EAReNOW – Eclipse (Wallace, 2009)

Qualcuno di voi se li ricorderà per un bel 3" mcd d'esordio che ormai risale al 2003, ma mai ritorno fu più gradito: questo disco è splendido, vi suggerirei di appuntarvelo in agenda fra le cose che vale la pena di provare ad ascoltare. Ci ho impiegato un po' di tempo per recensirlo, ma solo e semplicemente perché il tempo che ho è quello che è, ma credo che insieme all'ultimo Rapoon sia uno dei dischi da recensire che ho ascoltato con più piacere da un po' di tempo a questa parte, tutt'altro genere ma stesso tipo di godimento. Il "trio" si compone di Xabier Iriondo, Paolo Cantù, mai sufficientemente ricordato "ghost-player" in A Short Apnea, Uncode Duello ed in buona parte dei lavori in cui vedete comparire Iriondo e Alberto Morelli, che ha suonato "solo" su dischi di De Andrè, Dissoi Logoi, Tangatamanu ed una riga di altri lavori; come se una tale line-up non bastasse, al nucleo si sono aggiunti anche Gianni Mimmo, Federico Senesi, Roberto Mazza, Rosa Corn, Federico Cumar e Cristian Calcagnile. Come avrete immaginato leggendo alcuni nomi degli ospiti il disco flirta.. anzi, sfocia in modo prepotente nella musica colta, musica contemporanea quindi e lo fa senza nessun tipo di riserva, il fatto è che si tratta sì di musica contemporanea, ma che resta comunque molto fruibile e più che mai evocativa. Per quanto sia patetico fare dei nomi ed accostare i dischi di cui parli a quelli di altri musicisti, se potesse aiutare ad inquadrare il lavoro diciamo che dal primo momento mi ha fatto venire in mente compositori come David Shea, alcuni lavori non seriali di Riley per il Kronos Quartet, oppure Bryars quando non nasconde di essere un ex-jazzista e si concede alla contemporanea. Il disco è molto vario e in alcuni punti ricorda davvero alcune cose di Shea e lo fa citando continuamente quell'approccio da compositore di colonne sonore (non a caso Shea in parecchi dischi ringrazia Morricone, Trovaioli, – ed anche Scelsi – per averlo ispirato), visti gli accostamenti è facile pensare che ci sia un richiamo al minimalismo, ma giusto per alcuni tipi di soluzione stilistica e di gusto, anche perché poi di ripetizioni quasi a loop e di serialismo non c'è n'è la minima ombra. Fra i singoli suoni e gli arrangiamenti di fiati ci sono delle chicche mica da ridere: melodia, evocazione, un minimo di accostamento alla tradizione e qualche suono più sperimentale, tutto che fluttua in equilibrio su di un filo invisibile grazie a cui gli EAReNOW rendono ascoltabili dei passaggi e delle tensioni stilistiche che altrove peserebbero una tonnellata. Un gran disco che oltre a trovare casa su Wallace, Phonometak e Amirani vede la comparsata inedita della ReR Megacorp e scusate se è poco.

Tagged under: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Shonen Knife - Overdrive (Damnably, 2014)

Venti album in trentatrè anni: c'è poco da aggiungere al trio femminile, felicemente ribattezzato Osaka Ramones. Un ennesimo elementare inno…

10 Jun 2014 Reviews

Read more

The War On Drugs - Wagonwheel Blues (Secretly Canadian, 2008)

Pare, dico pare, che, come al solito, il mercato underground si sia per primo adeguato alle novità tecnologiche contemporanee. Evidente…

04 Oct 2008 Reviews

Read more

Pussy - Pussy Plays (Akarma, 2004)

Era il lontano 1969. Praticamente io stavo per nascere o – almeno – essere concepito. E usciva questo disco, che…

22 Jul 2006 Reviews

Read more

Marcilo Agro e il Duo Maravilha - Tra L'Altro (Room…

Momenti di amarcord. Sono cresciuto ascoltando musica prevalentemente cantata in inglese e, tuttora, fatico a relazionarmi all'italiano. Negli anni ci…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Maria Jikuu + Go Tsushima + Ottaven – 19/09/10 Circolo…

Avevo appena iniziato a nutrire poco eleganti sentimenti d'invidia verso i genovesi e il loro Spazio Targa (che in questi…

23 Jul 2010 Live

Read more

Martial Canterel - You Today (Weird, 2011)

Sean Mc Bride è attivo da anni nella sua personale e devotissima riedizione del synth pop anni ottanta più minimale…

01 Feb 2011 Reviews

Read more

Airportman - Letters (Lizard, 2008)

E’ da un po’ che ho questo disco per le mani, e arrivo a scriverne con un grande ritardo. Letters…

06 Feb 2009 Reviews

Read more

Fabio Battistetti - Into The Wood (Creative Sources, 2014)

Risultato di un lavoro iniziato già anni fa come una performance dal vivo e poi raffinato via via, questo Into…

24 Dec 2014 Reviews

Read more

Smallgang - Trespasses (Damnably, 2011)

"Una delle band live più interessanti del panorama londinese!"...Non male direi come presentazione. Ma si sa che i comunicati stampa…

14 Dec 2011 Reviews

Read more

Messa In Piaga - Undelicate Sound Of Powder (LR l'oretta…

Ritorna la piaga dai meandri del passato. Sempre  più free, uncompromising e nonsense, stavolta propugna cinque pezzi a metà strada…

10 Aug 2020 Reviews

Read more

The Postal Service - Give Up - Deluxe 10th Anniversary…

Quando metto su Give Up e parte The District Sleeps Alone Tonight non mi rassicura per niente pensare che questo…

14 May 2013 Reviews

Read more

Geoff Farina - The Wishes Of The Dead (Damnably, 2012)

Ispirato dalla nuova vita rurale presso il fiume Kennebck nel freddo Maine, torna in punta di piedi Geoff Farina (ex…

05 Apr 2012 Reviews

Read more

Jenny Wilson - Love And Youth (Rabid, 2005)

Vestito color carta da parati sbiadito, scialle della nonna, voce splendidamente stridula e due occhi dolcissimi che ti fulminano.…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Blood Axis + Rosa Rubea + Roma Amor – 23/06/2013…

Era evento assai atteso la calata degli americani Blood Axis, illustri portabandiera del folk pagano e capitanati da quel Michael…

12 Jul 2013 Live

Read more

Maisie - Dal diario di Luigi La Rocca, cittadino (Snowdonia,…

Maisie di Syd Barrett ha più di 50 anni ed è la figlia sghemba di suo padre. Maisie di Alberto…

06 Feb 2022 Reviews

Read more

Twelve Thousand Days - Field’s End (Final Muzik, 2020)

Il sodalizio fra i Twelve Thousand Days di Martyn Bates (Eyeless In Gaza) e Alan Trench (Temple Music) e la…

27 Dec 2020 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top