since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: grandaddy

Toilet Door n.6 – Natale E Nobiltà

Mai morti, amici della parrocchietta! Quando ormai ci davano passati dall’altra parte, eccoci intrepidi saltar fuori dalla cappella di famiglia. Accompagnati per l’ultimo viaggio (dell’anno) da Sua Eccellenza l’ Illustrissimo Gran Fig di Put Costantino Della Gherardesca che, con estrema gentilezza, ha tenuto botta ai nostri vaneggiamenti e sproloqui. Una playlist piuttosto classica e socialdemocratica (ci tenevamo a mostrar la côté liscia e morbida) per accompagnarvi sull’ altra sponda del baratro scuro. Sperando di non annoiarvi, di farvi sorridere e brindare su coppe colme di bibita dorata vi ricordiamo: l’indie rock è solo oggi amici cari, ma George Michael è per sempre. E ora let’s do the time warp!

Read more

April Fools Day – 9th (Junk, 2008)

Chi dice che la Spagna non ha nulla da offire in ambito indipendente? Etichette come la Elefant Records e festival come il Primavera Sound a Barcellona od il FIB di Bènicassim, (che acquisiscono prestigio edizione dopo edizione, line-up dopo line-up) dimostrano che anche la penisola iberica tiene gli occhi puntati su ciò che succede nel nostro piccolo mondo, esibendo un'invidiabile struttura organizzativa nell'ambito di concorsi, showcases e compilations per far conoscere ed apprezzare i propri gruppi. Ed è proprio da quest'ambito che arrivano i tarragonesi April Fool's Day, attivi sin dal 2002, e giunti finalmente al debutto dopo due demo. …

Read more

Gabriel Sternberg – Endless Night (Canebagnato, 2007)

La Canebagnato è una piccola etichetta milanese, che vuole rimanere tale e che, a detta sua, pubblica album per folk singers ed (im)pavidi indie rockers. Dei secondi abbiamo già detto qualcosa riguardo i Mauve (in uscita a breve con un nuovo album dal titolo Kitchen Love), dei primi si possono citare i bravi Don Quibòl e Gabriel Sternberg, un giovane italo tedesco che sembra voler scandagliare ogni angolo di buio e solitudine con le sue canzoni accompagnate da un malinconico piano. …

Read more

Yuppie Flu – Fragile Forest (Homesleep, 2008)

Toh. Pensavo di essermi scampato la gag del 2007, il downloadabile disco dei Radiohead, ed ecco che, in un tripudio di fibrillazioni in sync di tutta la blogosfera italica, mi capita sotto il naso il fatto che gli Yuppie Flu si son dati via ad offerta il disco nuovo. Come resistere alla tentazione? Ho qualche euro residuo di transazioni su Paypal, faccio l'acquisto? Beninteso, si può anche prendere gratis, ma com'è, come non è, decido di versare 3€ e sentirmi se si meritano di più o di meno. Con 15€ ti arriva a casa il cd vero col booklet e con 25€ vinci pure la maglietta. L'operazione in se è peggio che sputtanata: alla fin fine, per quanto esclusivo e limitato possa essere il booklet disegnato dal bassista/skater/illustratore Gabbo, un disco italiano in italia dovrebbe rimanere al massimo sui 10€, spese di spedizione incluse.

Read more
Back to top