Hermetic Brotherhood Of Lux-Or – Anacalypsis (Boring Machines, 2016)

Grazie a Boring Machines trovano ospitalità fuori dalla Sardegna gli Hermetic Brotherhood Of Lux-Or, fra gli esponenti di spicco della scena post-industriale isolana e più precisamente del collettivo Transponsonic con base a Macomer (NU), una realtà che più di chiunque altro, attraverso una serie di produzioni non solo musicali, ha tenuto vivo lo spirito di certo industrial delle origini, dedicandosi tanto alla contemplazione delle rovine dell’Occidentale quanto al culto del rinascente paganesimo. In realtà gli antichi dei dall’isola non se ne sono mai andati e la loro presenza permea l’opera della Fratellanza  a tal punto da far pensare che si servano del gruppo come medium per manifestarsi nella nostra epoca. Tutto questo è evidente nella musica che esce dal vinile di Anacalypsis, settimo album dell’ensemble, due facce con degli evidenti punti di contatto ma che nella sostanza sono piuttosto diverse. La coppia di brani del lato A (Double Nature of Deity e Metempsychosis and the Renewal of the Worlds) hanno un taglio nettamente ritualistico e partendo da un’atmosfera sulfurea che richiama i Pink Floyd pompeiani avanzano lenti fra battiti ipnotici, percussioni metalliche e cordofoni dronanti tenendosi in equilibrio fra rigorose cadenze industriali e sonorità etniche (ma non fricchettone): un suono che è il marchio di fabbrica di Transponsonic e che qui trova una delle sue espressioni più compiute. Non è la suggestione dovuta al fatto che questa musica sia stata registrata nella grotta di Nasprias (presso Birori) a farcela immaginare perfettamente a suo agio in un sito neolitico ma l’evidenza di come dalle profondità del tempo e dello spazio sia venuta l’ispirazione che le ha dato forma. Phantasms Of The Living, brano che occupa l’intera seconda facciata, è maggiormente evocativo ed idealmente è il risultato del rituale del lato A: l’atmosfera si fa densa e oscura, i battiti più meccanici e il rumore sale di livello mentre si accavallano cantilene sciamaniche, dialoghi campionati e urla femminili nel solco della Diamanda Galas più invasata, tutta una serie di manifestazioni liminali che danno i brividi. Gli spiriti sono fra noi e sorgono dai solchi del vinile costringendoci a un discreto tour de force che a tratti assume la forma della catarsi, altri quello della possessione. Per certi versi quella degli Hermetic Brotherhood Of Lux-Or è musica che esula dal comune discorso musicale e si situa ad un livello dove il suono è inscindibile dal un uso pratico. Anacalypsis è un disco da ascoltare, direi quasi da usare, in circostanze significative, dedicandoglisi pienamente e confidando nella sua capacità di sacralizzare il momento. Non sprecatelo.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Nicola Ratti/Mark Templeton/Olson - Resophonic (Silentes/13, 2014)

L'etichetta Silentes ha racchiuso più progetti sotto la collana 13, uno di questi si chiama Issues ed il terzo episodio…

28 May 2014 Reviews

Read more

Inferno - The Fall And Rise And Fall Of Inferno…

Ritornano per il canto del cigno i capitolini più simpatici degli ultimi anni. Da una parte è un vero peccato…

29 Jan 2013 Reviews

Read more

Harvestman - In A Dark Tongue (Neurot, 2009)

Continua, lontano dal pantano in cui si sono ormai arenate le carriere di Neurosis e Tribes Of Neurot, il percorso…

30 Jun 2009 Reviews

Read more

Gretel E Hansel - Follow The Porcupine (Madcap, 2008)

Niente strega cattiva, niente casetta di marzapane, niente di tutto ciò: l'unica favola che troviamo nell'album di Gretel E Hansel…

06 Jun 2008 Reviews

Read more

Downfall Of Gaia - Epos (Shove et al., 2011)

In quest'anno scolastico la Shove ce l'ha messa tutta per arrivare a giugno con il massimo dei voti e per…

12 May 2011 Reviews

Read more

Kyle Bruckmann's Wrack - Cracked Refraction (Porter, 2012)

Welcome back Kyle! Sono parecchio legato a Kyle Bruckmann dopo un bellissimo lavoro per la Barely Auditable di Scott Rosemberg…

29 Oct 2012 Reviews

Read more

Luciano Maggiore & Francesco Fuzz Brasini - How To Increase…

Eravamo stati fra i pochi, lo scorso anno, a non entusiasmarci per l'esordio di Luciano Maggiore e Francesco Brasini: fra…

04 Dec 2012 Reviews

Read more

Vanessa Van Basten - Psygnosis EP (Consouling Sounds, 2008)

Questo forse è uno dei pochi gruppi genovesi che oltre ai Port Royal e ai Banshee negli ultimi tempi ha…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Claudia Is On The Sofa - Sweet Daisy (Autoprodotto, 2009)

Ancora indie folk, stavolta con evidenti venature country. Si tratta di un genere che, nella sua semplicità, è difficile far…

17 Sep 2009 Reviews

Read more

Cave Canem - S/T (XcRoCs, 2008)

Arriva da Marsiglia questo a suo modo particolarissimo duo, chitarra, sax tenore e drum machine. Per certi versi Cave Canem,…

09 Jul 2009 Reviews

Read more

Perseo Miranda - Light And Darkness (Autoprodotto, 2007)

Ancora una volta la Superba Genova riserva il meglio. Il mago Perseo Miranda sforna con questo nuovo lavoro un fresco e frizzante…

30 Jun 2007 Reviews

Read more

Mastodon - Blood Mountain (Warner Bros, 2006)

L’allontanamento dalla Relapse in virtù di una major non sembra aver intaccato particolarmente la creatività e la furia dell’eclettico quartetto…

01 Dec 2006 Reviews

Read more

Firetail - Nylon (VeniVersus, 2018)

Particolare interessante come Vittorio Veneto sia un luogo speciale per la musica: gruppi ed etichette di quella città hanno sempre…

07 Mar 2018 Reviews

Read more

Paolo Ippoliti – Vanishing point (Nighthawks Tapes, 2008)

Paolo Ippoliti per inaugurare l'etichetta erede della Kosmik Elk Mind e della S'agita, punta su se stesso e così assembla…

28 Nov 2008 Reviews

Read more

EAReNOW - Eclipse (Wallace, 2009)

Qualcuno di voi se li ricorderà per un bel 3" mcd d'esordio che ormai risale al 2003, ma mai ritorno…

24 Jun 2009 Reviews

Read more

Shuteye Unison - Our Future Selves (Park And Records, 2010)

Lasciando perdere il brutto video del pezzo di punta Be Kimball (se proprio lo volete vedere ecco qui), la…

31 Jan 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top