Freshkills – Creeps And Lovers (Arclight, 2005)

Che cazzo gli ha preso al mondo? Se in questa recensione riuscissi a rispondere a questa domanda sarei probabilmente in procinto di guadagnare grande copia di grana e/o a pochi gradini dall'illuminazione finale. Buona cosa è lasciar perdere il resto del mondo e dedicarci ai cosiddetti hot movers: quei quattro fortunati che si arricchiscono estraendo chirurgicamente la moneta, tanto dalle tasche di snob indierocker quanto da quella dei kids meno intransigenti. Ci cascano sapidi collezionisti e quattordicenni che si confrontano per la prima volta con sonorità il più lontane possibili dalla triade Ligabue/Iron Maiden/M2O; un triangolo delle Bermuda che attanaglia i giovani d'oggi ma che non è certo di nostra pertinenza. Fatto sta che tolto un retrogusto quasi emo-tivo di un singolo del Luciano, un supposto asciugamento delle sonorità dei vecchietti inglesi e l'aggressività non mediata della cassa in quattro, il target viene tracciato con la scure del (pop) punk. Dove, però, il nipotino di Green Day e Bad Religion può trovare sfogo alle sue pulsioni? Dove trova contatto con la ricerca cerebrale e cervellotica dello snob? Dove finiscono entrambi sotto l'amorevole obiettivo di scaltri cialtroni da videomusica?
Negli ultimi anni, sulla falsa riga di gruppi come At The Drive In, dal lato incazzoso, e dei Murder City Devils / Pretty Girls Make Graves, sul versante rock'n'roll – tiro – divertimento – pop, ci siamo trovati questi figuri, buoni per tutte le stagioni tra cui, degni rappresentanti, figurano gli Yeah Yeah Yeahs. Hot movers dicevo, quelli che in classifica hanno tutte le potenzialità per scalare e infliggere sonori calci in culo alle starlette da major. Prodotti insomma. Con tutte le conseguenze in termini di "credibilità" e di "veridicità" che si possono facilmente dedurre. Tra questi perfetti assalti sonori si sono annoverati molti gruppi negli ultimi anni, Bloc Party, Franz Ferdinand, Strokes, International Noise Conspiracy, Hives, indietro fino ai Dandy Warhols; una serie di gruppi, lontani dalle elucubrazioni di ogni post, quanto troppo spesso troppo simili a mille altri. Ora possiamo aggiungere anche i Frshkills, che paiono quasi non interessati a distaccarsi dalla massa ed emergere, come nel caso degli Yeah Yeah Yeahs, ad esempio. La produzione di questi fresconi è perfetta. Con alle spalle tal Joel Hamilton (già dietro il banco con Frank Black e Tom Waits): riescono nell'intento di costruirsi un cd con quella dose di aggressività che basta a farsi apprezzare da chi cerca un po' di cattiveria; tra le righe escono tutte le pecche di tricks triti e ritriti, fino ai limiti del baratro dei detriti. Non pungono, dunque, tra sbocchi grungeosi, occhio che è finito il post e il revival è già alle porte, e, soprattutto, non brillano. Non regalano forti emozioni, anche citando, a sproposito, nella cartella stampa numi tutelari quali Drive Like Jehu e Birthday Party; o che i loro addetti alle pubbliche relazioni questi gruppi non li hanno mai ascoltati, o che sperano che qualcuno ci caschi e poi si penta in seguito, a soldi già ben spesi.
Ho capito, quindi, che al mondo gli ha preso bene di fare dei soldi su tutto e tutti, e che in questo cassone di nuovi evergreen, tra un Blonde Redhead e un TV On The Radio, sulla MTV americana qualche faccia nuova prima o poi dovranno anche infilarcela, che fa si massa, non critica, ma fa anche tanto cassa.

