XxeNa & D.B.P.I.T. – White Stories Of Black Whales (Gatto Alieno, 2015)

Oggi, quando si parla di multimedialità, si pensa a qualcosa che permette la fruizione di un lavoro che coinvolge contemporaneamente più sensi, in genere attraverso l’uso di avanzate tecnologie. White Stories Of Black Whales, che si iscrive a pieno titolo nella categoria, è invece qualcosa di un po’ diverso: c’è una parte sonora composta da D.B.P.I.T. e una visuale a cura di XxeNa che richiede però l’azione del fruitore, trattandosi di un libretto in formato A4 con quattro disegni da colorare (adatti, ci informa il comunicato stampa, per grandi e piccini). Il tema, è chiaro, sono le balene e l’ispirazione nasce da un viaggio che ha permesso ai due artisti di entrare in contatto con questi grandi cetacei; White Stories Of Black Whales è un atto d’amore che avete la possibilità di condividere. La musica, quattro brani di lunghezza disuguale per un totale di tre quarti d’ora, è pensata come aiuto all’ascoltatore nell’atto della colorazione ma è sufficientemente autonoma da poterne parlare senza influenzare quella che è un’esperienza creativa unica per ognuno. Her Majesty, il un brano introduttivo, giustifica il titolo con bordoni di synth che si elevano e inabissano placidi e maestosi per oltre sei minuti, uno schema che in Dance In The Deep Blue è dilatato e arricchito di campionamenti del canto delle balene e battiti sintetici, descrivendo un’atmosfera più torbida e drammatica. Embrace riporta un po’ di serenità sulla falsariga del primo pezzo e introduce l’ultimo terzo del disco interamente occupato da Fly Away, pezzo mutevole e decisamente rumoroso, ma capace di equilibrare stridori e frequenze basse con fraseggi di piano che ritornano ciclicamente, mareggiate campionate e battiti riverberati dubbeggianti, un quarto d’ora che vola anche grazie alla grande varietà. In fin dei conti, con musica così eclettica ed evocativa, è legittimo chiedersi cosa possa produrre l’ascoltatore/coloratore: le figure elaborate da XxeNa si prestano ad essere interpretate liberamente e il tema “balene” è solo uno dei tanti possibili.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Luca Sciarratta + Tiziano Milani - Spatial Impulse Response Rendering…

Gran bella collaborazione questa in cui sono coinvolti il boss della rudimentale con Milani, di cui abbiamo recensito l’ultimo lavoro…

26 Mar 2009 Reviews

Read more

Rock And The City - L'Anno Che Venne E Se…

Siamo tutti qui - non è il Braccobaldo Show, ma poco ci manca - alle prese col consueto rito, sempre…

03 Jan 2007 Articles

Read more

Neptune/One Second Riot - S/T (Distile, 2007)

Entusiasmante debutto per questo manipolo di giovani degenerati. Aprono i Neptune con un "rock sincopato" e "disossato" quanto un pollo…

21 Aug 2007 Reviews

Read more

Black Rainbows - Holy Moon (Heavy Psych Sounds, 2013)

Ancora una volta musica circolare: tanti infiniti vortici che rimpiccioliscono progressivamente senza mai riuscire ad annullarsi. Con i Black Rainbows…

18 Jun 2014 Reviews

Read more

MDF - Horvs (Farmacia901/MidiD'unFaune, 2010)

Insieme alla splendida uscita di Kaeba, Farmacia901 insieme a MidiD'unFaune licenzia questo disco degli MDF che esce con grafica corredata di blocchetto…

16 Jan 2011 Reviews

Read more

Amusin' Projects - Mistery In The Making, Vol. 3 (Autoproduzione,…

Rimaniamo in ambito bizarre, ma stavolta su differenti coordinate. Amusin Projects, autentica dichiarazione di intenti, è il progetto dietro cui…

19 Sep 2021 Reviews

Read more

La Morte + Valerio Cosi – 27/04/2014 Santa Maria In…

Una notte di freddo e acqua a catinelle che più della fine di aprile pare annunciare l’inizio dell’autunno, l’Adige gonfio,…

16 May 2014 Live

Read more

Father Murphy – Calvary (Blue Tapes, 2015)

“Questo è un Calvario, non è mica una scampagnata!” diceva il Necchi al Melandri, impegnato ad interpretare Cristo in una…

28 Jan 2015 Reviews

Read more

FR Luzzi - Happiness Is An Overestimated Value (Arab Sheep,…

Elogio della lentezza. Elogio della velocità. Andare forte e consumare tanto. Non sgasare e guidare in sicurezza. Elogio della regolarità.…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Erigoamabile – S/T (Autoprodotto, 2010)

Direttamente dalla zona dei cinque laghi, l’eporediese Erigoamabile tira fuori dal cassetto una manciata di pezzi assemblati tra il 2006…

29 Jan 2011 Reviews

Read more

Buzz Aldrin - S/T (Unhip/Ghost, 2010)

Un gruppo di cui mi sembra che si sia parlato e che si parli parecchio, un po' perché avevano fatto…

17 Feb 2011 Reviews

Read more

Drowning In Wood – S/T (Scissor Tail, 2015)

Vincenzo De Luce (Zero Centigrade) e Sergio Albano (Grizzly Imploded, Monte Ossa) si incontrano in un territorio lontano da quelli…

12 Jan 2016 Reviews

Read more

Bill Dolan / JBe Split 7" (Sixgunlover, 2010)

Che se c'è un gruppo che non ho mai capito perchè non è capostipite di una filiazione di dei in…

20 May 2010 Reviews

Read more

Kleemar/Trus! - Banana Split (God Bless This Mess/Moonlee, 2013)

Era da un po' di tempo che non ascoltavamo musica proveniente dalla Slovenia: ci pensa lo split LP tra le…

03 Apr 2014 Reviews

Read more

Black Bananas + Vin Blanc/White Wine – 15/11/2014 Interzona (Verona)

In una sera dove, un po’ il maltempo, un po’ i tanti appuntamenti programmati in città (oh, i Subsonica al…

21 Nov 2014 Live

Read more

Persian Pelican - How To Prevent A Cold (Autoprodotto, 2012)

Placidamente pop. Indie pop. Elettroacusticamente indie pop. Questo giusto per tentare di riassumere in maniera funzionale il secondo lavoro, dopo…

23 Jan 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top