since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: dead elephant

Dogs For Breakfast – Rose Lane Was Tucker’s Girlfriend (Subsoud, 2010)

Nell'esplorazione del nuovo underground italiano i Dogs For Breakfast si incastonano perfettamente tra le facce più interessanti di quest'anno. E sono anche "nel giro giusto", come direbbe il Bugo, osservando le collaborazioni succose di questo lavoro: Luca T. Mai (Zu, Psychofagist), il Blocco A e il suo stesso mentore Giulio "Ragno" Favero. Senza ombra di dubbio hanno le potenzialità per assurgere all'olimpo del post-metal italiano al fianco di Dead Elephant, Inferno, Psychofagist e Vulturum. Staremo a vedere quale longevità artistica saranno in grado di mantenere. …

Read more

Titor – S/T (Smartz, 2009)

Nostalgici della "sei corde senza fronzoli", i Titor inalberano un progetto pseudo concettuale che partendo dall'hardcore californiano dei primi ottanta approda ad un hard rock roccioso, dotato di gran dinamica, debitore tanto di AC/DC quanto degli Afterhours di Germi. Ottima partenza, ma che suona un po' come side-project, veicolato dalla fuga dei membri dalle rispettive band (Treni All'Alba, Dead Elephant, Distruzione).

Read more

Dead Elephant + Zeus! + Spring Is Reverber – 27/12/09 Kroen (Villafranca – VR)

E si arriva così all'ultimo atto. Dopo due anni di attività, con molti dei migliori nomi del panorama italiano e internazionale che ne hanno calcato il palco, il Kroen presenta l'ultima serata live. Suonano la marcia funebre gli Spring Is Reverber, i bolognesi Zeus! e i redivivi Dead Elephant. Curioso, la prima recensione che feci dal Kroen fu proprio del gruppo cuneese e così è anche per l'ultima. Si chiude un cerchio. …

Read more

Dead Elephant – 06/06/08 Arci Kroen (Villafranca – VR)

C'era solo un gruppo dei tanti presenti al MiAmi quest'anno che mi sarei visto volentieri, ma varie e noiose faccende mi trattenevano in queste lande e della cosa mi ero fatto una ragione. Quando mi è stato annunciato che i Dead Elephant avrebbero suonato al vicino arci Kroen il venerdì precedente alla data milanese, mi sono messo un minimo in pari col periodaccio che attraverso. Beh, in pari…Diciamo che ho accorciato le distanze.

Read more
Back to top