since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Thee Oh Sees – Carrion Crawler/The Dream EP (In The Red, 2011)

Per me questi Thee Oh Sees non sbagliano un colpo. E dopo averli visti nel maggio di quest’anno esibirsi in un concerto torinese che definire esplosivo è poco, ritrovarsi ora in mano questo nuovo disco, che in realtà racchiude due EP usciti in precedenza ma non stiamo a sottilizzare, non può che stimolare abbondante salivazione ancora prima di poggiare il vinile sul piatto, modello campanello e cani di Pavlov.
Certo stiamo parlando di un gruppo garage, quindi astenersi chi è alla ricerca del suono del futuro, o chi pensa che per suonare questa roba bastino due accordi, o che, insomma, sia sempre la stessa solfa. Bla bla bla. Tagliamo corto: qui ci troviamo davanti ad un mix letale di B52’s, Man Or Astroman?, Dick Dale, Elvis, nuggets, surf, tirate kraut rock, melodie drogate, chitarre fracassone, due batterie, ritmi ossessivi, ritmi ossessivi, ritmi ossessivi, ritmi ossessivi, esplosioni incontrollate di rumore, devoluzioni. Come stare fermi? Impossibile. Tra i dischi dell'anno 1967, 1982 e soprattutto 2011.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top