since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: shannon wright

Miss Kenichi – The Trial (Sinnbus, 2014)

Katrin Hahner arriva al terzo disco come Miss Kenichi e fin dalle prime note di questo The Trial non lascia dubbi: la voce c’è e i pezzi anche. Il suono maturo, profondo delle canzoni è dato anche dal fatto che si sia attorniata da musicisti di tutto rispetto, su tutti il mitico Terry Edwards (Gallon Drunk, Tindersticks, Nick Cave, PJ Harvey e mille altri) e Earl Harvin (Air, The The, Tindersticks…). …

Read more

Land Lines – S/T (Cash Cow Production, 2013)

Dopo un periodo di pausa tornano tre quarti dei Matson Jones con un nuovo nome: Land Lines. Per chi non conoscesse il gruppo precedente ne consigliamo sicuramente l’ascolto (ottima introduzione la fulminante Italian Song che trovate su youtube) anche se i Land Lines si muovono su coordinate lievemente diverse: il violoncello suonato in modo molto “rock” è comunque la base di partenza della loro musica. …

Read more

Jason Noble Benefit Show – 06/02/10 Interzona (Verona)

Da quando a Jason Noble, polistrumentista in forze a gruppi quali Rodan, Rachel's e Shipping News è stato diagnosticato un tumore che richiede una particolare cura chemioterapica, la comunità artistica internazionale, non solo musicale, si è mobilitata per raccogliere fondi attraverso mostre mercato di grafici e pittori e concerti benefit che hanno coinvolto, fra gli altri, Shellac, Wax Fang e Shannon Wright. In Europa si sono fatti carico di un'iniziativa simile Sergio Carlini (chitarrista dei Three Second Kiss) e Julien Fernandez (batterista di Passe Montagne e boss dell'etichetta Africantape) ed è in questo quadro che si colloca questa serata, in un locale che in passato aveva ospitato la musica di Noble. …

Read more

Audrey – The Fierce And The Longing (Tenderversion, 2008)

Le Audrey sono un gruppo femminile scandinavo e The Fierce And The Longing è il loro secondo disco; non avendole mai ascoltate prima d'ora ho immaginato un classico gruppo indie pop, anche aiutato dal nome della band che mi faceva subito pensare alla Hepburn e invece (e per fortuna, dati i miei gusti…) mi sono sbagliato: sia la parola indie che quella pop si possono usare per descrivere il disco, ma non nel senso che hanno quando sono appiccicate insieme, per di più con una provenienza nordica della band a fare da contorno alla definizione. …

Read more
Back to top