since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: l’enfance rouge

Tsigoti – Private Poverty Speaks To The People Of The Party (ESP-DISK, 2009)

Perchè parlare oggi di un disco uscito nel 2009? Semplicemente per due motivi: da Sodapop non era ancora passato e in secondo luogo Private Poverty Speaks To The People Of The Party degli Tsigoti è un disco enorme e quindi vale la pena parlarne anche tre anni dopo la sua uscita. Chi troviamo dietro gli strumenti in questi sedici brani? Il geniale Thollem McDonas a piano e voce, Jacopo Andreini alla chitarra, Matteo Bennici al basso ed infine Andrea Caprara alla batteria, nomi che abbiamo già imparato a conoscere bene da queste parti (Jealousy Party, L’Enfance Rouge, Squarcicatrici, Rollerball, Motocicletta Tellacci e chissà quanti altri ancora). …

Read more

L’Enfance Rouge – Bar-Bari (Wallace, 2010)

Riprende la navigazione il gruppo italo-francese a tre anni dal precedente Trapani – Halq Al Waady: siamo sempre all'interno del Mare Nostrum, stavolta con una rotta adriatica che unisce, con un curioso gioco di parole, la montenegrina città di Bar alla quasi omonima, nonché dirimpettaia, Bari. Tratta corta, così come il fiato dell'album.

Read more

Putan Club – 10/04/10 Le Tits (Brescia)

A un solo giorno di distanza da Amaury Cambuzat coi suoi Ulan Bator anche il cugino Francois (già Gran Teatro Amaro e L'Enfance Rouge) si trova a transitare per Brescia col suo Putan Club, progetto per musica e immagini (a cura dell'artista fancese Vincent Fortemps) che, secondo le loro stesse parole, "è stato ideato come una cellula di resistenza, caratterizzata da un modo di agire ispirato ai primi complotti di partigiani europei durante l'ultima guerra mondiale (azioni di forza in luoghi diversi e vari) e di partigiani irakeni, afgani o ceceni odierni". Il luogo prescelto stasera è l'arci Le Tits, a due passi dallo stabilimento Iveco. …

Read more

Squarcicatrici – s/t (Wallace-Burp-etc, 2009)

Ecco il ritorno di Jacopo Andreini, non che se ne fosse mai andato in verità, infatti ha sempre continuato a battere le pelli per L'Enfance Rouge, a suonare con i Jelousy Party ed a collaborare a diverso titolo con altri, ma che questo progetto lo coinvolga in modo molto diretto sotto diverso punti di vista lo si intuisce da parecchi particolari. Innanzitutto il fatto ovvio che nonostante le diverse line-up ed il gran numeri di gente coinvolta in questo disco dietro al banco del mixer siedono solo lui ed Andrea Caprara (e fanno davvero un ottimo lavoro), ma se avete avuto modo di seguire alcuni suoi progetti durante questi anni vi sarete anche fatti due idee sui gusti variegati del toscano e potete stare tranquilli che questa specie di gruppo etno-jazz-folk-balcan-patchanca-etc. è un gelato "tutti-frutti" come piace proprio a lui.

Read more
Back to top