since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: father murphy

Luca Sigurtà – Grunge (Silken Tofu, 2017)

Se questo disco di Luca Sigurtà sia una svolta verso nuovi orizzonti, l’inizio di un percorso parallelo o un episodio isolato ce lo dirà il tempo; quel che è certo è che Grunge rappresenta uno stacco piuttosto netto rispetto a quanto fatto in finora e solo rivedendo le opere passate col senno di poi possiamo…

Read more

Father Murphy – Croce (Fenser, 2015)

Secondo René Guénon la croce simboleggia, nella maggior parte delle dottrine tradizionali, la realizzazione dell’Uomo Universale: l’asse orizzontale rappresenta un determinato grado dell’esistenza, quello verticale corrisponde alla serie indefinita degli stati dell’essere. Sulla copertina di Croce, il quinto album dei Father Murphy, compare il solo braccio verticale; l’altro, la condizione umana, è tutto nei solchi del disco. …

Read more

Father Murphy – Calvary (Blue Tapes, 2015)

“Questo è un Calvario, non è mica una scampagnata!” diceva il Necchi al Melandri, impegnato ad interpretare Cristo in una Via Crucis, nel secondo episodio di Amici Miei. Nemmeno Calvary dei Father Murphy è una scampagnata, è anzi esattamente quello che il titolo promette: un percorso in salita, arduo e sofferto, che porta alla… Croce. …

Read more

Father Murphy – Rev. Freddie Murphy, C. Lee And Vicar Vittorio Demarin As Father Murphy Play Veronica Azzinari’s Engravings Inspired By Chymische Hochzeit Christiani Rosencreutz Anno 1459 (Corpoc/Terracava, 2014)

Questa è l’ultima testimonianza dei Father Murphy in trio e ammesso esista il concetto di normalità nella produzione del gruppo trevigiano, non poteva essere un disco qualsiasi: la musica rappresenta solo metà del lavoro, essendo destinata ad accompagnare alcune incisioni di Veronica Azzinari ispirate al terzo manifesto della Confraternita dei Rosacroce. Un manufatto che si pone a metà strada fra musica ed arti visive – trattasi di un 12” one side in lussuosa edizione serigrafata a mano con copertina apribile e volume illustrato accluso – potrebbe essere la simbolica rappresentazione del bivio che ha portato i membri del gruppo su due strade differenti, più musicale quella del Reverendo Murphy e di Chiara Lee, che conservano il nome, orientata alla multimedialità quella del vicario Demarin. …

Read more
Back to top