Tagged under: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

True Widow – S/T (End Sounds, 2009)

Con un po' di ritardo recuperiamo questo disco d'esordio dei True Widow, la nuova band capitanata da Dan Phillips, ex…

22 Jun 2010 Reviews

Read more

Zu & Eugene S. Robinson - The Left Hand Path…

Questo malevolo patto non è fatto per creare simpatie o mettere di buon umore, ma piuttosto per immmergerci dentro un…

28 Nov 2014 Reviews

Read more

Perseo Miranda - Light And Darkness (Autoprodotto, 2007)

Ancora una volta la Superba Genova riserva il meglio. Il mago Perseo Miranda sforna con questo nuovo lavoro un fresco e frizzante…

30 Jun 2007 Reviews

Read more

The Show Must Go Home

Uno dei problemi maggiori per un certo tipo di musica, chiamiamola genericamente "di ricerca", è certamente quello degli spazi: in…

12 Nov 2011 Articles

Read more

Johnny Grieco: dai Dirty Actions a tronista mancato

Johnny Grieco detto "il bello" incarna perfettamente l'eroe tragicomico impersonato da Mickey Rourke nello stupendo The Wrestler, con l'attenuante che,…

18 Jun 2010 Interviews

Read more

Kongrosian - The Exit Door Leads In (Aut, 2012)

Non sempre quando si mettono assieme personaggi/musicisti importanti e con una lunga storia di collaborazioni la ciambella deve per obbligatorietà…

09 Jan 2013 Reviews

Read more

Enrico Conglio & Matteo Uggeri - Open To The Sea…

Prima collaborazione fra Enrico Coniglio e Matteo Uggeri in questo disco che si avvale dei suoni di molti musicisti, del…

26 Sep 2017 Reviews

Read more

Incoming Cerebral Overdrive - Controverso (SupernaturalCat, 2009)

La Supernatural Cat riesce a sorprenderci ancora una volta, rivelandosi come forse la più attenta ed intelligente etichetta di musica…

06 Dec 2009 Reviews

Read more

Megattera - Origo (Killer Pool/Narcotica - 2014)

Notturne visioni torbide ammantano queso italianissimo lavoro distribuito Goodfellas che non può fare a meno di evocare le colonne sonore…

03 Jun 2014 Reviews

Read more

MINIM – Construct (Kasuga Records, 2019)

Devo essere sincero, quando leggo che un disco è pubblicato in SD card metto mano alla pistola. Diciamo che, fuor…

09 Jul 2019 Reviews

Read more

Black Engine - Ku Klux Klowns (Wallace, 2007)

Un basso limaccioso come il design di un Humvee, i loop di una risonanza magnetica, la chitarra di un Jeff…

29 May 2007 Reviews

Read more

Metzengerstein - Alchemy To Our Days (Kohlhaas/Yerevan Tapes, 2015)

Nel tempo trascorso tra il precedente Albero Specchio e questo Alchemy To Our Days i Metzengerstein hanno fatto diversa strada,…

29 Dec 2015 Reviews

Read more

qqqØqqq – Burning Stones Of Consciousness (Casetta/DreaminGorilla e altre, 2017)

Sulla carta la proposta di qqqØqqq, il duo formato da  Tomaso Busatto e Carlo Mantione, sembra la perfetta somma dei…

26 Mar 2018 Reviews

Read more

Toilet Door n.5 - Black Music For White People

Se non riconoscete più le vostre radici, se non riuscite più a far germogliare le piantine sul terrazzo, se…

16 Apr 2011 Podcasts

Read more

Starcontrol - The Ages Of Dreams (Autoprodotto, 2012)

Secondo EP per il trio della provincia nord milanese, cinque tracce che appoggiano su suoni che pescano direttamente negli anni…

17 Jan 2013 Reviews

Read more

Pivixki - S/T (Sabbatical, 2008)

Datato esordio per questo duo piano/batteria australiano, da culto in patria ed inevitabilmente misconosciuto da noi. Per certi versi…

15 Mar 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top