since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: justin broadrick

H!U – S/T (Corpoc/Esercizi Di Assenza, 2014)

Quanto il crescere fra boschi e sassi in provincia di Lecco possa aver influenzato la genesi di H!U, creatura del poco più che ventenne Davide Sperandio, non è facile da valutare. Verrebbe da dire nulla, se si pensa che il suono sintetico che troviamo nell’album niente ha a che spartire con la natura e l’isolamento di certi luoghi; molto, se si considerano questi ritmi e droni di matrice schiettamente urbana come un tentativo di evasione da certi scenari. …

Read more

Kajkyt – II (God, 2013)

Se non sbaglio è la prima volta che, su queste pagine, incontriamo Slobodan Kajkut in carne e ossa, dopo aver ascoltato vari artisti alle prese coi remix della sua creatura Kaikyt in Krst Remixes e le sue composizioni interpretate da altri nel dimenticabile Maggot/Heifetz plays Slobodan Kajkut. Ora è la volta del secondo disco dei Kajkyt, laconicamente intitolato II, dove ancora una volta il nostro si cimenta in perfetta solitudine con voce, strumenti elettrici ed elettronica. …

Read more

JK Flesh – Posthuman (3by3, 2012)

È bello ogni tanto ritrovare certezze che non siano le solite, inutile reunion di gruppi zombie, più o meno in forma. E parlando di condizione fisica, mi sa che Justin Broadrick non lo trovavamo a questi livelli dai tempi del primo Jesu (i Greymachine non ci avevano impressionato più di tanto). …

Read more

Jesu – Christmas (Avalanche, 2010)

Non credo che su queste pagine si sia mai trattato del nome dietro cui, da oltre un lustro, si nasconde Justin Broadrick dei (rinati) Godflesh. Sarà dipeso dal fatto che, dopo una partenza promettente, il gruppo (in realtà il solo chitarrista, a volte accompagnato da altri musicisti) non abbia mai dato l'idea di meritare particolare attenzione, arenandosi nei bassi fondali di un noise/shoegaze che accostava post rock e My Bloody Valentine senza dare l'idea di grandi possibilità di sviluppo.

Read more
Back to top