since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: canadians

Lava Lava Love – A Bunch Of Love Songs And Zombies (The Prisoner, 2011)

Beh. Ecco qui. Per la serie paghi due e prendi tre, da Verona arriva un quintetto di musicisti che, sotto un nuovo nome, non è per niente nuovo al circuito indie pop. Pare che, neanche due anni fa, Vittorio Pozzato, tastiera/chitarra/voce dei Fake P e dei tanto celebrati – da me compresa – Canadians, si sia ritirato in studio con alcuni amici e ne sia uscito con qualcosa di valido. Così tanto da realizzare velocemente un EP e iniziare, ormai da quasi un anno, a portare in giro il suddetto materiale creato.
Con i primi consensi di pubblico e critica, i nostri (tra cui il batterista dei Fake P e l'ex bassista dei Canadians… insomma, come la sit-com vintage, All In The Family) danno alle stampe l'album d'esordio costruito da tracce inneggianti all'amore in tutte le sue sfaccettature. …

Read more

NOFest! 2010 – 18-20/06/10 Spazio 211 (Torino)

Se c'era un festival italiano che quest'anno, anche solo sulla carta, meritava di essere visto, era sicuramente la seconda edizione del No Fest! di Torino, a causa di un'affinità tanto involontaria quanto gradita con questa webzine: basta scorrere i nomi in cartellone per vedere quanti di loro abbiano trovato spazio su queste pagine. Una selezione di gruppi italiani che per una volta non si rivela castrante grazie a una scelta che pesca in vari ambiti senza scadere in un inutile eclettismo. Così, in cerca di conferme, verifiche e curiosi di nuove scoperte, la Sodapop crew cala su Torino in discreto numero.

Read more

Le Singe Blanc + Ada-Nuki – 24/04/09 Arci Kroen (Villafranca – VR)

Capitano certe volte clamorose botte di culo, fare una cosa con sufficienza, per noia o semplicemente perché non c'è nulla di meglio da fare ed essere ripagati oltremisura. Mi è capitato un venerdì sera di recarmi al Kroen giusto perché non avevo nulla di meglio da fare, senza neppure saper alcunché di chi si sarebbe esibito e trovarmi davanti Les Singe Blanc, direttamente da Metz. Evidentemente non sono stati molti ad avere la stessa pensata, giacché nella saletta non siamo più di una quindicina e almeno di vista, ci conosciamo tutti. Posso testimoniare che almeno metà dei presenti si è fatta minimo 40 chilometri per essere qui stasera. Il dio del rock'n'roll saprà ricompensarli, mentre scaglierà sugli assenti ingiustificati un anatema che trasformerà tutti i loro dischi in CD dei Modena City Ramblers e Laura Pausini. …

Read more

Sprinzi – Ohh Ohh (Alice/Fooltribe, 2007)

Gli Sprinzi hanno un non so che di speciale: in circolazione da un po' (dieci anni circa), sono il classico gruppo di culto, ma dalle incredibili potenzialità. Si può parlare di indie nella sua quintessenza? Non so, ascoltando il nuovo lavoro sembra di avere a che fare con un diamante grezzo, immune dall'effetto myspace pur possedendo una pagina myspace. Le chitarre sono sempre al posto giusto, mai che strizzino troppo l'occhiolino qua e là, mai una sbavatura. La voce stonata sulle corde più alte, conferisce a tutto il mini-album un sapore unico, e tutti- ripeto – tutti i difetti che si potevano rilevare al primo ascolto si trasformano in virtù quando, per forza di cose, sei costretto all'heavy rotation. …

Read more
Back to top