since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: a hawk and a hacksaw

Father Murphy – Croce (Fenser, 2015)

Secondo René Guénon la croce simboleggia, nella maggior parte delle dottrine tradizionali, la realizzazione dell’Uomo Universale: l’asse orizzontale rappresenta un determinato grado dell’esistenza, quello verticale corrisponde alla serie indefinita degli stati dell’essere. Sulla copertina di Croce, il quinto album dei Father Murphy, compare il solo braccio verticale; l’altro, la condizione umana, è tutto nei solchi del disco. …

Read more

The Bowerbirds – Hymns For A Dark Horse (Dead Oceans, 2008)

Che, da qualche parte, la quadratura del cerchio dovesse arrivare, era ovvio. Pacifico era che, per qualche folkster impazzito che si trasferisce prima a Parigi poi a Budapest (A Hawk And A Hacksaw) per impadronirsi delle tradizioni locali, o per qualche giovane virgulto blandamente interessato alle dinamiche mediterranee (Beirut) colte nella loro pura essenza melodica, ci sarebbe stata una rilettura del proprio canzoniere folk: proprio inteso come puramente Americano, scritto in quelle capanne di legno, a balloon frame, tra Appalachi e Blue Ridge Mountains, tra Mount Shasta e Mount Eerie. …

Read more

Crevecoeur – #1 (Drella, 2007)

Mi piace pensare che i francesi siano tutti degli stereotipati figli di Jacques Tati, prima ancora che nostri compagni europei. Dirimpettai, a due passi da qui, svicoloni e guasconi, come un po' tutto ciò che fa rima con campioni, a meno di un anno dalla sconfitta, loro, e dalla vittoria, nostra, della Coppa del Mondo di Calcio…

Read more
Back to top