since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: annie hall

Perturbazione – 30/05/08 Morya (Cellatica – BS)

Mi aspettavate, lo so. Eccomi dunque all'esordio su queste pagine a portarvi un po' di sano spirito padano. Indosso l'elmo e vado a incominciare.

Arriva alla conclusione la stagione del Morya, piccolo locale della cintura bresciana che per l'occasione fa il riassunto delle puntate precedenti, con brevi apparizioni di gruppi locali che hanno calcato il palco nel corso dell'anno a far da spalla ai torinesi Perturbazione. Nell'ordine suonano il cantautore di belle speranze Manuele Zamboni, Ettore Giuradei, in terzetto, prossimo a partire in tour di spalla al temibile Cisco "ex-modenasitiremblers" e gli "indie boy" Annie Hall, reduci da una cinquantina di date lungo la penisola e pronti per il Mi Ami. Di questi gruppi ho poco da dire, li conosco e non ho dubbi sul fatto che le loro performance siano state ottime, ma al momento ero impegnato ad assaltare il buffet, prima che la carica delle cavallette spazzasse il tavolo lasciando, a fine serata, solo poche uova sode; per cui, credetemi sulla parola. …

Read more

Annie Hall – Cloud Cuckoo Land (Pippola, 2007)

Dopo un demo e un Ep autoprodotto, l'approdo all'album d'esordio in un cartoncino che al tatto sembra fatto di stoffa. Quasi due anni di gavetta e di concerti, prima a raggio ristretto, ora in giro un po' ovunque. Gli Annie Hall hanno trovato un'etichetta fiorentina, la Pippola Music, che ha prodotto il loro disco il cui titolo rimanda vagamente al secondo disco  degli A Toys Orchestra. La band bresciana, a mio modesto parere, ha una spiccata personalità dal vivo (qui sta il loro punto di forza almeno per quelle 2/3 volte che li ho visti), oltre ad una non comune attitudine nello scrivere belle canzoni che, quando meno te l'aspetti, ti restano impresse .Pezzi come The Lost Wallet o l'ancora più recente Ghos's Legs sono sorprendenti per immediatezza, nonostante siano parecchi mesi che girano in rete. Non è un caso che sia quest'ultima ad aprire Cloud Cuckoo Land.

Read more

Prospekt – S/T (Intellilab, 2006)

Dietro la sigla Prospekt ci sono tre ragazzi bresciani: Isacco Zanola (già dietro il progetto Voxeur) alle macchine, Marco Mor alla chitarra e Giorgio Marcelli (membro degli Annie Hall per capirci) al basso. Questo progetto esplora la musica elettronica – e non solo – da vari punti di vista confluendo in un suono fatto di atmosfere (più che canzoni) molto ricercate su cui il nome di Brian Eno torna sempre utile come facile scorciatoia per il recensore di turno. …

Read more

Karin – I’ve Tried With Sport But It’s Not My cup Of Tea (Autoprodotto, 2006)

Un amico un pò di tempo fa sosteneva di non riuscire ad ascoltare la musica di gente che sul piano personale considerava degli stronzi. Insomma il rapporto personale e il prodotto musicale non possono essere due cose fra loro scindibili. Io all'epoca espressi le mie riserve su questa massima, anche se devo riconoscere che a volte la voglia di dargli ragione era tanta. Il discorso sicuramente non si può ribaltare però: e le persone più adorabili che possiate conoscere a volte possono fare letteralmente cagare, musicalmente parlando. Nienta paura, non è questo il caso dei Karin. Il gruppo, proveniente da Fontevivo (PR), ha dalla sua una cura particolare, quasi maniacale del suo prodotto, con una copertina e un titolo che colpiscono l'ascoltatore che, di un certo tipo di musica, ha fatto un'ossessione. …

Read more
Back to top