The Pepi Band – Panic (Lophophora Williams, 2011)

Formata per 2/4 dagli ex Twig Infection Enzo Pepi e Marco Caruso, e completata da Giuseppe Forte e Alessandro Formica, The Pepi Band registra nel 2009 questo Panic e lo pubblica nel 2010 per i fatti propri. Nel 2011 l'album viene ripreso da una net label, la Lophophora Williams Recordings. Questa se non erro dovrebbe essere la cronologia. Il quartetto sembra guardare con dedizione al catalogo Dischord, in particolare a nomi come Faraquet, Channels, Blutip e finanche Hoover per certe tentazioni post che talune soluzioni richiamano.
Pur rimanendo un prodotto di per sé derivativo, il disco è decisamente ben fatto, gran suoni e belle canzoni, con una iniziale Personal Pepi, in odore di Les Savy Fav, che appena partita mi ha immediatamente fatto saltare sulla sedia. Gran bella voce, che a tratti diventa il punto in più, chitarre che girano, rotolano e si fanno dissonanti quando occorre, sezione ritmica che sa il fatto suo. Forse l’unico appunto che mi sento di muovere sono i momenti in cui i nostri mollano il tiro, ma insomma anche lì riescono alla fine ad avere il tocco giusto e personale. E pezzi come il già citato Personal Pepi, Helen, Sbacanta, 5%, Sicily, sono una garanzia assoluta e per gli amanti di certe sonorità Washington DC c’è di che leccarsi i baffi.

Tagged under: , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Mombu - Niger (Subsound, 2013)

Sempre a metà strada tra il divertissement e il "safari senza fucile", proseguono le sperimentazioni etno (?) industriali del duo…

17 Dec 2013 Reviews

Read more

James Irwin - Unreal (Autoprodotto, 2015)

Dopo l'esordio indieacustico Western Transport arriva al secondo disco James Irwin: invece di replicarsi, nella sua seconda autoproduzione il canadese…

20 Jan 2016 Reviews

Read more

Deerhoof - La Isla Bonita (Clapping, 2014)

Nel bene o nel male i Deerhoof li abbiamo amati un po' tutti. O meglio: tutti abbiamo passato un periodo…

12 Feb 2015 Reviews

Read more

Eagle Twin + Atomic Mold – 10/10/2018 Colorificio Kroen (Verona)

A me queste cose commuovono, c’è poco da fare. Vedere uno dei tuoi eroi di gioventù arrivare su un van…

17 Oct 2018 Live

Read more

Mother – S/T (Commando Vanessa, 2019)

C’è in giro una nuova etichetta, nata dall’inesauribile substrato della città di Torino: Commando Vanessa è ambigua fin dal titolo,…

15 Oct 2019 Reviews

Read more

Castanets + Lazarus + Vincenzo Fasano – 17/10/09 arci Kroen…

Nel primo vero giorno freddo della stagione va in scena al Kroen una serata all'insegna del folk, proposto in diverse…

12 Nov 2009 Live

Read more

Music For Eleven Instruments - At The Moonshine Park With…

Leggiadro indie-pop orchestrale di chiaro respiro europeo, molto gradevole ed accattivante come la maggior parte delle produzioni siciliane indipendenti e…

14 Dec 2016 Reviews

Read more

Jung Deejay – Java Script (Arte Tetra, 2020)

Lo strano giro del mondo (ma sarebbe forse più corretto parlare di “giro di uno strano mondo”) che sempre ci…

20 Nov 2020 Reviews

Read more

Winfried Ritsch – Woodscratcher (God, 2013)

Bisognerebbe definirla musica concettuale, questa di Winfried Ritsch, se non fosse che il termine "musica" mi pare eccessivo: qualcosa di…

19 Jun 2013 Reviews

Read more

Taub - Bedtime Stories (Nonine, 2008)

Per quanto si tratti di un'etichetta nata da poco tempo la Nonine non è davvero niente male, fino ad ora…

05 Sep 2008 Reviews

Read more

Space Aliens From Outer Space – Invade (O.F.F., 2013)

Come per ogni oggetto volante non identificato che si rispetti, non so darvi alcuna notizia su questi Space Aliens From…

13 Jan 2014 Reviews

Read more

Pablo Montagne – Solo Immobile (Guitar Works) (Setola Di Maiale,…

Guitar Works di nome e di fatto e visto che Pablo Montagne utilizza sia chitarre acustiche che elettriche le variazioni…

28 Sep 2010 Reviews

Read more

Taras Bul'ba - Secret Chimiques (Wallace,2008)

A volte ci sono dei libretti così strani che a fatica riesci a capire dove infilare il cd, un pò…

17 Apr 2009 Reviews

Read more

Paolo Ippoliti – Vanishing point (Nighthawks Tapes, 2008)

Paolo Ippoliti per inaugurare l'etichetta erede della Kosmik Elk Mind e della S'agita, punta su se stesso e così assembla…

28 Nov 2008 Reviews

Read more

Masked Intruder - M.I. (Fat Wreck, 2014)

Grande conferma per i Masked Intruder, pop-punk band che dalle lande sperdute del Wisconsin approda al secondo disco (su Fat…

04 Jun 2014 Reviews

Read more

Makhno - Leaking Words (Neon Paralleli/Wallace/Brigadsico e altre, 2018)

Non era necessario arrivare al terzo disco per capire che Makhno è una delle esperienze più autenticamente hardcore che potete…

31 May 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top