Schonwald – Amplified Nature (Panoplie, 2009)

A quanto pare la 5 Roses oltre ad ingrandirsi sta diventando un’agenzia di promozione sia per la roba estera che per quella italiana, in questo caso specifico si tratta di questi Schonwald. Dato che solitamente non leggo quasi mai nulla prima di ascoltare un disco (anzi non lo leggo neppure dopo, perché non leggo… leggere è inutile e sono parecchio felice di essere ignorante) direi che potevano venire da qualunque altra parte d’Europa e non necessariamente dall’Italia e questo è buono, infatti si sente che sono europei ma per l’appunto non si tratta di quell’indie-italiano che non è di serie A (perché quello di serie A tutto sommato c’è e si sente) e che finisce per essere roba filo estera mal fatta. Leggo che si tratta di due membri dei Pitch di cui ricordo ben poco oltre al fatto che impostassero molto della loro immagine su una super patata che cantava, ma che oltre a quello non mi dicevano molto (se questo sia positivo o no decidetelo voi). Superata quest’impennata di misoginia e rosicume per la ficaggine altrui, diciamo che questo disco ogni tanto si spara alcune pallottole niente male e per quanto i riferimenti si sentano e siano talvolta smaccati (Sonic Youth e Blonde Redhead su tutti), qualche pezzo davvero riuscito c’è e si sente anche se il suono è un po’ datato (ma cosa di quello che credete che sia nuovo non è datato?). Oltre agli accostamenti menzionati aggiungerei anche gli Yeah Yeah Yeahs, anche se c’è molto meno tiro e molto più pop e bel pop visto che i suoni, le melodie e gli arrangiamenti stanno tutti dove devono stare. A tratti derivativo, minimale, piacevole e molto a presa rapida e non esagero dato che con due batterie elettroniche semplicissime, basso, chitarra e voce imbasticono alcuni pezzi che non hanno bisogno di molto altro come ad esempio la bull-in-the-heateriana Ok, Typewriter o la rocckeggiante Slow Milk. Un buon disco, anche senza fica in copertina… come avrete capito anche io sono parte della Chiesa del moralizzatore!

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

La Morte – S/T (Corpoc/Anemic Dracula, 2012)

Dietro La Morte si celano Giovanni Succi dei Bachi Da Pietra (voce recitante) e Riccardo Gamondi degli Uochi Toki (elettronica…

05 Nov 2012 Reviews

Read more

Orfanado – Iter (Sound Of Cobra, 2011)

Piccoli noiser cambiano pelle, almeno temporaneamente, in questo progetto che coinvolge gente impegnata anche con In Zaire, Lago Morto, G.I.…

23 Dec 2011 Reviews

Read more

Jane & The Magik Bananas - Inscrutable Intentions (Unrock, 2020)

Dopo un lungo periodo di silenzio ritornano i Jane & The Magik Bananas, impro trio dal nome rock’n’roll formato da Sam…

28 Apr 2020 Reviews

Read more

The Dirty Projectors - Rise Above (Dead Oceans, 2007)

Six Pack, Gimmie Gimmie Gimmie, Rise Above, Thirsty And Miserable, Police Story e così via, eh si, i titoli che…

18 Jan 2008 Reviews

Read more

Ryoji Ikeda – 21/03/2015 Interzona (Verona)

Pochi eventi ma buoni, aveva annunciato l’Interzona per questa nuova stagione. Sul pochi avrei da ridire – semplicemente per il…

27 Mar 2015 Live

Read more

Musica Per Bambini - Capolavoro (Trovarobato, 2014)

Il twist che si racchiude nella testa di Manuel Bongiorni è davvero difficile da codificare. Il one-man-band piacentino, qui all'ennesima…

21 Oct 2014 Reviews

Read more

Yalda - Tavallodi Digar ( CD Taxi Driver, 2022)

A novembre dello scorso anno Massimo Perasso mi passa un live degli Yalda, conoscendo la mia passione per le voci…

23 Jun 2022 Reviews

Read more

Giorgio Ricci - Insanity (Laverna, 2012)

Giorgio Ricci, per chi di voi non lo sapesse, è un ex Templebeat, gruppo in forza alla Submission e che…

17 May 2012 Reviews

Read more

Pontiak + Hell Demonio - 08/08/09 Malafly (Verona)

Per l'estate l'arci Kroen si trasferisce armi e bagagli alla periferia di Verona dove, in combutta con altre associazioni…

16 Sep 2009 Live

Read more

Frontiera - 24/04/10 C.S. 28 Maggio (Rovato - BS)

A volte ritornano, o forse non se ne sono mai andati. Frontiera da Aosta, 2/3 dei gloriosi Kina, 1/3 dei…

03 May 2010 Live

Read more

Franz Rosati – Black Body Radiation (Manyfeetunder, 2015)

Franz Rosati riprende in discorso iniziato con l’album Ruins un paio di anni fa e con Black Body Radiation lo…

21 Mar 2016 Reviews

Read more

Animal Farm Project - S/T (Autoprodotto, 2006)

Indubbiamente originale questo gruppo bolognese che prendendo come muse ispiratrici i Radiohead e i Rage Against The Machine, sa regalarci…

03 Dec 2006 Reviews

Read more

Lady Vallens – Noon EP (Second Family, 2010)

Il boss dell'etichetta più il chitarrista degli ottimi Bonora e un tot di macchinari, questo l'organico dei Lady Vallens, che…

30 Aug 2010 Reviews

Read more

AA.VV. - Funk In Italia (Funk In Italy, 2009)

Questa recensione è stata un parto lungo ma per nulla sofferto, il fatto è che recensirsi una doppia compilation funk…

10 Feb 2009 Reviews

Read more

Two Dollar Guitar + Chris Brokaw - 01/12/06 Milk Club…

Invecchiare non è il male. Galline, vischi maschio col fischio e senza raschio*, vino, amicizie e tutto quello in cui…

06 Jan 2007 Live

Read more

Orla Wren - Soil Steps (Oak, 2014)

Orla Wren è il progetto dello scozzese Tui, che per lunghi periodi vive in un furgone andando in giro per…

12 Jun 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top