The War On Drugs – Wagonwheel Blues (Secretly Canadian, 2008)

Pare, dico pare, che, come al solito, il mercato underground si sia per primo adeguato alle novità tecnologiche contemporanee. Evidente è che, più che le suonerie per cellulare, il mercato mainstream non sia riuscito a seguire le potenzialità dei nuovi mezzi di comunicazione. Superata l'insicurezza iniziale e i primi timidi tentativi, con l'aggiornamento dell'offerta di compilation d'esempio, label sampler una volta su supporto fisico e oggi in download libero, la promozione della musica indipendente pare aver fatto, finalmente, i passi avanti auspicati. Sulla già collaudata modalità dei pezzi in ascolto su myspace.com e simili portali, si è incominciato a pensare di costruire piccoli EP d'assaggio, in download gratuito, che, offrendo alcuni dei pezzi migliori in bocca ai potenziali acquirenti, non fanno altro che creare un'acquolina cui, difficilmente, si resisterà all'uscita del disco completo. The War On Drugs hanno iniziata così, alla chetichella, in segreto, buttando via, così si sarebbe considerato una volta, uno dei pezzi migliori di questo disco da poco uscito: Arms Like Boulders. Un pezzo di alto cantautorato, dall'incedere sostenuto, nella tradizione del miglior Springsteen: uno di quelli dove, volendo imitare Bob Dylan, il Boss se ne uscì con uno dei suoi marchi di fabbrica, la ballatona suonata dal singalong facile, anche senza sapere le parole. E qui forse è il caso di una breve digressione su quello che è uno dei miei, neanche troppo, segreti peggio nascosti: ho sempre avuto un debole proprio per questo tipo di canzone e arrangiamento alla E-Street Band, tra Born To Run e It's Hard To Be A Saint In The City. L'attacco di Taking The Farm ricorda da vicino l'epopea del Tunnel Of Love, il rullante di A Needle In Your Eye #16 con un organo fortemente Bittan-iano, sommato alla scansione vocale delle sillabe, tradisce ancor di più la Jersey-ness, o Asbury Park-ite di questo ensemble. Quel che dà da pensare ancora è come mai questo genere di influenze quasi mai siano state veicolate in un contesto, quello indie, che per sua stessa creazione, vi si trova in completa contrapposizione. Un certo snobismo di fondo verso una epicità facile, considerata da popolino e, quindi, poco veicolabile per gli elitari giri acculturati, ha minato alla base, forse, le possibilità stessa di ammettere certe discendenze. Questa guerra alla droga pare essere, finalmente, una personale concreta e credibile rilettura di certo materiale che, nei dieci minuti di Show Me The Coast, vuole chiudere il cerchio con gli ultimi Windsor For The Derby. Downstrokes di chitarra pressocchè continui a creare un drone quasi continuo su cui si appoggiano le riverberate linee vocali di Adam Granduciel.
Certo, il disco aggiunge, forse, troppo poco al gratuito Barrell Of Batteries EP, ma la modalità promozionale, data la qualità intrinseca della proposta, va premiata come non mai. Se, intanto, vi sareste scaricati illegalmente tutto, perchè non provare a giocare con queste nuove regole? There's Gonna Be A Rumble diceva il Boss, e come ignorarne tale lezione e tanta lungimiranza?

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

16 Barre / Watch The Dog - Li Ho Visti…

Il problema principale di un certo di tipo di hip hop è la più completa e totale autoreferenzialità, benché…

11 Dec 2009 Reviews

Read more

Carla Dal Forno - Top Of The Pops (Autoprodotto, 2018)

Ci risiamo, è sempre evidente quando senti una canzone di Carla Dal Forno. Idee chiare e gestione intelligente di pochi…

21 Oct 2018 Reviews

Read more

Massimo Volume + Bancale - 26/07/09 Musical Zoo Festival (Brescia)

Onore al merito delle nove realtà bresciane (tutte rigorosamente ignorate nel fumetto/report sulla scena locale pubblicato su…

02 Sep 2009 Live

Read more

Chris Brokaw - Gambler’s Ecstasy (Damnably, 2012)

Come accennato qualche recensione fa a proposito di Geoff Farina e altre vecchie glorie, la Damnably, in Europa, sta diventando…

11 Dec 2012 Reviews

Read more

Incoming Cerebral Overdrive - Controverso (SupernaturalCat, 2009)

La Supernatural Cat riesce a sorprenderci ancora una volta, rivelandosi come forse la più attenta ed intelligente etichetta di musica…

06 Dec 2009 Reviews

Read more

AIPS Collective – Postcards From Italy (Oak, 2013)

L’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori è un collettivo di musicisti il cui intento è quello di promuovere la cultura del…

14 Jan 2014 Reviews

Read more

Low Low Low La La La Love Love Love -…

Mi piacciono i gruppi che (almeno apparentemente) non fanno niente per essere facilmente ricordati per il loro nome: questi Low…

23 Dec 2007 Reviews

Read more

Arg - AnimaLI (Creative Sources, 2008)

Arg è uno degli innumerevoli lavori del nuovo corso della Creative Sources e sono parecchi gli italiani che ne hanno…

06 Feb 2009 Reviews

Read more

Sigillum S - Emptiness Spheres (Luce Sia, 2020)

Rarefatto e speziato ritorno per i tecnopadri dell'area grigia. Power trio a tutti gli effetti quello che incarna le nuove…

02 Feb 2021 Reviews

Read more

Le-Li - My Life On A Pear Tree (Unhip/Garrincha, 2010)

Parlavamo tempo fa di pop pandistelle, ed eccolo qua il regalo perfetto per Emiliano Zanotti, il debutto di Le-Li: qui…

24 Mar 2010 Reviews

Read more

Si Non Sedes Is - Father Of All Lies (Sangue/Fallo/Escape…

Un malinconico struggimento ammanta questa nuova prova dei romani Si Non Sedes Is (se non siedi vai) e conferma ancora…

25 Nov 2014 Reviews

Read more

Zelda - S/T (Autoprodotto, 2006)

Gli Zelda mi hanno mandato questo demo un anno fa: l'ho messo da parte per recensirlo (anche se con il…

11 Nov 2007 Reviews

Read more

Cobra Experience – 04/11/10 Locanda Di Campagna (Lonato - BS)

Ultimo concerto dell'anno alla Locanda (si riprenderà a primavera) con il nome da me più atteso, quei Cobra Experience che…

21 Sep 2010 Live

Read more

Iron Molar/Peacemaker - Split CD (Fucking Clinica, 2008)

Il nuovo parto della Fucking Clinica è gemellare, siamese e internazionale. Ad accompagnare il secondo passo degli Iron Molar nell'inferno…

23 Feb 2009 Reviews

Read more

PAQ – Block Notes (Neguse Group, 2010)

Nel continuo rimando di riferimenti che scatta nella mia testa quando mi metto ad ascoltare un disco, c’è la solita…

20 Oct 2010 Reviews

Read more

Green Fog Festival - 16/09/06 Festa dell'Unità (Genova)

"Genova crescerà, crescerà, crescerà". Iniziamo citando le parole di Davide dei Meganoidi alla fine della serata per testimoniare che, per…

17 Sep 2006 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top