since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: beck

The Enchanted Realm – Of The Pink Widower (Northpole, 2008)

Il giro della Northpole è in un certo senso fantastico, come quello dei Rollerball seppure i due non siano legati in modo diretto: mediamente sono musicisti con i controcazzi, fanno dei bei dischi, se non ottimi come nel caso dei Rollerball, ed il tutto senza venire cagati nemmeno un minimo rispetto al loro vero potenziale. …

Read more

La Route Du Rock – 14-16/08/08 (Saint Malo – FR)

Il programma del Villaggio Vacanze medio, secondo una ricerca francese, prevede un cartellone di eventi di qualità, un accesso pressocchè continuo al portafoglio del cliente, clima umidiccio tendente alla pioggia, caffè praticamente decaffeinato e tanti francesi. In Bretagna, dopo un viaggio della speranza di venti ore stipati in un furgone a GPL, siamo andati a vedere cos'è che fa muovere alcune migliaia di cugini d'Oltralpe ogni anno, da diciotto che lui ne ha. Probabilmente mi aspettavo un carrozzone più ludico/circense, alla Reading per intenderci, da un festival che compie la maturità nel corrente 2008. Deve essere per questo che mi ha un po' stupito la formula di una dimensione relativamente contenuta; per chi ci andò si parla di uno spazio poco più grande di quello che, qualche anno fa, ospitò Rockaforte nei pressi di Verona. …

Read more

Gretel E Hansel – Follow The Porcupine (Madcap, 2008)

Niente strega cattiva, niente casetta di marzapane, niente di tutto ciò: l'unica favola che troviamo nell'album di Gretel E Hansel è quella campionata o recitata all'inizio della prima traccia. Folk lo-fi come al solito? Più o meno nì, nel senso che il cantato scazzato e svaccato è quello di molti altri dischi Madcap: le melodie sghembe sono sempre le stesse ed anche gli arrangiamenti ben fatti e vagamente Beatlesiani meets Barrettiani o chi ad essi si ispira sono sempre quelli quelli di altri musicisti dell'etichetta del nord-est. …

Read more

Miss Massive Snowflake – Queen’s Headache (Northpole, 2008)

Proprio di recente ho avuto il grande piacere di ascoltarmi in anteprima l'ultimo Rollerball e per l'ennesima volta mi sono domandato come mai dopo tutti questi anni, svariati tour ed una serie di dischi davvero belli siano sempre stati presi sottogamba. Miss Massive Snowflake altri non è che Shane De Leon, un Rollerball storico che si è dato alla carriera solista. Venendo da Portland (oltre a Rollerball dirò solo Jackie O' Motherfucker) il suo disco è intriso di fricchettonate assortite ma nonostante ciò e nonostante l'atmosfera più o meno acida di tutto il cd, direi che si tratti di un disco di canzoni e per di più molto orecchiabili, a tratti strane, ma orecchiabili.

Read more
Back to top