Antonello Cresti – Solchi Sperimentali (Crac, 2014)

È uscito da un po’ il nuovo lavoro di Antonello Cresti, ma vale la pena parlarne comunque, sia a causa dell’onda lunga data dalla ristampa uscita quest’anno, sia in vista del nuovo cavallone che sarà generato dalla prossima pubblicazione di un Solchi Sperimentali interamente dedicato ai musicisti italiani, opera che si annuncia monumentale.
Il sottotitolo, Una Guida Alle Musiche Altre, ci dice chiaramente due cose: che qui si parla un po’ di tutto e che lo si fa senza pretesa di esaustività, ma secondo percorsi tracciati dall’autore, forse arbitrari, ma data l’onestà della cosa, assolutamente non limitanti: si potrà scegliere se seguirli o costruire i propri. In effetti, a mio parere, il libro dà il meglio di sé se letto in maniera asistematica, saltando da un capitolo all’altro senza necessariamente seguire l’ordine dato, all’inseguimento di una suggestione o di un’associazione di idee. In questo si è favoriti dalla struttura: brevi capitoli tematici che raccolgono la scheda critica di uno o due dischi capofila e, nella sezione Sulla Stessa Onda, segnalazioni più succinte ma esaurienti di artisti affini per suono, epoca o spirito, tutte corredate da un utile codice QR che consente, se dotati di smartphone, un immediato ascolto della musica in questione (peccato invece per l’assenza di un indice che avrebbe molto facilitato la consultazione). Capita così – ed è forse la qualità migliore del libro – che gente proveniente da ambiti e talvolta epoche diversi si trovi fianco a fianco, accomunata dallo spirito del suono, creando legami fra mondi lontani ma, a ben pensarci, forse non così incomunicanti (inaspettata ma davvero illuminante, per fare un esempio, l’associazione di Lino Capra Vaccina ai Raison D’Etre di In Sadness, Silence And Solitude!). Inutile dire come l’intento del testo sia puramente divulgativo (e già vedo i più “imparati” fra voi storcere il naso, contestando questo o quel giudizio e la presenza/assenza di qualcuno), ma  qualcosa da imparare c’è sempre, specie quando l’approccio alla materia è così libero e fuori dagli schemi. Ecco, ancora non ho detto quale sia questa materia, ma data la quantità di nomi tirati in ballo, farei forse prima a dirvi chi non c’è: dall’industrial al prog meno sputtanato, dalla musica etnica all’elettronica più di confine, se ci sono progetti che non hanno avuto paura di mettersi in gioco, qui li trovate. Qualcuno potrà pensare si rischi l’effetto minestrone, ma anche se fosse? È un piatto buono e che fa bene.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Bobby Soul And Blind Bonobos - Dodici Lanterne (CNI, 2017)

Riecco Bobby Soul l'inesaurubile oracolo genovese o il Mario Biondi de noartri: sempre più sprofondato nelle radici della Superba e…

06 Dec 2017 Reviews

Read more

Tank of Danzig - Not Trendy (Music à la Coque,…

Grazie alla label barese Music à la Coque, dal dimenticatoio delle band underground anni '80 si fa notare la…

20 Feb 2014 Reviews

Read more

Sodapop Fizz – Anno 3 Puntata 9 (04/12/14)

Nona puntata della terza stagione di The Sodapop Fizz: Emiliano e Stefano in diretta con Jukka Reverberi (Giardini Di Mirò…

09 Dec 2014 Podcasts

Read more

Dilatazione - The Importance Of Maracas In The Modern Age…

Dopo un demotape in piena era "postrock" e un ottimo esordio di qualche anno fa, ritornano i toscani Dilatazione e…

29 Jun 2010 Reviews

Read more

Owls – Scars/Child (Verba Corrige, 2015)

Tornano a farsi vivi gli Owls di Eraldo Bernocchi, Tony Wakeford e Lorenzo Esposito Fornasari dopo il felice esordio. Avevo…

02 Jul 2015 Reviews

Read more

Mathieu Ruhlmann - As A Leaf Or A Stone (Afe,…

Nel darmi questo disco da recensire, mi è stato detto che tanto quanto avrei dovuto abbassare il volume per ascoltare…

03 Jul 2010 Reviews

Read more

Pinback - Autumn Of The Seraphs (Touch & Go, 2007)

I Pinback potremmo tranquillamente definirli un "superduo" risultato dell'unione creativia di Rob Crow (ex Heavy Vegetable, Thingy, Optiganally Yours, collaboratore…

25 Aug 2008 Reviews

Read more

Claudio Rocchetti ‎- Some Songs (Backwards, 2014)

Un dodici pollici inciso su un lato solo, con serigrafia sul lato B e copertina con foto di Fabio Orsi:…

16 Jun 2015 Reviews

Read more

Airportman - Letters (Lizard, 2008)

E’ da un po’ che ho questo disco per le mani, e arrivo a scriverne con un grande ritardo. Letters…

06 Feb 2009 Reviews

Read more

Sergio Messina & the Four Twenties – Sensual Musicology (Hell…

Conobbi Sergio Messina grazie a due dischi, La vendetta del Mulino Bianco e Inaudito, acquistati ad un live dei 99 Posse al Villaggio Globale…

28 Mar 2022 Reviews

Read more

16 Barre / Watch The Dog - Li Ho Visti…

Il problema principale di un certo di tipo di hip hop è la più completa e totale autoreferenzialità, benché…

11 Dec 2009 Reviews

Read more

Jackpine - Return To Zero EP (Wild Love, 2009)

Stavo per esordire dicendo che Return To Zero è lo stesso titolo di un album dei Man Or Astro-Man? ma…

17 Oct 2009 Reviews

Read more

Stefano De Ponti – Fin d’Ersástz/20xx–2016 (Grotta, 2017)

Con meno di vent’anni di musica e un’età anagrafica che non tocca i quaranta è ancora lontano il tempo dei…

10 May 2017 Reviews

Read more

Gerstein – Live Radio Blackout 1999 (Luce Sia, 2016)

È uno dei nomi storici della musica di ricerca nostrana quello di Gerstein, sigla dietro cui si nasconde il torinese…

22 May 2017 Reviews

Read more

Toilet Door n.1 - Avanti Savoia!

In questo clima di libertaria apertura mentale anche Andrea Ferraris, Marco Giorcelli e Emiliano Grigis indagano per capire se…

29 Mar 2010 Podcasts

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 23 (02/04/15)

Puntata numero ventitre della terza stagione di The Sodapop Fizz: Maurizio Gusmerini  è ospite di Emiliano e Stefano con una serie…

08 Apr 2015 Podcasts

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top