since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: dirty actions

AA. VV. – 391 Vol.5 Liguria (Spittle, 2017)

Dopo oltre trent’anni riprende il progetto 391 iniziato agli albori degli anni ottanta per mano di Pierpaolo De Iulis e Gianlorenzo Giovanozzi. Il tentativo fu di raccogliere tutto il materiale rintracciabile del post punk/wave nostrano suddividendolo per regioni, al fine di creare un archivio che testimoniasse il quadro dell’epoca. Il lavoro iniziato nel 1983 (su…

Read more

Punk ‘n’ Rai (seconda parte)

Chi tra i lettori di Sodapop passa i quarant’anni potrebbe ricordare un servizio andato in onda nel novembre del 1979 sulla breve epopea dei Sex Pistols conclusa con la morte di Sid Vicious. La firma è di Michel Pergolani, giornalista, attore e autore allora residente a Londra. In cinque minuti spaccati di immagini di repertorio, la voce di Pergolani bignamizza Rotten e soci: gli esordi, il concerto sul Tamigi, la band in Brasile con il criminale Ronnie Biggs, la morte di Nancy Spungen e quella di Sid Vicious. Al pubblico del primo pomeriggio si riserva un linguaggio piano e sintetico, con qualche caduta di stile (“gli inizi caratterizzati da risse e stravaganze sadomasochiste…”), ma tutto sommato accettabile se analizzato a posteriori. …

Read more

Johnny Grieco: dai Dirty Actions a tronista mancato

Johnny Grieco detto "il bello" incarna perfettamente l'eroe tragicomico impersonato da Mickey Rourke nello stupendo The Wrestler, con l'attenuante che, a differenza del malandato lottatore, il nostro Gianfranco non si piega (o non si piaga) per sopravvivere ad un presente implacabile ed incomprensibile, ma al contrario si ostina a lottare e scalpitare per trovare una propria dignità (o indegnità) nel caos definitivo che anticipa il crollo della galassia centrale. Io lo stimo sinceramente Johnny il bello.

Read more

Diego Curcio – Rumore Di Carta (Red@zione, 2007)

Credo sia la prima volta che mi balena in mente di recensire un libro. Non è, invece, la prima volta che una tesi di laurea, da cui parte questo testo, ha come oggetto il fenomeno punk, ormai tema più che istituzionalizzato.  Evidentemente, il giovane autore, Diego Curcio, classe '82, è uno di quei bei tipi che non si siedono e si accontentano di quel che passa loro il convento: svezzatosi con il punk rock di metà anni '90, non si è fermato sui tre accordi e le facili melodie floreali italiche del decennio scorso: si è domandato il come e il perchè degli ascolti in cui si trovava immerso e alle leggende ha preferito la ricerca, al sentito dire ha optato per gli scritti e ha sostituito le enciclopedie con le fanzine.

Read more
Back to top