since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: iron maiden

Plakkaggio – C.D.G. 7” (Hellnation, 2014)

Abbandonata l’ HC  con cui li avevamo ascoltati fino a ieri ritorna il power trio di Colleferro: sempre combattivo, sempre forbito nel linguaggio e sempre fiera dalla fiera provincia. Cambio di batterista, ma energia da vendere. Un paio di pezzi nuovi e uno dei Judas Priest (Breaking The Law). Sulla cover stenderei un velo pietoso a meno che non apprezziate l’inglese maccheronico di Battiato. …

Read more

Redwood Hill/Hexis – Split 7” (Shove/Enjoyment/Boue/Bookhouse e altre, 2013)

La nostrana Shove, in combutta con un manipolo di altre etichette dedite a suoni non proprio da educande, ci propone questo 7” picture con due band provenienti dalla penisola dello Jutland. Da un lato i Redwood Hill, a metà strada fra HC e metal, entrambi rigorosamente post e in cartellone al prossimo Copenhell Festival dove faranno a valletti nientemeno che agli Iron Maiden. Sull’altro lato i conterranei Hexis, anch’essi frequentatori del giro hardcore ma con un suono da inceneritori di chiese, già autori di due LP e svariati singoli per etichette di prestigio come Music Fear Satan, Halo Of Flies e Swarm Of Nails: loro calcheranno uno dei palchi del Roskilde. …

Read more

Your Anguish – Heroes & Zeroes (Autoprodotto, 2013)

Heroes & Zeroes, terza prova dei torinesi Your Anguish dopo l’esordio omonimo del 2009 e il Desertified EP del 2010, musicalmente si inserisce nel solco di un death metal core alquanto rispettoso delle regole che definiscono il genere, che ad un primo ascolto i nostri sembrano rispettare con un certo riguardo. C’è poi però un aspetto che colpisce e attira, l’attitudine più hardcore che metal, che spinge i brani verso una certa asciuttezza formale, un andare subito al sodo, senza trucchi, niente fronzoli, niente orpelli, questo siamo e ve lo sbattiamo subito in faccia con un animalesco growl inferocito, con delle chitarre tesissime macina riff (che tuttavia, forse inconsapevolmente, sanno tirare fuori certi intrecci melodici alla Iron Maiden, come suggeriscono le mie orecchie impreparate) e una sezione ritmica autorevole come conviene in questi casi. …

Read more

Plakkaggio HC – Ritorno Alla Pangea

Giunto al terzo lavoro (Approdo), dopo Il Nemico (2007) e Fronte Del Sacco (2009), questo terzetto di Colleferro sembra essere riuscito a coniugare finalmente lo spirito OI! con la N.W.O.B.H.M. e un certa dose di sana auto/ironia che male non fa. Far due chiacchiere con loro è un po’ come mettersi a discutere con un avventore del pub dopo una certa ora: ti senti subito a tuo agio ed entri in sintonia anche se non lo hai mai incontrato prima. Ben lontano da intellettualismi e ridondanze per soli iniziati, il Plakkaggio HC va a ruota libera in un carambola tra rugby, ventismo e Gabriele D’Annunzio.

Read more
Back to top