since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Torba/Luca Sigurtà & Prayin For Oblivion – Tape Crash No.4 (Old Bycicle, 2012)

Quarto episodio della serie tape crash per la svizzera Old Bicycle, musica che aggiunge elementi di confusione al vostro stereotipo a base di cioccolato, cucù e Gervasoni. Questa volta Vasco Viviani ci propone da un lato Torba, italiano emigrato a Berlino, e dall’altro Luca Sigurtà a rielaborare l’americano Andrew Seal, noto col nome Prayin For Oblivion. Questa cassetta tanto italiana quanto internazionale inizia con Torba alle prese con una certosina commistione tra campionamenti e rumore puro: iniziamo con un classico magma di pura distorsione, breve ed intenso, subito seguito da un campionamento di conati abbastanza pesante che vi metterà subito alla prova per poi esplodere letteralmente con una eccellente furia a suo modo “rock”: queste due parti si alternano per un paio di volte fino allo sfinimento. Sul lato B Prayin For Oblivion registra suoni ottenuti da sorgenti elettroniche e Luca Sigurtà rimescola il tutto per un lungo brano dal titolo Black Landscape, anche se più che tendere al nero il pezzo ci porta in un labirinto di rumore che inizia con colate per poi diventare ipnotico, scivolando in una lunga coda che smorza i toni. Da Old Bicycle un altro bell’oggetto in edizione limitata con artwork fatto a mano e questa volta con un contenuto molto abrasivo.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top