since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: black heart procession

The Books – 30/04/11 Interzona (Verona)

Non sono mai stato un grande fan dei The Books: sulla carta quello che fanno è interessante, ma su disco mi hanno sempre annoiato. La classe comunque c'è, è evidente, per cui avendoli a poca distanza da casa non è il caso di fare i difficili. La paura semmai è quella di trovarsi davanti due tipi armati di laptop che sanno vita a un concerto di soli suoni sintetici e bidimensionali.

Read more

J Mascis – Several Shades Of Why (Sub Pop, 2011)

Finalmente J Mascis si mette a nudo, non solo col nome, e quindi ci fermiamo un attimino prima di liquidare questo nuovo lavoro come se fosse il solito gioco delle tre carte, con i pezzi creati dal "generatore automatico di canzoni" Dinosaur Jr (che mai si è inceppato però); quelli dalle rime elementari ABAB se non addirittura AABB, con la voce biascicata e zeppa di parole come Shoulder o Love, che esprimono inadeguatezza assoluta, anche superati i 45 anni. Siamo fuori tempo massimo su tutti i fronti? E la chitarra acustica e la mancanza di sezione ritmica? è solo uno specchietto per le allodole, quindi? Tutto falso, direi. …

Read more

Sakee Sed – Alle Basi Della Roncola (Mousemen, 2010)

Quelle contenute in Alle Basi Della Roncola, esordio dei Sakee Sed, sono canzoni da balera, o da saloon, suonate con "sentimento westernato". Viene infatti in mente il primissimo Bugo, quello dei dischi su Wallace e Bar La Muerte, riletto però in chiave country (ancora più country!). Quindi pianoforte, banjo, chitarre, ukulele, voci un po' stonate, cori. Nei brani più strutturati, Whisky & Coke per esempio, si può sentire qualche eco di Black Heart Procession, ma senza troppa malinconia e con molta approssimazione. I testi, nella maggior parte dei casi in italiano, sembrano molto in linea con le tematiche battute da Le Luci Della Centrale Elettrica o Il Pan Del Diavolo, con esiti altalenanti, ma che fan pensare che ci deve essere qualcosa nell’aria che respirano queste nuove leve di aspiranti cantautori (ma non so se cantautore è la parola esatta).

Read more
Back to top