Sleepmakeswaves – In Today Already Walks Tomorrow (Monotreme, 2014)

Tornano gli australiani già amati con …And So We Destroyed Everything a stupire e ammaliare con le cinque meravigliose tracce che hanno dato vita al loro debutto del 2008. Finora In Today Already Walks Tomorrow era solo disponibile in Australia o digitalmente ed è per questo che i quattro di Sydney hanno pensato di ristampare l’album che li ha fatti conoscere al mondo. I titoli dei pezzi, lunghissimi ed evocativi come le tracce stesse, danno solo indicazioni su cosa ha mosso la composizione strumentale che è sempre impeccabile e splendidamente emozionante tra cambi di registro improvviso – So That The Children Will Always Shout Her Name – e matrimoni riuscitissimi tra distorsioni quasi acide ed arrangiamenti per archi molto morbidi – One Day You Will Teach Me To Let Go Of My Fears -. Si può dire, come già fatto in precedenza, che siamo in presenza di gente che ha speso gli ultimi tre anni in tour in giro per il mondo, festival di un certo calibro, che ha suonato con 65 Days Of Static e Tortoise, ma in realtà basta davvero ascoltare pochi minuti di questo lavoro per rendersi conto di quanta magnificenza artistica ci sia dietro alla loro musica fatta di crescendi e arpeggi, di improvvise e calcolatissime (caro vecchio math rock!) cadute di ritmo, di chitarre che si scontrano e incontrano, senza bisogno di spiegarla troppo o fare paragoni con chi già è riconosciuto grande. What We Cannot Speak Of, Must Be Passed Over In Silence diceva – oltre all’ultimo pezzo di quest’album – quel grand’uomo di Ludwig Wittgenstein e, in questo caso, forse sostituirei ‘silenzio’ con ‘musica’, ma il concetto è ‘meno parole, più ascolto’. Fine di una recensione già fin troppo lunga.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Gerstein – Live Radio Blackout 1999 (Luce Sia, 2016)

È uno dei nomi storici della musica di ricerca nostrana quello di Gerstein, sigla dietro cui si nasconde il torinese…

22 May 2017 Reviews

Read more

The Poison Arrows - First Class, And Forever (File Thirteen,…

Bastano pochi istanti per riconoscere la voce, per me inconfondibile, di Justin Sinkovich, a suo tempo frontman degli Atombombpocketknife, autori…

05 Oct 2009 Reviews

Read more

Non Voglio Che Clara - s/t (Aiuola, 2006)

Ad un certo punto della nostra vita, fin qui breve, ci si trova, nei propri vent'anni, a fare i conti…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Garaliya – Reforged (Morte, 2014)

Garaliya è un duo in cui uniscono le forze Lin dei Morkobot e il misterioso (e impronunciabile) Mzky. Generalmente dediti…

14 Oct 2014 Reviews

Read more

Anelli/Beauchamp/Cauduro - Sometimes Someone Watches (LTD CD, Chierichetti 2022)

Di primo acchitto sembra di sentire il suono di un serpente agitarsi, poi il suono si accartoccia al buio, matenendo…

14 Jun 2022 Reviews

Read more

The Machine – Redhead (Rekids, 2010)

Matt Edwards (già Radio Slave e Rekid – un album su Soul Jazz con questo secondo pseudonimo), esordisce con la…

21 Jan 2011 Reviews

Read more

oRSo - Ask Your Neighbor (Contraphonic, 2008)

"Molta della musica che ascolto oggi mi delude in maniera sorprendente perché è così dannatamente noiosa. Manca completamente di... bè,…

17 Sep 2008 Reviews

Read more

Alessandro Fiori - Mi sono perso nel bosco ( 42,…

Perdersi nel bosco può essere una cosa tremenda oppure bellissima. Scatenare il panico oppure aprire porte inaspettate. Alessandro Fiori mi…

12 May 2022 Reviews

Read more

Newdress - Newdress (Kandinsky, 2010)

Quando si infila nel lettore un cd che si presenta così ben confezionato (illustrazioni di Mirko Pellizzoli, packaging e grafica…

19 Jan 2011 Reviews

Read more

Video Diva - Inetticho (Autoprodotto, 2009)

Per quanto non sia bello identificare un gruppo con uno di quelli che ne fanno parte a volte è necessario…

11 Apr 2009 Reviews

Read more

L'Ultimo Disco Dei Mohicani, intervista a Maurizio Blatto

Una varia umanità che spazza via qualsiasi noiosa "pippa" da appassionati di musica. La negazione assoluta di qualsiasi nozionismo musicale fatto apposta…

22 Feb 2011 Interviews

Read more

Kinit Her - The Poet & The Blue Flower (Avant!,…

Una sorta di avvicinamento (super) uomo/natura, testa fra le nuvole, seduto su vette altissime e purissime: questa la copertina (opera…

18 Oct 2013 Reviews

Read more

Rock And The City - Freak è Davvero Così Chic?

Del baccano gonfiato a steroidi di carta e inchiostro chiamato new (weird) folk si comincia, complice lo scorrere impietoso delle…

01 Oct 2006 Articles

Read more

Erdem Helvacioglu - Wounded Breath (Ancourant, 2009)

Altro gradito ritorno, infatti come qualcuno di voi si ricorderà avevamo recensito questo compositore turco in occasione del suo lavoro…

06 Sep 2009 Reviews

Read more

Picastro - Become Secret (Block Recording Club/Monotreme, 2010)

La voce di Liz Hysen non si dimentica facilmente e anche se non ho seguito più i Picastro dal loro…

04 Mar 2010 Reviews

Read more

Intervista ai Giuda

Street rock and roll al fulmicotone antemico e ballabilissimo. Come già suggerito in sede di recensione l'esordio a trentatré…

28 Nov 2011 Interviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top