Simon Grab & Francesco Giudici – [No] Surrender (LP OUS, 2022)

[No] Surrender è uno scontro. Uno scontro presuppone sempre una resistenza. Uno scontro presuppone due forze almeno che cozzino, combattano e resistano l’un l’altro.
[No] Surrender è la storia di una donna. La storia di una dignità, la storia di un’immagine.
Madame Rochat, la signora rappresentata in copertina da Aline d’Auria, era la concierge di una palazzina di Losanna, nella Svizzera Francese. Al momento del suo pensionamento i padroni di casa le hanno tolto la casa dopo mezzo secolo. Da persona normale si è ritrovata a diventare forza ed immagine della lotta sociale. L’apparire sulla copertina di questo disco è simbolo di caparbietà e di forza, che l’arrendersi non è qui materia di scelta.
Lo scontro fra Simon (marchingegni) e Francesco (chitarra) è brutale. Vive di frequenze medio basse ma sa anche urlare e squittire, creando con l’energia del proprio scontro un vero e proprio corpo sonoro. Macilento, caparbio, enorme. Il disco vive di molte declinazioni dello scontro, di molte immagini rilasciate su più piani. Cova tensioni, racconta agguati, svela combattimenti.
Costruisce un percorso che mi riporta ad esperienze ubriacanti, come Annientamento di Vandermeer e poi di Garland, oppure ad alcuni giochi in POV. Ci si sente soli, in prima persona, in balia di elementi distanti, strazianti e straziati.
Le atmosfere sono ben calibrate, umide e tortuose il giusto, mai respingenti. Il guardarsi dietro le spalle in continuazione, in una situazione di decadimento e di catarsi che può solo fortificare ciò che non verrà devastato. Gli strumenti suonano come sirene, come elefanti, come vere e proprie armi di guerra costruite in casa, come armarsi di frese e trapani per difendere il proprio avamposto.
[No] Surrender è, soprattutto, un disco che richiede molta energia nell’ascolto. Un disco che, una volta per tutte (e ce ne vogliono, eccome se ce ne vogliono), richiede una soglia d’attenzione, come un libro, come un dibattito, come un’opera d’arte. Non ho paura a raccomandarlo a chi voglia provare un’esperienza impegnativa ma nutriente e pervasiva.
I leave, Forest Spirit, Sirens, Wolves, Aftermath, sono gli scenari di un vero e proprio combattimento. A tratti la linea sembra essere disturbata, quasi come se nei momenti di minore intensità ci venisse comunque sottratta la luce o la serenità d’animo. Ma è un attimo, che si ritorna al fronte, Simon e Francesco non ci permettono nessun tipo di calo di concentrazione.
Che dire di questo viaggio? Possiamo chiamarlo disco? Possiamo chiamarla musica? Di certo è suono rappresentativo del tormento interiore e della battaglia che ognuno di noi porta avanti, celata e nascosta, per non perdere i propri valori e le proprie ragioni un giorno dopo l’altro.
Non avremo nient’altro. Non ci servirà nient’altro.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Kaeba - Lanurek 5.0 x 100 (Farmacia 901/Bugdate/Kaeba, 2010)

Proprio l'altro giorno pensavo a quanto questo Paese di "vecchi" (sia chiaro: per forma mentis e non per età!) e…

27 Oct 2010 Reviews

Read more

Papier Tigre - S/T (Collectif Effervescence, 2007)

Disco che gronda Chicago, Washington e indie / math rock metà '90 da tutti i pori. Potremmo indicare,…

06 Nov 2007 Reviews

Read more

Matmos + M.uto - 15/03/13 Interzona (Verona)

La prima tranche della stagione 2013 di Interzona è ricca di bei nomi: si è iniziato con Jon Spencer, che…

22 Mar 2013 Live

Read more

Submental Orchestra- Castello Di Sangue (Casetta, 2019)

Servono un po’ di ascolti e una certa attenzione per venire a capo di Castello Di Sangue, seconda opera in…

20 Aug 2019 Reviews

Read more

Lorenzo Senni + Von Tesla – 12/01/2014 Chiesa Di…

Esordisce questa sera l’associazione veronese Morse, recentemente costituitasi e che si dedicherà, come appare evidente dal programma finora annunciato, alle…

24 Jan 2014 Live

Read more

Jennifer Gentle - Concentric (A Silent Place, 2010)

Ritorna uno dei gruppi italiani che è riuscito ad imporsi all'attenzione dell'etichetta che divenne famosa per il grunge, la Sub…

11 May 2010 Reviews

Read more

The Ex + Ililta Band - 21/03/09 Interzona (Verona)

Trent'anni (beh, qualcuno quasi cinquanta, mi sa...) e non sentirli. Gli olandesi The Ex, in occasione del trentennale, battono…

28 Mar 2009 Live

Read more

7 Training Days – Finale/Forward EP (Autoprodotto, 2012)

Merita almeno una segnalazione questo breve EP dei frusinati 7 Training Days, di cui già avevamo avuto modo di parlare…

10 Dec 2012 Reviews

Read more

Absoluten Calfeutrail & Blarke Bayer - Conflict Resolution Seminar (Sabbatical,…

Altro dischetto Sabbatical interessante, altro piatto per stomaci foderati di lamiera. In questo caso più che un eufemismo si tratta…

13 Mar 2009 Reviews

Read more

Astral Brew - Red Soil (Macina Dischi, 2018)

Navigatori di lungo corso intrecciano le trame di questa sorta di concept spaziale a metà strada tra l'impro jazz colto…

25 Oct 2018 Reviews

Read more

Psss Psss Psss – S/T (Pezzente Produzioni, 2008)

Il gruppo in questione (è un gruppo?) ha suonato quest'anno al Tago fest ma me lo sono perso, in realtà…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

Small Thing - S/T (Flamingo, 2019)

"La cosetta" è un gagliardo punk stop and go di chiara matrice NOFX (nel senso buono) interpretato da un giovane…

08 Feb 2021 Reviews

Read more

Harold Nono/Hidekazu Wakabayashi – S/T (Bearsuit, 2010)

Tempo fa avevamo recensito un lavoro di Harold Nono oltre ad altro materiale della piccola etichetta inglese Bearsuit,…

11 Jun 2010 Reviews

Read more

Blastula - Scarnoduo (Amirani, 2010)

Giusto per mettere le cose subito in chiaro, diciamo che per quel che mi riguarda parlando di questo disco siamo…

30 Mar 2010 Reviews

Read more

Massimo Olla - Life In A Sonic Free Form Research…

Percussioni, suggestioni e striscianti fruscii introducono il raffinatissmo lavoro di Massimo Olla che, a onor del vero, sembra non abbia…

04 Oct 2020 Reviews

Read more

Gianni Gebbia/Stefano Giust/Xabier Iriondo - L’Edera, Il Colle, E La…

Possiamo parlare di supergruppo? Beh fate un po’ voi... e quindi solito discorso che i super gruppi non funzionano? Dipende…

30 Sep 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top