since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: tim trevor-briscoe

Kongrosian – The Exit Door Leads In (Aut, 2012)

Non sempre quando si mettono assieme personaggi/musicisti importanti e con una lunga storia di collaborazioni la ciambella deve per obbligatorietà di cose riuscire con il buco, ma questa volta è uno di quei (rari) casi che mettendo assieme un pezzetto della crème della sperimentazione jazzistica italiana, la ciambella riesce con un bel buco e anche con un ottimo sapore. É il secondo lavoro (sempre per AUT) per Kongrosian, questo trio di base composto da Alberto Collodel ai clarinetti, Davide Lorenzon: alto e sax soprano (nonché fondatore e curatore della AUT records) 
e Ivan Pilat al sax baritono, trombone e voce che per l’occasione si allarga aggiungendo Piero Bittolo Bon: alto sax/alto clarinetto, Nello Da Pont: batteria, Nicola Guazzaloca: piano, Edoardo Marraffa: sax tenore e Tim Trevor Briscoe: alto sax/clarinetto. …

Read more

Nicola Guazzaloca/Tim Trevor Driscoe/Slizard Mezei – Underflow (Leo, 2011)

Dopo lo splendido debutto di One Hot Afternoon ritorna la coppia Nicola GuazzalocaTim Trevor Briscoe che per l'occasione si allarga a viola e contrabbasso di Szilard Mezei. Ora, se nel caso dei primi due si tratta di musicisti jazz che qualcuno potrebbe conoscere per le comparsate su diversi dischi, le collaborazioni, per il fatto di aver fatto parte degli ottimi Comanda Barabba o per il puro e semplice fatto che si tratti di gente che ruota attorno al collettivo della scuola di musica Ivan Illich, nel caso di Mezei parliamo di un nome di casa su Leo records, ma anche di un uomo che ha guidato ed inciso con diversi trio, ottetti ed ensemble da lui stesso guidati.

Read more

GNU – Experimental Open Session @ SPM Ivan Illich (Setola Di Maiale, 2008)

Non so se avete sentito parlare o visto qualche cosa del giro degli improvvisatori bolognesi, ma se ancora non vi fosse capitato, direi che è ora di appuntarselo nell’agenda: un po’ perché giustamente facendo gruppo è questione di tempo che qualcuno si accorga di una buona sinergia e poi per il fatto che dietro questo cappello (composto dai molti musicisti che ruotano attorno all’area dell’improvvisazione bolognese) si nascondono nomi più o meno conosciuti ed emergenti del panorama italiano.

Read more
Back to top