Satantango – Dice Not Included (Wallace, 2007)

A distanza di un bel po’ di tempo ritornano a farsi vivi su Wallace gli eredi spirituali e “materiali” dei Tupelo, di  Stiv Livraghi e di un bel pezzo di storia indipendente italiana. Com’è lecito aspettarsi, blues e apparente svaccatezza sono sempre inseriti nella mappatura del loro DNA, ma direi che rispetto al passato nonostante un’apparente ruvidezza attuata come scelta produttiva, i pezzi sembrano più semplificati nel senso nobile del termine. Come in precedenza sembra sempre un po’ di vedere la prima PJ Harvey che fa a cazzotti con John Spencer, Boss Hog più cacirri ingaggiati in un corpo a corpo con Delta 72 e con l’ubriacatura del sacro corpo del rockarolla. Nonostante sia ancora più esploso ed in saturazione di prima, tutto il disco è molto più fruibile e le canzoni sono parecchio orecchiabili, tanto che se fossimo in un altro paese, i nostri avrebbero di che giocarsi sul mercato. Oltre che l’arrangiamento direi che la maturità si vede anche nella scrittura che invece di agghindarsi oltremisura va asciugandosi per lasciare solo il giusto indispensabile tanto che forse invece che menzionare tutte quelle referenze major avrei dovuto nominare In The Red e ruvidume vario. Se gli Almandino Quite Deluxe sono il braccio armato del blues carcassone made in Italy, i Satantango sono quello che nonostante la caciara resta il più raffinato. Se mai in PJ avete trovato delle radiazioni degli Stooges, se un certo punk e noise sono cresciuti come batteri sulle radici di gente che ha venduto l’anima al diavolo in un crocevia che attraversava i campi di grano: allora ivi troverete i Satantango. Ora se quanto detto vi garba apprezzerete il disco senza riserve, se invece quello che di un gruppo non vi garba è che rimanga imperturbabilmente uguale a se stesso, allora avvicinatevi con qualche riserva perché l’unico neo sul volto dei lombardi è proprio quello che disvela tutte le influenze in modo fin troppo immediato.

Tagged under: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

VV.AA. – III° Tagofest (Coproduzione, 2009)

Fa un po' tristezza pensare che questa, che doveva essere la celebrazione di uno dei festival indipendenti più rinomati della…

22 Nov 2009 Reviews

Read more

Metzengerstein - Albero Specchio (Sonic Meditations, 2013)

Avere la prima uscita della carriera per l'etichetta di Justin Wright (alias Expo '70) è certamente un buon biglietto da…

23 Apr 2013 Reviews

Read more

AA. VV. - Brigadisco 4 - Capropoli (Brigadisco, 2012)

Le compilation della Brigadisco si preoccupano, di anno in anno, di fornire una panoramica sui gruppi che transitano dalle parti…

13 Sep 2012 Reviews

Read more

Camion - A Serenade For Yokels (Autoprodotto, 2011)

Appena mi è capitato fra le mani il disco di questo terzetto romano non ho potuto non pensare che avessero…

27 May 2011 Reviews

Read more

Marvin – Hangover The Top (Africantape, 2010)

Continua da parte dell'Africantape l'esplorazione del suono post in tutte le sue sfaccettature. Quello che propongono i Marvin, terzetto francese…

01 May 2010 Reviews

Read more

Maggot/Heifetz – Plays The Music Of Slobodan Kajkut (God, 2013)

Uno split LP in cui due formazioni chitarra-batteria interpretano composizioni di Slobodan Kajkut, dal tono evidentemente minimalista: il suono, nei…

20 May 2013 Reviews

Read more

Casa Del Mirto – 1979 (Mashhh!, 2011)

I pomeriggi da piccolo, quando giocavi con gli amici senza stancarti mai, dove pure le giornate non finivano più. Il…

12 Mar 2011 Reviews

Read more

Low Low Low La La La Love Love Love -…

Continua la carriera discografica di questa band inglese che risponde al nome bizzarro di Low Low Low La La La…

01 Dec 2009 Reviews

Read more

The Caretaker – Patience (After Sebald) (History Always Favours…

Album ambizioso a nome The Caretaker, ovvero Leyland James Kirby. In un attimo Patience ti conduce ti trasporta in…

27 Aug 2012 Reviews

Read more

Reflue - A collective Dream (Shyrec, 2006)

Superpop anglofono di quello in stile Homesleep di poco tempo fa tanto per intenderci, ora la Homesleep ha fatto scuola?…

16 Oct 2006 Reviews

Read more

Minnie's - Il Pane E Le Rose (No Reason/Antstreet, 2006)

Un altro ritardo cronico nelle recensioni? Sì e no stavolta: è da parecchio che aspetto il nuovo disco dei Minnie's…

11 Nov 2007 Reviews

Read more

Adam Wolf - Songs I/II (Autoprodotto, 2018)

Adam Wolf ha due band di musica energica e chitarrosa (Wolfhand e Sleeping In), non particolarmente originali: le foto dei…

01 Mar 2018 Reviews

Read more

Marta De Pascalis – Quitratue (Autoprodotto, 2014)

Marta De Pascalis l’abbiamo conosciuta grazie alla compilation Burnt Circuits Kept Under My Bed, dove si segnalava con uno dei…

20 Feb 2015 Reviews

Read more

Ground Unicorn Horn - S/T (Three.One.G, 2007)

Piccoli oggettini e deformazioni fisiche. Ossa inesistenti e problemi di dieta. Temporanei divertissement di annoiati e insofferenti capipopolo. Tutto…

14 Feb 2008 Reviews

Read more

Alberorovesciato/Donato Epiro - S/T (Sturm Und Drugs, 2010)

Nuovo lavoro per l'etichetta pugliese e nuovo episodio per Donato Epiro, questa volta in combutta con Alberorovesciato per uno split…

04 Oct 2010 Reviews

Read more

Gerstein – Live Radio Blackout 1999 (Luce Sia, 2016)

È uno dei nomi storici della musica di ricerca nostrana quello di Gerstein, sigla dietro cui si nasconde il torinese…

22 May 2017 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top