Chapter 24 & Philippe Petit – The Red Giant Meets The White Dwarf (Boring Machines, 2011)

Continua, evidentemente con reciproca soddisfazione, il sodalizio fra il musicista francese e l’etichetta italiana, dopo il disco che Philippe Petit ha condiviso con K11 (alias Pietro Riparbelli). Questa volta della partita sono i greci Chapter 24, gruppo post punk greco di lunga militanza, da tempo orientatosi verso altri lidi musicali. Si tratta di un disco live che mette in fila 45 minuti di musica improvvisata, registrata in seconda battuta poichè le due parti avevano fatto conoscenza su un palco appena il giorno prima.
Se nel già citato lavoro con K11 avevamo notato come fossero le idee dell’italiano a prevalere, in questo caso sembra essere il francese ad imporsi, affogando la musica dei Chapter 24 (che nella loro produzione recente mi ricordano un po’ gli Starfuckers) in un’elettronica melmosa e ovattata che si alterna con brani dove gli strumenti elettrici cercano di dare forma a strutture che, se approdassero a qualcosa di finito, si potrebbero chiamare canzoni. È il caso di Underwater Magma, con la linea di chitarra che la segna in tutta la lunghezza, o delle percussioni e basso pulsante che si incrocia con corde sfregate e melodie tastieristiche sullo sfondo in Treasure Hunt. Quando invece è l’elettronica a prevalere vengono tratteggiati lividi paesaggi sonori, dove i synth e la chitarra suonata con l’archetto disegnano strane e inquietanti figure. È così con un po’ di sorpresa che alla fine di questo percorso, non sempre facile da seguire, si è salutati dallo sghembo blues di Dust Mites, piano, tenui sfrigolii elettronici e voce beefheartiana e dalla malinconica chiusura pianistica di Ursa Minor. Commiato insolito, ma assai piacevole.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Books – 30/04/11 Interzona (Verona)

Non sono mai stato un grande fan dei The Books: sulla carta quello che fanno è interessante, ma su disco…

21 Apr 2011 Live

Read more

Baumschule - (39:12) (Three:Four, 2022)

Ancora una volta Svizzera, questa volta a casa di Three:Four Records, una delle etichette più interessanti degli ultimi anni al…

30 Jun 2022 Reviews

Read more

Turner Schimana – Dope Beat Rosengarten (Chmafu Nocords, 2012)

Già un'altra volta, per il disco del Pivot Quartet, la Chmafu aveva dato alle stampe il lavoro di musicisti incontratisi…

04 Mar 2013 Reviews

Read more

Julia Kent - Character (Leaf, 2013)

Terzo disco solista per Julia Kent, che si accasa questa volta su Leaf, in un continuo crescendo di notorietà: Character…

21 Mar 2013 Reviews

Read more

AA.VV. - L'Antologia Funk, Dagli Anni 70 Ad Oggi (Cramps,…

Ernesto de Pascale ed il prode Bobby Soul assemblano questa doppia raccolta su Cramps con trentatre tracce per altrettanti artisti:…

14 Jun 2010 Reviews

Read more

Kenji Araki - Leidenzwang (Affine, 2022)

Capito in maniera completamente casuale su Kenji Araki, musicista austriaco di origini giapponesi al suo esordio dopo un EP e…

10 Aug 2022 Reviews

Read more

Thembi Soddell - Love Song (Room40, 2018)

Già dal breve trailer di presentazione si può percepire tutta l’inquietudine delle nuove composizioni di Thembi Soddell. Richiamandosi ad un…

12 May 2018 Reviews

Read more

Marcus Fjellstrom - Epilogue M EP (Rev Laboratories/Aagoo, 2013)

Marcus Fjellstrom è un musicista elettronico qui al suo quinto disco: il background contemporaneo e da colonna sonora si sente…

26 Jul 2013 Reviews

Read more

Hobocombo – Plays Video Days (Trovarobato, 2011)

Una piccola cosa questo EP in download gratuito degli Hobocombo, ma che merita una segnalazione, sia per la scelta delle…

01 Feb 2012 Reviews

Read more

Amute - Infernal Heights For A Drama (Still, 2009)

Suoni francesissimi per gli Amute (...in realtà sono belgi), che con questo album escono per la belga Still records. Elettro-pop…

17 Mar 2009 Reviews

Read more

Trapcoustic - Rugiada (Tape, Union Editions 2022)

Registrare la prima parte di una trilogia dei fenomeni il giorno di natale, nel 2020, dà un tono al proprio…

06 Mar 2022 Reviews

Read more

Carver - Raw (Setola Di Maiale, 2010)

Strani casi di omonimia, infatti questo gruppo si chiama come un combo emo-core/indie rock che qualcuno ricorderà di spalla ai Locust.…

27 Jan 2011 Reviews

Read more

Ka Mate Ka Ora - Violence (White Birch, 2012)

Terzo lavoro per i Pistoiesi Ka Mate Ka Ora, già trattati su questo sito con le due prove precedenti. Con…

21 Feb 2013 Reviews

Read more

Carpathian Forest - Fuck You All !!!! (Season Of Mist,…

Abbandonati gli arzigogoli tastierati degli ultimi lavori, i Carpatian Forest tornano diretti e brutali come nei demo primi anni novanta. La costruzione…

06 Dec 2006 Reviews

Read more

Sil Muir - S/T (Diophantine Discs, 2009)

Sil Muir è progetto iper-concettuale ad ancoraggio prettamente ambient (se questa parola ha ancora un significato oggi) dove Andrea…

20 Dec 2009 Reviews

Read more

Van Cleef Continental – Red Sister (Casa Molloy, 2009)

I Van Cleef Continental si inseriscono in quel solco di rock classico tracciato dai vari Gun Club, Thin White Rope,…

14 May 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top