Father Murphy – Rev. Freddie Murphy, C. Lee And Vicar Vittorio Demarin As Father Murphy Play Veronica Azzinari’s Engravings Inspired By Chymische Hochzeit Christiani Rosencreutz Anno 1459 (Corpoc/Terracava, 2014)

Questa è l’ultima testimonianza dei Father Murphy in trio e ammesso esista il concetto di normalità nella produzione del gruppo trevigiano, non poteva essere un disco qualsiasi: la musica rappresenta solo metà del lavoro, essendo destinata ad accompagnare alcune incisioni di Veronica Azzinari ispirate al terzo manifesto della Confraternita dei Rosacroce. Un manufatto che si pone a metà strada fra musica ed arti visive – trattasi di un 12” one side in lussuosa edizione serigrafata a mano con copertina apribile e volume illustrato accluso – potrebbe essere la simbolica rappresentazione del bivio che ha portato i membri del gruppo su due strade differenti, più musicale quella del Reverendo Murphy e di Chiara Lee, che conservano il nome, orientata alla multimedialità quella del vicario Demarin.
Forse non è però il caso di caricare di significati altri un’opera che di suo si presta ad essere letta su vari livelli. Il titolo chilometrico dà già molti riferimenti e quello che rimane non è facile da spiegare: Le Nozze Alchemiche di Christian Rosacroce è un romanzo allegorico pubblicato nel 1616, un viaggio iniziatico alle sorgenti dell’esoterismo; da qui parte Veronica Azzinari, che si fa ispirare nella realizzazione di 15 incisioni a colori, divise in gruppi di cinque, separati da tre sigilli in bianco e nero; sono figure misteriose, simboliche e ieratiche, che emergono con fatica dalle pagine ocra. Intimamente legata alle immagini è la musica: in sé dice poco, ma ascoltata sfogliando le pagine del volume assume tutt’altro significato e sembra dar vita alle figure che abbiamo davanti agli occhi. La suite strumentale di 10’10” è anch’essa divisa in tre parti, ognuna introdotta da un rumore di chiavistelli: nel primo movimento, fra battiti riecheggianti e rumore di passi, un drone gorgogliante procede a scatti, per poi interrompersi improvvisamente; un ritmato clangore di catene con qualche fugace inserto di synth è tutto ciò che troviamo nella seconda stanza; nell’ultima parte delle note di piano sommesse e notturne si alternano a una cupa marcia nuziale. Un rumore indistinto, che potrebbe essere tanto un vagito quanto lo scricchiolio di una porta, conclude la composizione. Non ci sono risposte, ovviamente e qualsiasi interpretazione è destinata a rimanere solo una fra le tante. Resta, per i 200 che faranno loro una copia, un oggetto affascinante, non semplicemente ispirato a un testo esoterico, ma oggetto esoterico esso stesso.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Things we lost in the fire-starter aka memorabilia di un…

Prima dello scoccare del nuovo anno, l'impavido Gusmerini offrì un'ardita lista che pose a riflessione de lo miglior materiale che…

14 Jan 2011 Articles

Read more

Sparkle In Grey - Mexico (Lizard/Grey Sparkle/MCL/Old Bycicle/Afe, 2011)

Invecchiato tre anni. Questo riporta la cover del nuovo lavoro degli Sparkle In Grey. E come un buon whisky che…

21 Feb 2012 Reviews

Read more

Fvrtvr - Demon Cycle 1-9 (Niente, 2010)

L'etichetta dietro alla quale si muovono gli St.ride si allarga e con questa nuova uscita oltre ad aprire ai musicisti…

04 May 2010 Reviews

Read more

AA.VV. - Clouds From The Earth (neuroprison.blogspot.com, 2009)

Promossa da dal forum italiano dei Neurosis, Clouds From The Earth è un esaustivo documento sullo stato dell'arte della scena…

09 Sep 2009 Reviews

Read more

Zanatta/Moretti – Discorsi Votati All’Utilità Pubblica (Madcap Collective/Boring Machines, 2009)

Sbarcano nel mondo dell'editoria la Madcap Collective e la Boring Machines con una storia in tre parti: la prima, che…

31 Dec 2009 Reviews

Read more

Luca Majer - Matita Emostatica (Volo Libero edizioni)

Questo libro più CD edito da Volo Libero e mandatomi dallo stesso Majer, non raccoglie solo alcune memorie dell'autore relative…

16 Nov 2011 Reviews

Read more

Fabrizio Modonese Palumbo – Doropea (Old Bycicle, 2015)

Torino difficilmente lascia indifferenti, ma come tutti i luoghi, per essere conosciuto, va vissuto e anche questo può non bastare.…

24 Jul 2015 Reviews

Read more

Magnetica Ars Lab/Maurizio Bianchi - LoopKlangeNoise (Final Muzik, 2013)

Il 2013 non smette di portare alla luce altre collaborazioni di Maurizio Bianchi (ma non aveva annunciato il suo addio…

06 Nov 2013 Reviews

Read more

Tindersticks - Across Six Leap Years (City Slang, 2013)

Sono da sempre un grande fan della band di Nottingham, capace, a mio avviso, di regalare dischi di assoluto prestigio…

06 Feb 2014 Reviews

Read more

Novellino / Rosi / Mazurek / Barnes - Object In…

Seconda uscita per la Discreetrecords di Attilio Novellino e Saverio Rosi: dopo il bell'EP Radicalisme Mècanique dove lo stesso Novellino…

25 Feb 2015 Reviews

Read more

Rock And The City - Quelli Che...

Quelli che fanno i giornalisti, però sono pure musicisti e allora si fanno recensire dalle riviste su cui scrivono senza…

05 Nov 2006 Articles

Read more

Great Lake Swimmers - Ongiara (Nettwerk, 2007)

Sempre in sordina, e non poteva essere altrimenti, i "nuotatori del grande lago" mi sono sempre piaciuti, sarà per il…

20 Jul 2007 Reviews

Read more

Hue - Un'Estate Senza Pioggia (Trazeroeuno, 2006)

Mentre vi preannuncio che a breve un’intervista ad Hue sarà on-line su questo stesso sito, ecco qui un suo lavoro…

18 Jan 2007 Reviews

Read more

Gianluca Becuzzi/Fabio Orsi - Wildflowers Under The Sofa (Last Visible…

Ciprì e Maresco, Stanlio ed Onlio, Bonnie e Clyde (all'italiana) ed anche Becuzzi e Orsi... ormai visto il buon numero…

13 Feb 2008 Reviews

Read more

RUMUR Volume 1 – 16-17/11/2019, Musil (Cedegolo – BS)

Una rassegna come RUMUR avrebbe meritato un tempo ben maggiore di quello che, per problemi di lavoro e faccende domestiche,…

03 Dec 2019 Live

Read more

Lleroy - Soma (Blinde Proteus/Bloody Sound Fucktory et al., …

Beh. Per farla breve: uno degli Io Monade Stanca mi contatta per sapere se si può parlare dell'ultimo disco dei…

17 Jun 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top