Komakino Live RSS

  • dalverme nite

    20/12 roma @ dalverme, v. luchino dal verme 8 w/ hiroshima rocks around + real miracolo + nastro, live dalle ore 22
    ingresso con una gentile donazione a vostra scelta
  • spidergawd

    [gli spidergawd sono bent saether, kenneth kapstad (rispettivamente voce/polistrumentista e batteria dei motorpsycho), per borten e a rolf martin snustad che insieme hanno dato vita ad una band dal sound nuovo, caratterizzato da sonorità rock blues. ]

    09/03 milano @ legend club w/ soup + coogans bluff (norvegia)
  • sizarr

    02/04 milano @ biko
  • armaud

    22/12 roma @ fanfulla arci
  • 18+

    02/02 milano @ magnolia
  • populous

    07/11 vicenza @ sartea bar
    14/11 angri @ onda sonora
    15/11 potenza @ open space
    17/12 forlì @ diagonal loft club
    18/12 torino @ blah blah
    19/12 ferrara @ zuni
    21/12 rosà di vicenza (vi) @ slow-fi room / vinile club
  • peace

    01/03 milano @ magnolia, ingresso 18,00 euro prevendite 15,00 euro + d.p.
  • white hills

    23/04 madonna dell'albero (ra) @ bronson
    colle val d'elsa (si) @ sonar
    mezzago (mi) @ bloom
    26/04 savona @ raindogs
  • mark sultan aka bbq

    05/12 cantù (co) @ all'unaetrentacinquecirca
    06/12 bergamo @ edoné
    11/12 genova @ altrove, teatro della maddalena
    12/12 la spezia @ shake club
    13/12 verona @ tiberghien
    14/12 parma @ arci zerbini
    17/12 firenze @ brew dog
    18/12 vogogna (vb) @ loggia del leopardo
    19/12 palermo @ rocketbar
    20/12 catania @ la cantiera
  • putan club

    11/12 margarita (cuneo) @ condorito 
    12/12 brescia @ cs mag 47 
    13/12 osio sopra (bergamo) @ joe koala 
    14/12 poviglio (re) @ ass.cul. la rosa 
    16/12 monza @ foa boccaccio 
    17/12 preganziol @ macaco country night 
    18/12 roma @ forte fanfulla 
    19/12 vittorio veneto @ spazio mavv 
    20/12 terni @ centro di palmetta
    21/12 macerata @ onlyfuckinglables#4 csa sisma 
    22/12 fermo (an) @ locanda san rocco
    23/12 santa fiora (gr) @ club dell'olmo 
    24/12 lazio, tba
    25/12 benevento @ magazzino 3 
    26/12 caserta @ jarmusch 
    27/12 salerno @ mumble rumble 
    28/12 itri (lt) @ mu.vi.ment.s. festival 
    29/12 lamezia @ officine sonore 
    30/12 leverano @ mujmunè 
    31/12 taranto, tba
    01/01 santeramo in colle @ mocambo 
    02/01 molfetta (ba) @ macerie 
    03/01 fasano (pu) @ eliogabalo 
    04/01 palermo @ border line 
    05/01 catania @ mr hyde 
    14/01 viterbo @ glitter live 
    15/01 rovereto @ loco's bar
    16/01 barranco merlara (pd) @ botteghe 
    17/01 rimini @ neon 
  • evan dando

    13/03 firenze @ tender, ingresso 12 euro
    14/03 bologna @ covo, ingresso 13 euro
    15/03 milano @ biko, ingresso 12 euro
  • holy sons

    emil amos of grails/om

    in tour con watter, lilacs & champagne


    13/02 padova @ mame club
    14/02 milano @ lofi club
  • trees of mint

    19/11 forlì @ diagonal
    25/11 san gemini @ suoni in chiostro
    26/11 perugia @ secret show
    27/11 viterbo @ all’improvviso
    03/12 bologna @ ateliersi
    12/12 torino @ blah blah
  • modotti

    06/12 pontelagoscuro (fe) @ patchanka
    12/12 lido di pomposa @ rock pub w/ duo orchestra
    13/12 bergamo @ edonè
  • lamb

    17/11 treviso @ new age club
    18/11 roma @ qube, + ramona flowers porte 21:00 live 21:30 ingresso 20 euro + d.p.
    19/11 milano @ magazzini generali
Former Utopia - Colapsar EP (Damnably, 2013) PDF Print E-mail
Reviews
Claudia Genocchio   
18 March 2013
FormerutopiaParte piano questo EP che rappresenta l'esordio di Former Utopia, trio di londoneers che compiono un viaggio in sei tracce. Un piacevole minestrone di voce bassa, sensuale e dal gusto folk che interviene saltando su chitarre acustiche e non, sezione ritmica matematicissima (e già è partito il personale plauso interiore) a oltranza - A Love Like Infinity - che man mano si dipana e riempie lo spazio e le orecchie di qualcosa che parrebbe avere come stella polare la produzione meno elaborata dei Joan Of Arc o, più probabilmente, i primi Pavement (evviva il sacro grezzo lo-fi) - May Day - con svalvoli infiniti della linea melodica che non si capisce bene a dove portino, ma catturano l'attenzione sempre e comunque e, quindi, vincono, e begli arpeggi ricercatamente sbilenchi - Schism -. Come spesso accade quando ci si imbatte in un EP che spacca (ci sta la nota Supergggiovane, dai! Nasi snob arricciati, ma sale la curiosità, no?), viene da pensare che probabilmente a breve seguirà un lavoro più corposo... In questo caso non è dato saperlo, però questi tre sono bestiacce da live, vista la pagina dei gigs, e hanno aperto a gente a cui dovere, al minimo, rispetto (Geoff Farina, Uzeda, Bellini, David Grubbs...) e quindi basta aspettare (per live e album, che sarebbe quello di debutto visto che, dal 2006, i soggetti in questione hanno sfornato solo un split prima del presente EP). Da notare che, come giustamente indicano nel loro sito, sono passati su BBC Radio e, essendo di Londra dove la gente, di solito, ha fiuto per la roba valida ed è nazionalista (almeno musicalmente parlando) mi sento di sbilanciarmi dicendo che la visibilità che meritano è in arrivo. Sperando di non gufare, perchè, a parte gli scherzi, questo è un EP che ce ne fossero...