April Fools Day – 9th (Junk, 2008)

Chi dice che la Spagna non ha nulla da offire in ambito indipendente? Etichette come la Elefant Records e festival come il Primavera Sound a Barcellona od il FIB di Bènicassim, (che acquisiscono prestigio edizione dopo edizione, line-up dopo line-up) dimostrano che anche la penisola iberica tiene gli occhi puntati su ciò che succede nel nostro piccolo mondo, esibendo un'invidiabile struttura organizzativa nell'ambito di concorsi, showcases e compilations per far conoscere ed apprezzare i propri gruppi. Ed è proprio da quest'ambito che arrivano i tarragonesi April Fool's Day, attivi sin dal 2002, e giunti finalmente al debutto dopo due demo. Il loro è un indiepop dotato di una forte componente "atmosferica" e sognante, dominato da arpeggi e distorsioni rarefatte che creano, attraverso i lunghi passaggi strumentali, una magmatica sospensione in un limbo sonoro di ottima fattura. I nomi che salgono alla mente durante queste quattordici tracce sono numerosissimi, partendo dalle influenze dichiarate Death Cab For Cutie (…And More Than Nine Hundred Footsteps potrebbe benissimo essere un'outtake di We Have The Facts And We're Voting Yes), Teenage Fanclub e Radiohead e spaziando sino ai Grandaddy (il cui spettro aleggia su gran parte del dischetto, sin dall'iniziale incipit The Ninth Red One), o a dei Sebadoh diluiti a più alta fedeltà. Guitar-driven music, insomma. Con pezzi che rientrano a pieno titolo in quel filone sonoro popolato da formazioni quali Rogue Wave o Nada Surf. Un lavoro ben fatto e nonostante tutto personale. Merita perlomeno un ascolto.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Books – 30/04/11 Interzona (Verona)

Non sono mai stato un grande fan dei The Books: sulla carta quello che fanno è interessante, ma su disco…

21 Apr 2011 Live

Read more

Baumschule - (39:12) (Three:Four, 2022)

Ancora una volta Svizzera, questa volta a casa di Three:Four Records, una delle etichette più interessanti degli ultimi anni al…

30 Jun 2022 Reviews

Read more

Turner Schimana – Dope Beat Rosengarten (Chmafu Nocords, 2012)

Già un'altra volta, per il disco del Pivot Quartet, la Chmafu aveva dato alle stampe il lavoro di musicisti incontratisi…

04 Mar 2013 Reviews

Read more

Julia Kent - Character (Leaf, 2013)

Terzo disco solista per Julia Kent, che si accasa questa volta su Leaf, in un continuo crescendo di notorietà: Character…

21 Mar 2013 Reviews

Read more

AA.VV. - L'Antologia Funk, Dagli Anni 70 Ad Oggi (Cramps,…

Ernesto de Pascale ed il prode Bobby Soul assemblano questa doppia raccolta su Cramps con trentatre tracce per altrettanti artisti:…

14 Jun 2010 Reviews

Read more

Kenji Araki - Leidenzwang (Affine, 2022)

Capito in maniera completamente casuale su Kenji Araki, musicista austriaco di origini giapponesi al suo esordio dopo un EP e…

10 Aug 2022 Reviews

Read more

Thembi Soddell - Love Song (Room40, 2018)

Già dal breve trailer di presentazione si può percepire tutta l’inquietudine delle nuove composizioni di Thembi Soddell. Richiamandosi ad un…

12 May 2018 Reviews

Read more

Marcus Fjellstrom - Epilogue M EP (Rev Laboratories/Aagoo, 2013)

Marcus Fjellstrom è un musicista elettronico qui al suo quinto disco: il background contemporaneo e da colonna sonora si sente…

26 Jul 2013 Reviews

Read more

Hobocombo – Plays Video Days (Trovarobato, 2011)

Una piccola cosa questo EP in download gratuito degli Hobocombo, ma che merita una segnalazione, sia per la scelta delle…

01 Feb 2012 Reviews

Read more

Amute - Infernal Heights For A Drama (Still, 2009)

Suoni francesissimi per gli Amute (...in realtà sono belgi), che con questo album escono per la belga Still records. Elettro-pop…

17 Mar 2009 Reviews

Read more

Trapcoustic - Rugiada (Tape, Union Editions 2022)

Registrare la prima parte di una trilogia dei fenomeni il giorno di natale, nel 2020, dà un tono al proprio…

06 Mar 2022 Reviews

Read more

Carver - Raw (Setola Di Maiale, 2010)

Strani casi di omonimia, infatti questo gruppo si chiama come un combo emo-core/indie rock che qualcuno ricorderà di spalla ai Locust.…

27 Jan 2011 Reviews

Read more

Ka Mate Ka Ora - Violence (White Birch, 2012)

Terzo lavoro per i Pistoiesi Ka Mate Ka Ora, già trattati su questo sito con le due prove precedenti. Con…

21 Feb 2013 Reviews

Read more

Carpathian Forest - Fuck You All !!!! (Season Of Mist,…

Abbandonati gli arzigogoli tastierati degli ultimi lavori, i Carpatian Forest tornano diretti e brutali come nei demo primi anni novanta. La costruzione…

06 Dec 2006 Reviews

Read more

Sil Muir - S/T (Diophantine Discs, 2009)

Sil Muir è progetto iper-concettuale ad ancoraggio prettamente ambient (se questa parola ha ancora un significato oggi) dove Andrea…

20 Dec 2009 Reviews

Read more

Van Cleef Continental – Red Sister (Casa Molloy, 2009)

I Van Cleef Continental si inseriscono in quel solco di rock classico tracciato dai vari Gun Club, Thin White Rope,…

14 May 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top