American Werewolf Academy – Everything Is Alright So Far (Damnably, 2011)

Non proprio giovanissimo, questo power pop trio da Dallas, dalla produzione abbastanza discontinua negli anni, fatta di 7” e autoproduzioni, ha trovato casa presso la label inglese Damnably. Uno dei pochi casi in cui in rete del gruppo si trova davvero pochissimo, se non con qualche articoletto di giornale locale (quello che legge il lattaio dell'Ohio). In cerca di aiuto mi sono chiesto, specie dopo un attacco come il singolo The Hop, il motivo per il quale non mi sia accorto (ascolto troppa poca roba ormai) di un gruppo così bello e ficcante (scriverebbe Marco Giorcelli), specie dopo quasi due lustri di attività sotterranea.
Sono pure arrivato all'ultima spiaggia Allmusic: dopo aver digitato American Werewolf Academy, la risposta fornita si avvicina ad un classico "… e chi cazzo sono?" compaiono infatti giusto un paio di foto: una in bianco e nero della band e un'altra dell'ultimo disco …So Far. Manco una riga di testo su provenienza o altro, e ciucciarsi le dita. Ed è un peccato perchè in pezzi come The Hop o Goodnight For Everything emerge prepotentemente dal libro dei ricordi la chitarra e l'eco dei Guided By Voices; stesso stile di scrittura, al limite del plagio. Nulla di nuovo sotto il sole, ma una decisa alzata di scudi a difesa di un suono college-garage freschissimo e senza pericolose virate/sbandate che la musica indipendente ha preso in questo lustro, svuotandosi spesso di contenuti a tutto vantaggio dell'estetica dell'occhiale vintage e di sempre più vistosi tatuaggi colorati. Grande attitudine e grande entusiamo: le canzoni così vengono da sole (facile Jack Wild? Provate a buttarlo giù un bel riff così!) , sostenute da una chitarra eccellente, sì, decisamente "guitar oriented". Rock Show Tonight è stata scelta come brano di apertura per un podcast curato dalla gente che sta dietro l'etichetta: da qui infatti era scaturita la collaborazione che ha dato il via, in seguito, all'uscita dell'album. Un disco dicevamo decisamente riuscito, un piccolo gioiellino da tenere a memoria, pure commerciale nella sua migliore accezione se volete e che strizza l'occhiolino ai Replacements senza particolari timori reverenziali.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Giovanni Dal Monte – Visible Music For Unheard Visions…

Non so se avete ascoltato la puntata di Sodapop Fizz che aveva per ospite Alberto Boccardi (se ve la siete…

04 Aug 2015 Reviews

Read more

Mulu – Garagebleu (Wallace, 2008)

Pop su Wallace? Non proprio, ma quasi... so che non ve lo sareste mai aspettato, ma sarebbe stupido non aspettarsi…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

AA. VV. - Alessandria Post Industrial Area (Inverno/Creative Fields, 2017)

Torniamo in contatto con la Inverno records di Guido Bisagni aka Larva 108 con questa raccolta di musica ambient/industrial tutta…

23 Feb 2018 Reviews

Read more

Mauro Basilio / Fabrizio Bozzi Fenu / Paolo Sanna -…

Un trio davvero notevole per questa uscita di Setola Di Maiale: al violoncello c'è Mauro Basilio, a chitarra ed elettroniche…

02 Nov 2016 Reviews

Read more

Beats Me! - Out Of The Box (Autoprodotto, 2011)

Frizzantissimo trio romano dedito sia stilisticamente che propositivamente al punk rock settantasette americano con una strizzatina di Buzzcocks. Considerdando…

12 Dec 2011 Reviews

Read more

Andrea Bolzoni / Luca Pissavini - Duna Lacera (Bunch, 2013)

Bunch records è l'etichetta che Luca Pissavini ha creato per pubblicare la sua musica e Duna Lacera è il disco…

23 Oct 2014 Reviews

Read more

Sergio Sorrentino – Dream: American Music For Electric Guitar (Mode,…

Sergio Sorrentino, la sua chitarra elettrica, un pugno di autori fondamentali per la musica americana meno ortodossa: sono questi gli…

22 May 2018 Reviews

Read more

NG + Camerata Mediolanense + Khem + (r) – 21/06/2014…

Si festeggia il solstizio d’estate nei sotterranei del Ligera, un evento per  pochi intimi caratterizzato da un’atmosfera rilassata e familiare.…

11 Jul 2014 Live

Read more

Bad Pritt – EP1 (Shyrec/Ricco, 2021)

Ascoltare ad alto volume. Per quanto possa sembrare strano riferito ad un EP che ha nel piano lo strumento principale…

29 Dec 2021 Reviews

Read more

Barn Burning - Werner Ghost Truck (Tarnished, 2007)

Barn Burning è il titolo di un racconto di Faulkner: se conoscete questo scrittore e date una occhiata al campo…

25 Feb 2007 Reviews

Read more

Bhopal - Where Morality Fails (Demo, 2006)

Esaltante tecno crust di matrice Tragedy per questo quintetto alessandrino. Drammatici passaggi velati di malinconia che rendono i tre pezzi…

21 Sep 2006 Reviews

Read more

Daniele Brusaschetto – Flyng Stag (Wallace/Bandageman/Bosco/Solchi Sperimentali, 2019)

Non c’è traccia di nostalgia nel ritorno metallaro di Daniele Brusaschetto. D’altra parte, perché averne? Lui il genere l’ha sempre…

05 Nov 2019 Reviews

Read more

Construct Of Lethe - Exiler (Everlasting Spew, 2018)

i Construct Of Lethe sono una bollente ed inesorabile colata di death metal senza compromessi. Suoni cupi, ribassati, abbondanza di…

03 Jun 2018 Reviews

Read more

Larva - 1.0.1 (Cervello Meccanico, 2007)

Puzza di classe Bisani, sarò poco obiettivo, certo, però credo di parlare di uno di quei classici talenti naturali e se…

19 Sep 2007 Reviews

Read more

Le Mal d’Archive - La Chanson De Mai (Autoprodotto, 2009)

Gruppo napoletano di nascita ma francese d’adozione, non credo solo nella scelta del nome e nella suggestione della lingua utilizzata…

15 Sep 2009 Reviews

Read more

...un quadro di Giacomo Spazio

...il titolo di quest'intervista si riferisce a inventario dei La Crus e la menzione non è per nulla casuale: Giacomo…

08 Oct 2010 Interviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top