waines - A Controversial Earl Playing (Autoprodotto, 2007)

E’ uno skin and bones rock n’roll che si ostina a parlare a voce alta. Così va giustamene definito il…

04 Sep 2007 Reviews

Read more

The Comformist – Three Hundred (Africantape, 2010)

Quanto dista St. Louise, nel Missouri, da Louisville, nel Kentucky? In automobile poco più di 260 miglia; a sentire The…

11 Apr 2010 Reviews

Read more

Camilla Pisani - Frozen Archimia (Midira, 2020)

Camilla Pisani approda sulla tedesca Midira con un nuovo lavoro che esprime bene la consapevolezza della sua visione. I sei…

17 Mar 2020 Reviews

Read more

Paolo Cantù/Xabier Iriondo – Phonometak Series #10 (Phonometak/Wallace, 2012)

Decima uscita e capolinea per la serie in 10” di Wallace Records e Phonometak. Per il commiato le due anime…

21 Sep 2012 Reviews

Read more

Naim Snaps: The Spaghetti Dual Rail

Last birthday I received many beautiful gifts: one of them was a tiny little Naim Snaps power…

04 May 2007 Articles

Read more

Rosàrio - And The Storm Surges (In The Bottle Records…

Drammatico stoner fanta-apocalittico quello dei veneti Rosàrio capace di evocare volumi liquidi e mutaforma come in una vecchia pellicola sci-fi.…

23 Jan 2017 Reviews

Read more

Lucifer Big Band – Ugo (Autoprodotto, 2013)

Nonostante l'opera d'esordio, col titolo Atto I, desse ad intendere una volontà di proseguire, mi ero fatto l'idea della Lucifer…

30 Jul 2013 Reviews

Read more

The Brain Washing Machine - Seven Years Later (Go Down,…

Rieccoli qui i The Brain Washing Machine, per l'appunto sette anni dopo la recensione della loro prima autoproduzione. E con…

13 Jun 2014 Reviews

Read more

Child Bite - Vision Crimes (Joyful Noise, 2013)

I Child Bite sono considerati la miglior band live di Detroit. In otto anni di carriera hanno cambiato diverse formazioni…

13 May 2013 Reviews

Read more

Mulo Muto & Black/Lava – Worlds Corroding Under Xenomorphs’ Ejaculations…

Dal confine italo-svizzero - ideale punto d’incontro fra le due entità che collaborano in questo progetto – allo spazio profondo…

31 Mar 2022 Reviews

Read more

Neubau - Rymdmyr (Digital Nonine, 2008)

Nuova etichetta di elettronica da Berlino, per quanto di "elettronica" si tratti il termine tutto sommato va relativamente stretto alla…

08 Jun 2008 Reviews

Read more

Xiu Xiu + Three In One Gentleman Suit - …

Ci sono gruppi che, pur apparendo a fine corsa per quel che riguarda la qualità delle produzioni discografiche, vale sempre…

09 Nov 2012 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top