STROMBOLI – Exiles (digital ep, Depths, 2021)

Facendo qualche calcolo sono più di 10 anni che in qualche modo ascolto le opere di Nico Pasquini, prima coi Buzz Aldrin e poi con il suo progetto personale, Stromboli. Quarta uscita con questo monicker per l’etichetta inglese Depths Records e, inutile girarci intorno, quarto centro. Nulla di epocale ma eleganza, cognizione, stile, personalità. Quasi una certezza sottotraccia, a testimoniare in questo caso dei rimandi ad un esilio che pare essere un’orbita solitaria e personale sulla luna, con un’assenza di luce ed un pulsare di fredda grigia materia. Il sound è granulare, caldo e vibrante, quasi come se fossimo dei piccoli insetti alle prese con degli enormi rumori che rilasciano onde che ci scuotono a terra. I ronzii, i feedback, le pulsazioni, i bassi. Tutto appare estremamente semplice e nitido, nucleare nella sua compattezza. Da Odd Scenario ad Unseen il suono ci avvolge, mentre è Sub Stasis a batterci, con sferzate cosmiche e sciabordii sintetici. La materia è pulsante ed impegnativa, ma mai ostica, calibrata in un equilibrio tra melodia e rumore praticamente perfetto. Ecco, forse non troviamo in Exiles una rivoluzione ma a chi importa? Agli altri? Alla società? L’esilio, sia esso scelto od imposto è una condizione che implica sempre e comunque una definizione di se stessi, del proprio ruolo e del proprio percorso. Questo è Stromboli, lo sono Alterations ed Escapology, vie di fuga attraverso materie di un’altra densità rispetto alla nostra. A volte si affonda, a volte si plana, seppur a medio regime mai ci si placa ma si sinsiste, scavando. Dentro Nico ribolle materiale lavico, che si indurisce a seconda dell’ambiente che ritrova. Siatene ricoperti, godetene, Non vi deluderà, ineluttabile. Potrei lanciarmi in iperboli come di un Paul Jebanasam folk o di una Eliane Radigue statica. Non lo farò, aspettatevi soltanto Nico Pasquini più solido che mai.

 

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Low - Double Negative (Sub Pop, 2018)

Quest'estate si è iniziato a parlare di Double Negative, disco che porta i Low verso sonorità più elettroniche: l'uscita è…

08 Oct 2018 Reviews

Read more

Mope - S/T (Taxi Driver, 2014)

Morbidamente strumentale si presenta questa nuova uscita della genovese Taxi Driver che vanta all'interno tanto membri di Eremite quanto di…

17 Apr 2014 Reviews

Read more

Altieri/Balestrazzi/Becuzzi – In Memoriam Of J.G. Ballard (Old Europa Cafè,…

Altieri, Balestrazzi e Becuzzi tributano il maestro della letteratura inglese a tre anni dalla scomparsa e lo fanno tornando sul…

03 Dec 2012 Reviews

Read more

Øe - Transfer (Murmur, 2012)

Il disco di Fabio Perletta, ovvero Øe, esce per la giapponese Murmur records, non che la cosa attesti automaticamente la…

22 Feb 2013 Reviews

Read more

Masked Intruder - M.I. (Fat Wreck, 2014)

Grande conferma per i Masked Intruder, pop-punk band che dalle lande sperdute del Wisconsin approda al secondo disco (su Fat…

04 Jun 2014 Reviews

Read more

Gino Dal Soler – The Circle Is Unbroken (Tuttle, 2011)

Molti dei libri delle edizioni Tuttle prendono le mosse da articoli e rubriche di Blow Up e vengono integrati e…

07 Oct 2011 Reviews

Read more

Joan And The Sailors – Home Storm (Little Jig, 2013)

Leggendo la press sheet mi sono fatto traviare e ho subito pensato che il (secondo) lavoro della formazione…

21 May 2013 Reviews

Read more

Brutal Truth + Cripple Bastards - 07/09/08 C.S.A. Dordoni (Cremona)

Ho fatto di tutto per arrivare tardi al concerto e perdermi i primi due gruppi: i Sudden Death me li…

19 Sep 2008 Live

Read more

Adamennon – MMXII (Autoprodotto, 2012)

C'erano ancora margini di sviluppo nel discorso musicale di Adamennon dopo l'album Nero, che pur avevamo identificato come punto di…

19 Dec 2012 Reviews

Read more

(r) - Titan Arum ( Cheap Satanism/Delete Recordings, 2021)

Non è semplice calarsi dentro Titan Arum. I primi due minuti e trenta di Botox sono infatti in qualche modo…

28 Dec 2021 Reviews

Read more

Nevroshockingiochi – Scena 2 (Onlyfuckingnoise/Neon Paralleli/HYSM?/Il Verso Del Cinghiale…

Quando sulla loro pagina avevo letto l'autodefinizione art-rock, instintivamente avevo messo mano alla fondina, non credo si ci sia bisogno…

16 Oct 2013 Reviews

Read more

Maurizio Abate – A Way To Nowhere (Boring Machines/Black Sweat,…

Membro del collettivo Eternal Zio e collaboratore dei più svariati musicisti (Jooklo Duo, Kawabata Makoto degli Acid Mothers Temple, BeMyDelay…)…

05 Jun 2014 Reviews

Read more

Dirty Trainload – Trashtown (Otium, 2011)

Duo di blues elettrico e grezzo, nei suoni, ma dalle soluzioni decisamente fini, questi Dirty Trainload, rimandano ai The Kills…

25 May 2011 Reviews

Read more

Tindersticks - Across Six Leap Years (City Slang, 2013)

Sono da sempre un grande fan della band di Nottingham, capace, a mio avviso, di regalare dischi di assoluto prestigio…

06 Feb 2014 Reviews

Read more

15 anni di ODRZ – 12/12/2015 Spazio Ligera (Milano)

Anche se dalla data è passato un po’ di tempo e gli infiniti impegni della vita non ci hanno permesso…

08 Jan 2016 Live

Read more

Modotti – S/T (Autoprodotto, 2009)

Sulla strada dove suono post e cantato nel nostro idioma vanno a braccetto non sono stati fatti molti passi da…

19 Jan 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top