Harembee – Different Strokes EP (Autoprodotto, 2010)

Il progetto, attivo da diversi anni, è giunto al suo secondo EP. Una ben stringata presentazione danno di loro i cinque italiani che, nella stessa, non fanno segreto di essere stati ispirati da diversi grandi nomi tra i quali compaiono Console, Thom Yorke e Blonde Redhead. Nonostante in cima ai dichiarati riferimenti dei nostri ci sia la crème storica della scena indie-tronica tedesca – Lali Puna e Notwist per intenderci – che, ovviamente, vengono trasudati dal suono che contraddistingue la band, trovo che lo stile con cui sono arrangiati i pochi (purtroppo) pezzi sia decisamente affascinante.
Già dall'inizio – non ultima la presentazione grafica della cover visto che, caspita, anche l'occhio vuole la sua parte…-, Different Strokes si fa intendere con quattro tracce completamente forgiate nell'officina dell'elettronica e contrassegnate da intro sognanti – Mourderon su tutti – e un tocco dub che conferisce forza alla loro composizione – Summer (Is Going Nowhere) -. Tutto è straordinariamente elegante e, anche se alcuni momenti hanno un po' il sapore di qualcosa di già sentito (tanto per dire l'impostazione della voce è parecchio simile a quella di Valerie Trebeljahr e l'atmosfera generale mi urla:"Faking the Books!"), gli Harembee riescono a distinguersi per dare vita ad un lavoro molto piacevole se pur iscrivibile appieno nella categoria e che, pertanto, non regala particolari sorprese. E' vero, rifacendosi in maniera un po' spinta a nomi 'importanti' del mondo del trip hop-pop (mancano giusto i Portishead), i cinque piemontesi rischiano di passare un tantino per 'derivativi', ma non trovo nulla di male in tutto ciò, soprattutto considerato che non mi pare che la scena italiana annoveri numerose valide realtà che si dilettano nel genere. Benvengano gli Harembee – che in swahili significa 'sentire collettivamente'… un omaggio al pensiero junghiano? – quindi!

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Golden Gurls - Typo Magic (Damnably, 2013)

Non saprei dire se il nome è una storpiatura di una vecchia serie televisiva statunitense ma certo è che il…

08 Jul 2013 Reviews

Read more

Mai Mai Mai – Theta (Boring Machines, 2013)

Tre anni fa, quando esplose la bomba, non mi impressionò praticamente nulla del giro della famigerata Borgata Boredom, né il…

08 Jan 2014 Reviews

Read more

R.U.N.I. - RrrrUuuuNnnnIiii (Wallace, 2010)

Per quanto, pur stimando enormemente l'etichetta e lo spirito rock-omnidirezionale di Mirko Spino, non sia impazzito per alcune delle ultime…

16 Jan 2010 Reviews

Read more

Putan Club – 10/04/10 Le Tits (Brescia)

A un solo giorno di distanza da Amaury Cambuzat coi suoi Ulan Bator anche il cugino Francois (già Gran Teatro…

08 Apr 2010 Live

Read more

Mob - Polygon (Quatermain, 2007)

Quando mi capita di immergermi in ben due dischi provenienti dallo stesso sottobosco, mi viene da domandarmi subito quale sia…

18 Nov 2007 Reviews

Read more

31Knots - Worried Well (Polyvinyl, 2008)

In questi anni sulle pagine di Sodapop abbiamo sempre seguito i 31Knots, all'inizio con i primi due dischi di math…

05 Oct 2008 Reviews

Read more

Anatre Supreme Vs Yokotobigeri - Split (Escape From Today, 2006)

Credo di aver già visto dal vivo entrambi i gruppi, di sicuro gli Yokotobigeri a Genova ma credo di aver…

05 Dec 2006 Reviews

Read more

Toilet Door n.7 - Siamo Uomini O Conigli?

Direttamente dal cortile di Sodapop ecco la compilation per allietare i vostri amichetti domestici: una manciata di pezzi per gli…

23 Jun 2012 Podcasts

Read more

Phoenix Bodies - Too Much Informations (Shove/Init, 2007)

Altro pezzo della tornata di uscite nuove della Shove con il botto, giusto per farmi ancora rodere il fegato di non…

05 Aug 2007 Reviews

Read more

Sneers - Tales For Violent Days (LP God Unknown, 2022)

Quinto disco in 9 anni per Maria Greta e Leo, ovvero gli Sneers. Una continuità che non dà adito a cedimenti,…

29 Mar 2022 Reviews

Read more

Stearica - Oltre (Homeopathic, 2008)

Credo che Oltre possa essere considerato a tutti gli effetti il debutto degli Stearica, nonostante una loro prima apparizione, risalente…

27 Jul 2009 Reviews

Read more

Three Second Kiss - Long Distance (Africantape, 2008)

Formazione nuova, vita nuova, ma pur sempre vecchi Three Second Kiss, sia nel bene che nel male. Il gruppo non…

16 Mar 2008 Reviews

Read more

Clock DVA – 18/10/2014 Interzona (Verona)

Dopo la data saltata all’ultimo momento la scorsa primavera, finalmente si concretizza la possibilità di vedere i Clock DVA all’Interzona,…

24 Oct 2014 Live

Read more

VV.AA. – Pulsioni Oblique (Kaczynski, 2018)

La nascita di una nuova etichetta è sempre una buona notizia, specie se, come in questo caso, si appresta ad…

28 Mar 2018 Reviews

Read more

Grails - Doomsdayer’s Holiday (Temporary Residence, 2008)

Imperturbabili retro futuristi, i Grails continuano il proprio percorso evo/involutivo iniziato all'inizio di questa decade su Neurot Records. Dopo…

19 Oct 2008 Reviews

Read more

Ultraviolet Makes Me Sick - Stuck In The Room Full…

In questo periodo tutto intorno a me parla di elezioni e divisioni varie tra buoni e cattivi, eppure io non…

15 Apr 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top