since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: laswell

AfarOne – Lucen (Karlrecords, 2012)

Un disco da dopo calura estiva? Forse sì, AfarOne è un ragazzo italiano trasferitosi in Spagna, l’etichetta è quella Karlrecords che alcuni di voi conoscono per i dischi di Laswell di Philippe Petit, dei Kammerflimmer Kollektief. La maggioranza delle uscite della label tedesca è da collocare in ambito elettronico, o flirta pesantemente con il genere. …

Read more

Past The Mark – Hakhel Tribulation (Nu-Jazz, 2011)

Il progetto Past The Mark coinvolge all’interno dello stesso disco due amici di lunga data, Vincenzo Pastano e quel Marc Urselli di cui potete leggere l’intervista all’interno di questo stesso sito. Dal curriculum musicale del primo vedo che è un chitarrista quotato per progetti solisti, collaborazioni e lavori nel “giro grosso”, del secondo giova ricordare che oltre al fondatore di un sito storico per la musica sperimentale, industriale, wave, etc tout court si tratta di un fonico italo-americano di carriera che oltre ad aver collaborato con gente come Eric Clapton o Lou Reed si è preso cura di molte delle registrazioni degli ultimi anni di John Zorn e soci. …

Read more

On Fillmore/Pupillo, Kazuhisa, Yasuhiro – Phonometak Series #7 (Phonometak/Wallace, 2010)

Era un da un po’ di tempo che mi chiedevo che fine avessero fatto questi due geni, perché al di là della discografia singola di Glenn Kotche (Wilko, Loose Fur, Bobby Conn etc.) e Darin Grey (Dazzlin Killmen, Bris Glace, You fantastic) il gruppo mi ha sempre fatto impazzire. Per chi non li avesse mai sentiti, si tratta di un duo con una formula tanto semplice quanto intensa. Percussioni e basso, metallofoni, qualche effetto e null’altro, ma in mezzo ci sentirete un groove a dir poco penetrante e un sostrato percussivo di suonini, lamiere, vibrafoni spalmati a tappeto tanto da dare questa strana atmosfera fra jazz, minimal fusion tribale e notturna ed un suono così viscerale da lasciare senza molto da dire.

Read more

Duozero – Esperanto (Small Voices, 2006)

Strano il potere dell’autosuggestione: forse quanto sto per scrivere è dettato dal fatto che per una stramba associazione leggere che fra i credits del disco compaia Zamboni mi ha fatto pensare a Ferretti. Beh, fatto sta che a tratti, ascoltando questo disco ho pensato ad un po’ di elettronica bella di qualche tempo fa ed a C.o.d.e.x. siglato Giovanni Lindo Ferretti, ma che in realtà dal punto di vista musicale va attribuito quasi per intero al signor Eraldo Bernocchi. …

Read more
Back to top