since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: bob weston

Exit Verse – S/T (Damnably/Ernest Jenning, 2014)

L’inglese Damnably continua a seguire le ormai vecchie glorie degli anni novanta e stavolta, dopo avere fatto uscire il suo disco solista The Wishes Of The Dead un paio di anni fa, torna sul luogo del delitto con la nuova uscita di Geoff Farina; rispetto ad allora però la musica è diversa: a questo giro Geoff mette in piedi gli Exit Verse, più legati ai suoi esordi ma non solo. …

Read more

Land Lines – S/T (Cash Cow Production, 2013)

Dopo un periodo di pausa tornano tre quarti dei Matson Jones con un nuovo nome: Land Lines. Per chi non conoscesse il gruppo precedente ne consigliamo sicuramente l’ascolto (ottima introduzione la fulminante Italian Song che trovate su youtube) anche se i Land Lines si muovono su coordinate lievemente diverse: il violoncello suonato in modo molto “rock” è comunque la base di partenza della loro musica. …

Read more

Buildings – Melt Cry Sleep (Double Plus Good/Cash Cow, 2012)

“Non male questo gruppo, solita roba eh, però fatta bene, roba anni ’90”. Se vivi nel 2012, hai passato la soglia dei trenta e i capelli tendono a diradarsi, è quasi un obbligo morale rivalutare quella frase. Sicuramente si parla di un gruppo rock che pur non cambiando le sorti della musica nell’immediato, ha piglio, spunti interessanti e un bel background in comune con te. E’ nato così l’approccio con il nuovo album dei Buildings, Melt Cry Sleep. …

Read more

Kill Kalashnikov – 7 Years (Depression House/Lemming, 2008)

Album postumo, in funerea, appropriata grafica all black, per il quartetto veronese scioltosi nel 2007. Registrato al Red House di Senigallia e masterizzato a Chicago dal solito Bob Weston (ma saranno solo le band di casa nostra a rivolgersi a lui?) il CD raccoglie otto tracce di canonico noise anni '90, basso e batteria in evidenza, seicorde a rumoreggiare, voce che alterna urlati a tentativi di melodia poco convinti. …

Read more
Back to top