asp_sec

ASp/SEC_ – S/T (Soundhom, 2008)

"La bischerata a volte l'è un attimo" o qualcosa di simile veniva detto da uno dei protagonisti di Amici Miei e se il grullo l'avesse ragione? E l’improvvisazione non è la stessa cosa? Allora l'è una bischerata pure quella? Sarà, ma se così fosse allora questo disco l'è una gran bella bischerata perché nello scorrere di queste sei tracce non c'è nessun cedimento e c'è grande coesione nella formazione che raccoglie due terzi degli A Spirale (Maurizio Argenziano e Mario Gabola), e due SEC_,: Mimmo Napolitano all'elettronica e Emilio Barone alla plastica e alla voce.

ASp/SEC_ – S/T (Soundhom, 2008) Read More
talibamjealousyparty

Talibam!/Jealousy Party – Phonometak Series #5 (Phonometak/Wallace, 2008)

Continua inesorabile la serie di vinili marcati Soundmetak/Wallace; la collana solitamente mette insieme nomi conosciuti esteri e nostrani, vecchie glorie e nuovi purosangue, ad esempio Damo Suzuky, Zu, Mat Gustafson, Paolo Angeli, Iceburn. Questa volta è toccata a Talibam! e agli italianissimi Jealousy Party ed il matrimonio convoglia una coppia di caratteri diversi ma che si sposano bene sulle facce di un vinile: anche se diversa, di materia free si tratta comunque.

Talibam!/Jealousy Party – Phonometak Series #5 (Phonometak/Wallace, 2008) Read More
mojasfera_-_equilibrio_infranto

MojaSfera – Equilibrio Infranto (Autoprodotto, 2008)

A volte è davvero difficile. L'incomprensione, la poca disposizione all'analisi e spesso una buona dose di convinzioni dure a morire. Il buon vecchio tasto FFw che torna a lampeggiare, l'idea che il diritto allo skip e al passare oltre ci sia concesso in onore alla nostra saccenza e superbia. Quindi si resiste per non inciampare nel qualunquismo da caporedattore. Niente FFw, niente next. Il tempo passa, parole e suoni, la bocca si storce e pare sempre di più che il nostro istinto sia un peccato veniale. Il che potrebbe anche essere vero. Ma allora ascoltare musica diventa la pacata fruizione di un prodotto impacchettato, con annesso l'enorme sforzo di tenere a bada i sabotatori al lavoro nelle cervella.

MojaSfera – Equilibrio Infranto (Autoprodotto, 2008) Read More
aidswolf

AIDS Wolf – Cities Of Glass (Skin Graft, 2008)

Reduci da uno split con Athletic Automaton, con i quali spartiscono una incompromissoria propensione all’attacco sonoro, gli AIDS Wolf, da Motreal, raggiungono con Cities Of Glass quota terzo album. Pubblica Skin Graft, indizio non trascurabile, visto il catalogo dell’etichetta, ricco di succose follie. Cosa troviamo in Cities Of Glass? Una frana di chitarre (due) e batterie (una) completamente votate alla destrutturazione e, naturalmente, alla distruzione, e sopra una voce urticante, a-melodica, al limite del sopportabile, delirante.

AIDS Wolf – Cities Of Glass (Skin Graft, 2008) Read More