Eagle Twin – The Unkindness Of Crows (Southern Lord, 2009)

Non è stato facile scrivere del disco d’esordio di questi Eagle Twin e anche ora, a giochi fatti, ho la sensazione che qualcosa ancora mi sfugga, come se non fossi riuscito ad abbracciare l’album nella sua interezza. Partiamo dall’inizio; sembrava una cosa semplice: duo con batteria e chitarra baritono, un uomo dai nobili trascorsi (Gentry Densley, già Iceburn, ora Ascend), il consueto immaginario di morte, fuochi e uccellacci neri, il suono, a suo modo rassicurante, delle cose migliori della Southern Lord. Invece… Invece tutto questo è solo lo strato più superficiale di un disco che fa piazza pulita dei riferimenti stilistici e sembra provenire direttamente dal tempo in cui luce e tenebre erano ancora indivise. Musica mutevole, quasi sempre lenta e spesso disarticolata, un folk archetipico, pre-umano, che disegna paesaggi lividi attraversati da scariche elettriche. Se a volte emergono punti di contatto con suoni già esistenti, il doom dei ’70, gli Om degli esordi, gli abissi dei gemelli siamesi Ascend, è perché questi, occasionalmente, si sono abbeverati a quella fonte. Gli Eagle Twin invece vi affondano le radici e addentrandosi nel disco si sprofonda con loro. La prima metà è tutto un precipitare, fra chitarre fuori controllo e momenti di silenzio solcati da una voce grottesca, la seconda, più canonica, è un faticoso riemergere, senza che ci si riesca mai completamente. Forse per questo, giunti alla fine, il senso di incompletezza spinge a tornarvi di nuovo.

Postilla: poco dopo aver concluso la scrittura mi sono procurato una copia di Fiori E Insetti, raccolta poetica di Ted Hughes, autore citato nelle note di copertina e il cui poema Crow ha ispirato il gruppo durante la composizione dell’album. Cito dall’introduzione di Nicola Gardini: “Per Ted Hughes la poesia abita le regioni degli istinti primordiali. Appartiene piuttosto alla natura che alla cultura, è al servizio piuttosto della sopravvivenza che della storia o della geografia.” Se l’avessi avuta fra le mani prima, mi sarebbe stato sufficiente sostituire “Ted Hughes” con “Eagle Twin” e “poesia” con “musica” e la recensione sarebbe stata bella che fatta. Pazienza.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Marraffa/Giust/Vasi/Tabellini - Old Red City (Setola Di Maiale, 2010)

Ennesimo live che coinvolge Giust ed altri improvvisatori che negli ultimi anni sono comparsi parecchie volte in quello che Stefano…

10 Mar 2011 Reviews

Read more

Versus The Mirror - Home (Equal Vision, 2006)

Oggi sono andato a curiosare sul sito dei Versus The Mirror per dare una occhiata e ho letto che si…

27 Feb 2007 Reviews

Read more

This Will Destroy You - Tunnel Blanket (Monotreme, 2011)

"Post-rock will never die...but you will" giusto per menzionare il titolo dell'ultimo Mogwai ed anche per iniziare a mettere le…

31 Mar 2011 Reviews

Read more

Il Lungo Addio – Pinarella Blues (Wallace/TB, 2014)

Per la riviera ci siamo passati in tanti, da piccoli con la famiglia o da adolescenti a dividersi fra spiagge…

15 Jul 2014 Reviews

Read more

Blake/e/e/e - Border Radio (Unhip, 2008)

Archiviati i Franklin Delano, Paolo Iocca, anche qui accompagnato da Marcella Riccardi, torna in pista con il nuovo progetto Blake/e/e/e.…

12 Nov 2008 Reviews

Read more

Palumbo/Tommasini - The Hunting Dog Of Bootes The Hersman (Chew-Z,…

Questo disco è quello che si suol dire una gran bella sorpresa, immagino che qualcuno di voi dirà che era…

18 Jan 2011 Reviews

Read more

Amute - Infernal Heights For A Drama (Still, 2009)

Suoni francesissimi per gli Amute (...in realtà sono belgi), che con questo album escono per la belga Still records. Elettro-pop…

17 Mar 2009 Reviews

Read more

Talk To Her - Home (Shyrec, 2018)

Formatisi nel 2015 i veneti Talk To Her debuttano con questo ep scuro dalla grafica minimale e dai tratti post…

09 Mar 2018 Reviews

Read more

The Days Are Blood – S/T (Autoprodotto, 2013)

Ci sono duo strumentali e duo strumentali. Fatto salvi quelli dediti all'improvvisazione radicale che in linea di massima, lo sapete,…

10 Apr 2013 Reviews

Read more

Get Help - The End Of The New Country (Midriff,…

Esiste un abbattimento intelligente. Di fronte al futuro e alle possibilità che ci si aprono davanti agli occhi, mentre i…

28 Dec 2008 Reviews

Read more

Secret Shame - Dark Synthetics (Taxi Driver, 2020)

Ottimo goth revival per questi giovani statunitensi della North Carolina. Sembra di aprire le polverose pagine di un Rockerilla del…

24 Nov 2020 Reviews

Read more

Stefano De Ponti - Like Lamps On By Day (Old…

Under My Bed e Old Bicycle uniscono le forze per dare alle stampe, su cassetta e CD-R con diversa grafica…

11 Mar 2014 Reviews

Read more

Paal Nilssen-Love - New Brazilian Funk / New Japanese Noise…

Spesso è difficile seguire con attenzione scene tanto produttive come quella improvvisativa, fatta di infinite occasioni di confronto e innumerevoli…

14 May 2019 Reviews

Read more

Viridanse - Gallipoli 1915 E Le Altre Storie (Silentes, 2012)

Non suona affatto bizzarro il recupero della discografia completa dei Viridanse, in un'epoca in cui il suono new wave è…

10 Jan 2013 Reviews

Read more

Squadra Omega – S/T (Holidays/Boring Machines, 2010)

La Squadra Omega va certamente annoverata fra quei gruppi le cui produzioni discografiche, seppur buone, pagano inevitabilmente dazio alle ottime…

20 Jan 2011 Reviews

Read more

Cobson - Like A Bike Without Brakes EP (Autoprodotto, 2007)

Gradevole e vezzoso rockettino profumatamente distorto per questo giovane trio di Montpellier. Una voce femminile inserita in un sound…

25 Jan 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top