Komakino Live RSS

  • festival di invasione monobanda vol 3

    26/03 roma @ 30 formiche

    trenta formiche & dead music roma presentano:

    sabato 26 marzo 2016

    * festival invasione monobanda vol 3 *

    ''sono soli, infuriati, socialmente pericolosi e hanno voglia di suonare; la dimensione monobanda gli permette di farlo senza scendere a troppi compromessi''

    6 uomini orchestra live tutto in una notte

    1: ?
    2: mr. deadly one bad man (italia - lo fi garage) 
    3: grand guru (francia - wild & raw r'n'r') 
    4: wild raccoon (francia - garage pop psichedelico) 
    5: dead drugs (usa - killer garage punk) 
    6: the amazing onemanband (uruguay - hell blues)
  • mark lanegan

    live acustico, con duke garwood

    22/05 bologna @ taetro antoniano
    23/05 prato @ teatro metastasio
    24/05 milano @ fabrique
  • the chamaleons

    ingresso 15 euro ogni data

    06/04 ferrara @ arci zone k
    07/04 perugia @ urban club
    08/04 roma @ traffic
    09/04 parma @ endenocte
    10/04 torino @ padiglione 14
  • jacco gardner

    04/02 torino @ spazio211
    05/02 roma @ monk club w/ c+c=maxigross + weird black, ingresso 10 euro con tessera arci
    06/02 bologna @ covo club
  • valerian swing

    10/02 milano @ lofi*
    11/02 latina @ sottoscala
    12/02 roma @ dalverme*
    13/02 avellino @ why not
    14/02 firenze @ next emerson*
  • mattia schroeder

    05/02 roma @ dal verme w/ nehan
  • the pepiband

    14/02 roma @ alvarado street w/ la vergine (post-rock ita)
    16/02 torino @ samo corso tortona 52 w/ barbagallo
  • julia kent

    22/01 torino @ cinema massimo  (sonorizzazione di "c'era una volta", con paolo spaccamonti e stefano pilia)
    23/01 perugia @ postmodernissimo  (sonorizzazione di "c'era una volta", con paolo spaccamonti e stefano pilia)
    24/01 viterbo @ bancovolta (sonorizzazione di "c'era una volta", con paolo spaccamonti e stefano pilia)
    26/01 milano @ sacrestia
    30/01 reggio emiilia @ red noise
  • jerusalem in my heart

    08/02 udine @ visionario
    09/02 milano @ sacrestia
  • hedy lamarr

    14/02 roma @ teatro antigone, v. amerigo vespucci 42, ingresso 5 euro, ingresso + cd 12 euro
  • rev rev rev

    20/02 carpi (mo) @ mattatoio, des fleurs magiques bourdonnaient // lp release party
    28/03 bologna @ freakout
  • lush rimbaud

    29/01 recanati (mc) @ dong
    28/02 pesaro @ stazione gauss
    02/04 soveria mannelli (cz) @ tirabuscio
    03/04 lamezia terme (cz) @ off sonore
  • matilde davoli

    22/01 roma @ monk
    18/03 pesaro @ stazione gauss
    19/03 brescia @ moon event fest
  • anna von hausswolff

    08/03 padova @ mame
    09/03 roma @ monk
    11/03 milano @ arci bellezza
  • ringo deathstarr

    27/03 pesaro @ stazione gauss
    28/03 bologna @ freakout
Former Utopia - Colapsar EP (Damnably, 2013) PDF Print E-mail
Reviews
Claudia Genocchio   
18 March 2013
FormerutopiaParte piano questo EP che rappresenta l'esordio di Former Utopia, trio di londoneers che compiono un viaggio in sei tracce. Un piacevole minestrone di voce bassa, sensuale e dal gusto folk che interviene saltando su chitarre acustiche e non, sezione ritmica matematicissima (e già è partito il personale plauso interiore) a oltranza - A Love Like Infinity - che man mano si dipana e riempie lo spazio e le orecchie di qualcosa che parrebbe avere come stella polare la produzione meno elaborata dei Joan Of Arc o, più probabilmente, i primi Pavement (evviva il sacro grezzo lo-fi) - May Day - con svalvoli infiniti della linea melodica che non si capisce bene a dove portino, ma catturano l'attenzione sempre e comunque e, quindi, vincono, e begli arpeggi ricercatamente sbilenchi - Schism -. Come spesso accade quando ci si imbatte in un EP che spacca (ci sta la nota Supergggiovane, dai! Nasi snob arricciati, ma sale la curiosità, no?), viene da pensare che probabilmente a breve seguirà un lavoro più corposo... In questo caso non è dato saperlo, però questi tre sono bestiacce da live, vista la pagina dei gigs, e hanno aperto a gente a cui dovere, al minimo, rispetto (Geoff Farina, Uzeda, Bellini, David Grubbs...) e quindi basta aspettare (per live e album, che sarebbe quello di debutto visto che, dal 2006, i soggetti in questione hanno sfornato solo un split prima del presente EP). Da notare che, come giustamente indicano nel loro sito, sono passati su BBC Radio e, essendo di Londra dove la gente, di solito, ha fiuto per la roba valida ed è nazionalista (almeno musicalmente parlando) mi sento di sbilanciarmi dicendo che la visibilità che meritano è in arrivo. Sperando di non gufare, perchè, a parte gli scherzi, questo è un EP che ce ne fossero...