since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: litfiba

Superportua – Resterai Sempre Uno (Shyrec/Soviet/Sisma Mvmnt, 2018)

Non si può non provare simpatia per i Superportua: raramente mi è capitato di sentire un gruppo che tirasse fuori con tanta cura e passione riferimenti così poco spendibili nell’attuale mercato discografico.  Il sestetto trevigiano, all’esordio sulla lunga distanza dopo un paio di EP, sembra cristallizzare il post-punk di casa nostra un attimo prima che…

Read more

Matta-Clast – De Morbo (Autoprodotto, 2013)

Garbato ed eccentrico rock elettrico per questo prolifico trio perugino qui ormai giunto, tra lp e mini, alla quinta uscita. Garbato nel senso di pulito e mai spericolato ed eccentrico nel senso di perso all’interno di un proprio immaginario cinematico e sognante (non ce l’ho fatta, perdonatemi). Indubbiamente nel panorama indie italiano la band ha tutte le qualità per sfondare sotto il profilo commerciale: i Matta-Clast hanno buon gusto melodico, sono orecchiabili ma rabbiosi, sono intelligenti e, benchè percorrano territori abbastanza battuti, riescono a scantonare sia la noia che la ripetitività. …

Read more

Punk ‘n’ Rai (seconda parte)

Chi tra i lettori di Sodapop passa i quarant’anni potrebbe ricordare un servizio andato in onda nel novembre del 1979 sulla breve epopea dei Sex Pistols conclusa con la morte di Sid Vicious. La firma è di Michel Pergolani, giornalista, attore e autore allora residente a Londra. In cinque minuti spaccati di immagini di repertorio, la voce di Pergolani bignamizza Rotten e soci: gli esordi, il concerto sul Tamigi, la band in Brasile con il criminale Ronnie Biggs, la morte di Nancy Spungen e quella di Sid Vicious. Al pubblico del primo pomeriggio si riserva un linguaggio piano e sintetico, con qualche caduta di stile (“gli inizi caratterizzati da risse e stravaganze sadomasochiste…”), ma tutto sommato accettabile se analizzato a posteriori. …

Read more

The Shadow Line – I Giorni Dell’Idrogeno (Modern Life, 2011)

Rock Italiano a tutto tondo per questo quartetto ormai consumato da una pluriennale esperienza sul campo. In questa edizione la band gioca tutto su una tiepida wave chitarristica che tanto sarà cara ai fans dei Diaframma quanto a quelli dei Litfiba (i primi ovviamente). Tipiche cavalcate elettriche che negli ultimi dieci anni hanno creato nel nostro paese un vero e proprio stile che, oggi come oggi, definirei indie-nazional popolare.

Read more
Back to top