The Ladybug Transistor – Can’t Wait One Minute More (Mondo Pop!, 2007)

Se solo fossi un giornalista (cosa che per fortuna non sono) alzerei il culo per andare a vedere se si tratta di un gruppo di yenkee o di sudditi di Sua Maestà oppure di Scandinavi (che a volte risultano più credibilmente anglofoni degli angolofoni medesimi). Il disco è ben fatto ben congeniato prodotto in modo senz'altro eccelso anzi, direi che la produzione di questo Can't Wait Another Day stia in una proporzione diretta con la qualità dei vestiti che indossano. Un disco da heavy rotation selvaggia soprattutto in virtù del fatto che potrebbe inserirsi fra Knopfler, Noir Desire, Nick Cave pop, Cousteau, King Of Convenience e perchè no pure Chris Rea. Chitarre bluesate ma sempre cristalline, violini, trombe, voce suadente e dei tappeti di hammond seguendo i dettami senza sgarrare di una virgola con gli album preferiti in sala di registrazione. Solari, morbidi, belli, insomma perfetti così tanto da chiedermi perchè mandarli ad una fanzine indie e non a Vogue. E' un male avere tutte le certe in regola per diventare pop-stars? No, anzi, ben vengano e spero di fare il loro nano da giardino durante i party "coca sulle tette", ma è quì lo snodo da cui parte la mia lamentazione ovvero: serve un gruppo del genere? tenendo ben presente che ce ne sono già un miliardo con un singolo assassino (cosa che a loro invece mi pare mancare)? Tutto sto ben di Dio in termini di capacità, produzione e gusto non poteva essere convogliato meglio? La verità è che questo disco lo avrebbe tranquilamente potuto ascoltare chiunque (ed è un pregio certo) ma sarebbe finito nel tombino della dimenticanza con lo stessa facilità. Se siete popsters (che non coincide con SODA POPsters), fatevi un giro sulla loro pagina myspace e vi posso assicurare che il disco è sugli stessi livelli tanto da non scendere in basso (come da non salire in alto). I The Ladybug Transistor sono bravi ma non hanno chessò io, i guizzi di gente come Marc Almond… ma come potrebbero? Ma stiamo parlando di uno battezzato alla chiesa di satana da Boyd Rice (come anche il reverendo Marylin Manson) suvvia, parliamo di pop-satanismo, che sia questo che manca a questo disco (oltre che i singoli)?

Tagged under: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Simon Balestrazzi – The Sky Is Full Of Kites (Boring…

Abbiamo più volte avuto occasione di segnalare la prolificità di Simon Balestrazzi, sia in solo che in collaborazione con altri…

29 Jun 2012 Reviews

Read more

Red Worms' Farm + Squadra Omega + A Flower Kollapsed…

Fra i tanti festival che si propongono di riempire le lunghe e caldi notte estive nella Pianura, quello di Curtarolo,…

29 Jul 2011 Live

Read more

Putan Club – 10/04/10 Le Tits (Brescia)

A un solo giorno di distanza da Amaury Cambuzat coi suoi Ulan Bator anche il cugino Francois (già Gran Teatro…

08 Apr 2010 Live

Read more

The Ex + Ililta Band - 21/03/09 Interzona (Verona)

Trent'anni (beh, qualcuno quasi cinquanta, mi sa...) e non sentirli. Gli olandesi The Ex, in occasione del trentennale, battono…

28 Mar 2009 Live

Read more

Monarch – Sabbath Noir (Heathen Skulls, 2010)

Fra le cose migliori del cospicuo bottino di dischi che il boss ha portata dall'Australia c'è questo vinile dei francesi…

03 Jan 2011 Reviews

Read more

Kleistwahr - Music For Zeitgeist Fighters (Nashazphone, 2017)

Questo è il quarto disco dal ritorno sulle scene di Gary "Ramleh" Mundy con uscite a nome Kleistwahr e devo…

15 Sep 2017 Reviews

Read more

Mother – S/T (Commando Vanessa, 2019)

C’è in giro una nuova etichetta, nata dall’inesauribile substrato della città di Torino: Commando Vanessa è ambigua fin dal titolo,…

15 Oct 2019 Reviews

Read more

Vortice Di Nulla – The Roundabouts Mania (Trazeroeuno, 2010)

A dispetto delle malinconiche immagini del packaging del cd, si presentano invece rocciosissimi all’ascolto questi Vortice Di Nulla. Si muovono…

15 Jan 2011 Reviews

Read more

Sic Alps + Movie Star Junkies – 28/04/12 – Interzona…

Ci volevano proprio i Sic Alps per decidermi ad uscire di casa, stasera. Il fatto che fossero spalleggiati dai Movie…

18 May 2012 Live

Read more

The Soul - Hardfunkinvasion (Autoprodotto, 2009)

Lo avevamo incontrato sulla doppia compilation di funk italiano assemblata sotto la supervisione di Bobby Soul ed ecco qui il…

01 Nov 2009 Reviews

Read more

Panel Of Judges + The Aesthetics + Zond + Hissey…

Serata di band locali assieme ai "cugini" neozelandesi The Aesthetics in uno dei locali con la più lunga tradizione per…

20 Sep 2010 Live

Read more

Yalda - Tavallodi Digar ( CD Taxi Driver, 2022)

A novembre dello scorso anno Massimo Perasso mi passa un live degli Yalda, conoscendo la mia passione per le voci…

23 Jun 2022 Reviews

Read more

The Drift - Money Drawings (Temporary Residence, 2008)

Parlando di questi The Drift possiamo aprire su tutta una serie di considerazioni più o meno interessanti a seconda di…

12 Feb 2008 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 16 (05/02/15)

Per la puntata numero sedici della terza stagione di The Sodapop Fizz Emiliano e Stefano ospitano in trasmissione Andrea Serrapiglio…

09 Feb 2015 Podcasts

Read more

Rella The Woodcutter – I Know When It's Time To…

Secondo capitolo della trilogia di Rella The Woodcutter su Boring Machines (che comprende anche uno split 7" con My Dear…

11 Apr 2012 Reviews

Read more

Carver - Raw (Setola Di Maiale, 2010)

Strani casi di omonimia, infatti questo gruppo si chiama come un combo emo-core/indie rock che qualcuno ricorderà di spalla ai Locust.…

27 Jan 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top