Squarcicatrici – s/t (Wallace-Burp-etc, 2009)

Ecco il ritorno di Jacopo Andreini, non che se ne fosse mai andato in verità, infatti ha sempre continuato a battere le pelli per L'Enfance Rouge, a suonare con i Jelousy Party ed a collaborare a diverso titolo con altri, ma che questo progetto lo coinvolga in modo molto diretto sotto diverso punti di vista lo si intuisce da parecchi particolari. Innanzitutto il fatto ovvio che nonostante le diverse line-up ed il gran numeri di gente coinvolta in questo disco dietro al banco del mixer siedono solo lui ed Andrea Caprara (e fanno davvero un ottimo lavoro), ma se avete avuto modo di seguire alcuni suoi progetti durante questi anni vi sarete anche fatti due idee sui gusti variegati del toscano e potete stare tranquilli che questa specie di gruppo etno-jazz-folk-balcan-patchanca-etc. è un gelato "tutti-frutti" come piace proprio a lui.
Si passa agilmente dal jazz sinuoso e free di tracce come Mbizo e Garota al folk crossover di molti gruppi francesi come in Izgubljen sambetta, dal cameristico chinese-western-folk di Afrocina al quasi rock sinfonico di Gorecky. Suono a predominanza acustica che si incorpora per lo più in contrabbasso più batteria/percussioni e su cui si muovono sax, fisarmonica, piano e soprattutto le voci, l'ultimo particolare non deve stupire dato che bene o male per la maggioranza dei pezzi si può ormai parlare di vere e proprie canzoni. Anzi, filosoficamente ed anche a livello di suono accosterei il lavoro a cose come i Negersse Vertes, l'ultima Banda Ionica, i Mano Negra, Manu Chao, Bregovich, Capossela e tutta una riga di gruppi delimitati da questi ipotetici (ed intracciabili) confini, però il tutto virato con un gusto ed un'estetica molto Andreini-ana. Un disco caldo a partire dalla superficie scrostata che compare in copertina, per arrivare alla produzione ed al suono, per quanto riguarda questo ambito di "etno-fusion globale", se proprio così la vogliamo definire, si tratta senza ombra di dubbio del miglior lavoro che coinvolge il toscano ed alcuni dei suoi soci. Gli Squarcicatrici sono cotti al punto giusto, quel tanto che basta difficili per non poter avere il successo dell'Orchestra di Piazza Vittorio, quel tanto che basta melodici per non piacere agli alternativi free-jazzy da circuito underground e quel tanto che basta storti, rock e demodé da non piacere agli intellettuali della musica etnica e di radice popolare da salotto colto (quelli che "anche io ho il mito del buon selvaggio come Levi Strauss e Godard").

Tagged under: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Bug Jargal - S/T (Aut, 2014)

­ Recuperare dischi dal passato e ristamparli dopo quasi vent'anni è sempre un'operazione un po' pericolosa, perché si rischia di…

24 Jul 2014 Reviews

Read more

True Widow – S/T (End Sounds, 2009)

Con un po' di ritardo recuperiamo questo disco d'esordio dei True Widow, la nuova band capitanata da Dan Phillips, ex…

22 Jun 2010 Reviews

Read more

Mon Electric Bijou - Terror At The Gates (Delta Poison…

Un'insolita flemma che si è impossessata di me negli ultimi mesi ha fatto sì che parli di Mon Electric Bijou…

20 Aug 2012 Reviews

Read more

Ka Mate Ka Ora - Thick As The Summer Stars…

"We are a slowcore – shoegaze band!" Ci pensa già il gruppo di Pistoia a scrivere il succo della storia…

01 Oct 2009 Reviews

Read more

Cartavetro - We Need Time EP (Anomolo/Brigadisco/Marsiglia/Tesla/Taxi Driver, 2009)

Per una descrizione calzante della storia dei Cartavetro si potrebbe fare un paragone con la favola del brutto anatroccolo che…

27 Feb 2010 Reviews

Read more

Wailing Of The Winds - S/T (Diazepam, 2011)

Continuano le uscite di Mauro Sciaccaluga (Shiver, Ur, Stalker, Downright) per la sua Diazepam, con una cassetta a nome Wailing…

23 Mar 2012 Reviews

Read more

Daniel Menche - Melting Gravity (Sige, 2019)

Il ritorno di Daniel Menche con Melting Gravity continua a mostrare il costante avanzamento linguistico dello sperimentatore di Portland, uno…

29 Nov 2019 Reviews

Read more

Kill Me Tomorrow / Dance Disaster Movement - Split CD…

Non credo di aver ben capito quello che sta succedendo. Il ballo spastico è diventato di moda? La presentazione mi…

16 Aug 2006 Reviews

Read more

Revolution #9 - Standing In Your City (Autoprodotto, 2007)

Rock n' Roll. Una grandinata di riffs appassionati e caldi che si coniugano perfettamente con un gusto per la…

01 Jan 2008 Reviews

Read more

Kirameki - A Fit Of The Jerks (Bearsuit, 2008)

Cosa chiedete ad un disco? Coerenza? Chiarezza? Intensità? Continuità? Oppure cercate di farvi stupire il più possibile? Sperate sempre, ad…

22 Jan 2009 Reviews

Read more

Airportman/Giaccone/Lalli - Anna E Sam (Lizard, 2016)

Tredicesima uscita per gli Airportman che continuando la collaborazione con gli amici Stefano Giaccone e Lalli, duo che non ha certo…

28 Nov 2016 Reviews

Read more

The Psychic Paramount – II (No Quarter, 2011)

Formati da 2/4 dei Laddio Bolocko, il chitarrista Drew St. Ivany ed il bassista Ben Armstrong, a cui va ad…

27 Mar 2011 Reviews

Read more

Miss Massive Snowflake – 17/04/10 Esposta (Verona)

Tappa veronese per il tour italiano dei Miss Massive Snowflake, proprio mentre il tour europeo della nube del vulcano Eyjafjallajokull ci…

13 Apr 2010 Live

Read more

Paolo Angeli – Sale Quanto Basta (ReR/Off Set/Arti Malandrine, 2013)

Anche se dal giorno dell'uscita è passato qualche tempo non è troppo tardi per parlare del nuovo lavoro di Paolo…

24 Jun 2013 Reviews

Read more

Pulseprogramming - Charade Is Gold (Audraglint, 2011)

Ci eravamo lasciati otto anni fa con i Pulseprogramming: e chi si sarebbe immaginato fossero mai tornati. Sodapop nel suo…

29 Sep 2011 Reviews

Read more

Bachi Da Pietra/The Shipwreck Bag Show - Volumorama 3 (Bloody…

La serie Volumorama edita dalla Bloody Sound Fuctory si propone di abbinare ad ogni uscita alcuni dei nomi migliori del…

09 Nov 2016 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top