That Fucking Tank + G.I. Joe 10/04/09 Arci Kroen (Villafranca – VR)

Va in scena al Kroen la notte dei dui (si può dire "dui"? Vabbè, licenza poetica). I veneti G.I. Joe tornato a calcare queste assi come valletti degli inglesi That Fucking Tank, più che mai sulla cresta dell'onda e in cerca di consacrazione in Europa dopo aver suonato sullo stesso palco dei Metallica al Leeds and Reading Festivals dello scorso anno. I Nervous Kid, che avrebbero dovuto presenziare, marcano visita a causa di un infortunio di gioco occorso al batterista.
Anche stavolta battezzo la serata mangiando e bevendo interminati piatti nell'osteria annessa al locale e probabilmente esagero, sia coi liquidi che coi solidi, cosicché, quando alla volta della mezzanotte risuonano i primi giri di basso, sono preda di un preoccupante abbiocco terminale. Mi faccio tuttavia forza e aiutato da un caffè, mi accomodo in prossimità del palco. I G.I. Joe, avevo già avuto modo di scriverlo su queste pagine, non mi fanno propriamente stravedere, ma la tendenza attuale, che vede le parti "caoticosincopate" cedere terreno a rallentamenti drone/doom me li rende assai più sopportabili e apre rosei orizzonti futuri. Certo, le scorie metal/gabber che affiorano di tanto in tanto mi torturano inutilmente i timpani senza spingermi al ben minimo movimento danzereccio, ma in compenso mi è dolce il naufragar fra le stratificazioni vocali e strumentali dei pezzi più dilatati. Soliti venti minuti di concerto, il giusto.
That Fucking tankAlla ribalta salgono ora gli inglesi, due facce da pub che ve le raccomando, armati di minimale batteria e chitarra baritono che spiega la sua voce attraverso amplificatori per basso e chitarra. Qualcuno del pubblico che li aveva ascoltati in una loro precedente discesa, è già in fibrillazione e inizialmente il duo dà loro pienamente ragione: battiti semplici e non esageratamente veloci, giri di chitarra efficaci e coinvolgenti senza che si indugi in eccessivi tecnicismi che mi invitano, ormai superata la crisi digestiva, a un salutare headbanging. Alla lunga però l'entusiasmo va scemando perché il gruppo non riesce a cambiar marcia, i momenti si ripetono un po' tutti uguali, senza alcun sussulto e il tiro, che all'inizio ci aveva trascinato, si affievolisce, complice anche un volume della chitarra che non ne valorizzarne le dinamiche. In chiusura, estremo tentativo di salvare un concerto piuttosto deludente, i G.I Joe vengono richiamati sul palco a dar vita a una mostruosa big band con doppie chitarre e batterie, basso e voce: come se gli Hawkwind fossero rinati nella Chicago dei '90. Un diversivo simpatico, ma che non aggiunge granché a quanto si è sentito stasera. Sta quindi a Bruno dei Rosolina Mar, stasera nelle vesti di DJ, risollevare il morale dei presenti a forza di classico Rhythm'n'blues d'annata: finalmente ci si muove per qualcosa.

 

Foto di Luca Righi
(luconevpb@hotmail.it)

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Sister Iodine – Venom (Nashazphone, 2018)

Ho verificato tramite foto e video live reperibili in rete (se vi interessa qui trovate il più recente): i Sister…

05 Apr 2018 Reviews

Read more

The Doggs - Black Love EP (Autoprodotto, 2011)

Marcissimo e maleodorante EP imbrattato di Stooges, Velvet Underground e sferragliante punk anni settanta. Fa sempre piacere sentire che esiste…

16 Feb 2012 Reviews

Read more

Athletic Automation - A Journey Through Roman’s Empire (Skin Graft,…

Steve Mattos, chitarra, già con Arab On Radar, e Patrick Crump, batteria, formano insieme gli Athletic Automation,…

13 Nov 2007 Reviews

Read more

Panser - S/T (Autoprodotto, 2010)

Che immenso piacere sentire che la Norvegia non è solo croci rovesciate e salame d’alce affumicato. I Panser (Oslo)…

09 Jun 2011 Reviews

Read more

Crystal Plumage - Night Conference (Sincope, 2012)

Probabile omaggio a Dario Argento il nome di questo duo formato dal francese Benjamin L. Aman (Glue Pour, Lucie Huck…

27 Feb 2013 Reviews

Read more

Black Bananas + Vin Blanc/White Wine – 15/11/2014 Interzona (Verona)

In una sera dove, un po’ il maltempo, un po’ i tanti appuntamenti programmati in città (oh, i Subsonica al…

21 Nov 2014 Live

Read more

Spraydog - Karate Summer Camp (Ferric Mordant, 2007)

Nostalgici amanti dell'indierock anni '90 fatevi sotto... questo disco fa per voi. Gli Spraydog sono rimasti ancora quello che erano…

25 Dec 2007 Reviews

Read more

Levis Hostel - Star Bell Jar (Persian Surgery, 2009)

"Lo spirito del Natale ci ammorberà fino alla prossima estate", questo sottotitolo accompagna l'esordio dei pescaresi Levis Hostel dopo il…

20 Dec 2009 Reviews

Read more

The Tapes - Teletyp (Luce Sia, 2021)

Sul versante più trasversale e certamente meno facile rispetto a Derma è questo nuovo sette pollici sempre a firma Giancarlo…

14 Nov 2021 Reviews

Read more

Folklezmer - Puppets Theater Show (Ultra Sound, 2011)

Un gruppo che mette in chiaro tutto a partire dal nome e quindi non perdiamoci troppo in introduzioni sterili e…

29 Jul 2011 Reviews

Read more

Kitchen Door - Sodapop Edition n.4

Ultima puntata dell’anno. Anche dalle parti di Kitchen Door, laggiù nella pianura, tira aria di buonismo natalizio, che si traduce…

30 Nov 2009 Podcasts

Read more

Satanismo o barbarie: intervista al Teatro Satanico

Se vi è capitato di ascoltare anche solo uno dei brani più noti del Teatro Satanico, ben difficilmente sarete riusciti…

12 Oct 2013 Interviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 22 (19/03/15)

Puntata numero ventidue della terza stagione di The Sodapop Fizz: Simon Balestrazzi è ospite di Emiliano: c'è tempo per parlare della…

23 Mar 2015 Podcasts

Read more

Jacuzzi Boys - S/T (Hardly Art, 2013)

Bene, se l'abito facesse sempre il monaco, a guardar la copertina del nuovo album dei Jacuzzi Boys, dove campeggia una…

02 Oct 2013 Reviews

Read more

ElectroAcousticSilence - Flatime (Amirani/Grim, 2010)

Ieri sera mentre facevo zapping, mi trovo di fronte a questa formazione che ad Umbria Jazz esegue Imagine come pezzo…

30 Jun 2010 Reviews

Read more

Iron Molar – DIYCD (Fucking Clinica, 2010)

Non è facile stare al passo con tutte le uscite del duo Iron Molar: fra album, split e nastri, se…

19 Sep 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top