since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: mir

Things we lost in the fire-starter aka memorabilia di un an(n)o allargato

Prima dello scoccare del nuovo anno, l'impavido Gusmerini offrì un'ardita lista che pose a riflessione de lo miglior materiale che acquisì tramite l'amica fonoteca ed io che a guisa di scudiero, lo seguii oltre quelle colonne d'Ercole che di perfida Albione erano intrise e corrotte, decisi di offrir la mia lista di dischi che in tempi recenti, il critico pusillanime lasciò eroder da le polveri del tempo. Ma noi no! O Duce! Insieme a Barbagli, Santodio e Freghieri ci ergeremo a testimoni delle brutture che la gente vuol dimenticare per causa dell’ennesima cospirazione dei perfidi Mimimmi! E poi O Duce… il presente non è mai presente neanche a se stesso!

Read more

Tor Lundvall: la melodia che viene dal ghiaccio

Tor Lundvall è un nome che nell'ambito elettronico/ambient non è notissimo, ma senz'altro chi viene in contatto con la sua musica nota sempre qualcosa di speciale: l'uso della voce come uno strumento, ma soprattutto un gusto straordinario nel comporre quadri (non a caso è anche un pittore) melodici, rarefatti, cristallini e perfetti; nello scambio qui sotto anche dal punto di vista umano Tor si presenta come una bella scoperta.

Read more

R.U.N.I. – RrrrUuuuNnnnIiii (Wallace, 2010)

Per quanto, pur stimando enormemente l’etichetta e lo spirito rock-omnidirezionale di Mirko Spino, non sia impazzito per alcune delle ultime uscite Wallace (probabilmente sono quelle che stanno vendendo meglio, mentre immagino impilato a collezionare polvere per esempio Pupillo/Ligeti/Gebbia, un disco che dà parecchi punti a molti trii di Zorn) è pur sempre vero che l’etichetta si spara ancora dei colpi notevoli come questo o come i Mir, tanto per dire i primi che mi son venuti in mente. …

Read more

Kitchen Door – Sodapop Edition n.4

Ultima puntata dell’anno. Anche dalle parti di Kitchen Door, laggiù nella pianura, tira aria di buonismo natalizio, che si traduce in una selezione più delicata del solito, con uno sguardo alla tradizione e non priva di una certa spiritualità. A tutti voi i più servili auguri per un distinto Natale e un rispettabile anno nuovo. …

Read more
Back to top